Better Call Saul: le domande che potrebbero trovare risposta nell'ultima stagione del prequel di Breaking Bad

Autore: Elena Arrisico ,
Netflix
7' 20''
Copertina di Better Call Saul: le domande che potrebbero trovare risposta nell'ultima stagione del prequel di Breaking Bad

Prequel di #Breaking Bad – prodotta dal 2008 al 2013 per 5 stagioni – #Better Call Saul è riuscita a ritagliarsi un posto d’onore nel mondo delle serie televisive, ottenendo pareri positivi dalla critica e dal pubblico proprio come la serie da cui è nata.

Prodotta dal 2015 al 2022 e creata da Vince Gilligan - come la serie madre - e da Peter Gould, Better Call Saul si concluderà con un totale di 6 stagioni dopo averci portato nella vita dell’avvocato Jimmy McGill (Bob Odenkirk) che abbiamo visto, poco alla volta, trasformarsi nel Saul Goodman di Breaking Bad.

Advertisement

La serie inizia dopo i fatti di Breaking Bad, a Omaha in Nebraska, dove Saul è sotto falsa identità, con il nome di Gene Takovic, per fuggire dalla sua vecchia e pericolosa vita ad Albuquerque in New Mexico. Per capire meglio Saul, la storia ci porta nel passato dell’uomo, quando era James McGill e cercava di farsi un nome come avvocato, nonostante la poca fiducia che suo fratello Chuck McGill (Michael McKean) aveva nei suoi confronti.

Dopo Breaking Bad, #El Camino - Il film di Breaking Bad (El Camino: A Breaking Bad Movie) e cinque stagioni di Better Call Saul, ci sono diverse domande ancora lasciate in sospeso che potrebbero trovare risposta in Better Call Saul 6. Vediamone alcune.

  1. Il destino di Kim
  2. Il piano di Jimmy e Kim
  3. La vendetta di Lalo Salamanca
  4. Il futuro di Nacho
  5. Il laboratorio di Gus
  6. Walt e Jesse
  7. Gene Takovic

Better Call Saul Better Call Saul Sei anni prima che Saul Goodman conosca Walter White. Incontreremo l'uomo che sarà conosciuto come Saul Goodman, quando era ancora noto col nome di Jimmy McGill, un avvocato da poco, ... Apri scheda

1 – Cosa succederà a Kim Wexler?

La domanda che più tormenta i fan di Better Call Saul è quella che riguarda il destino della dolce e brillante Kim Wexler (Rhea Seehorn): nonostante tutti i problemi creati da Jimmy, lei gli è sempre rimasta accanto – motivandolo, supportandolo e consigliandolo - oltre a essersi dimostrata, in più di un’occasione, un eccellente avvocato.

Trattandosi Better Call Saul di un prequel, è chiaro che i fan si chiedono – da anni – perché Kim sia assente da Breaking Bad; assenza che verrà affrontata proprio nella stagione 6 di Better Call Saul.

A che punto della vita di Saul Kim sparirà? E perché? Alla domanda di un fan, sul proprio profilo Twitter, Rhea Seehorn ha definito la sesta stagionedevastante”.

Ora sposata con Jimmy/Saul, sua amica, alleata e confidente, abbiamo imparato ad amarla più di tutti gli altri personaggi della saga e, purtroppo, gli ultimi sviluppi della serie ci fanno temere per la sua vita. Che possa ucciderla Lalo, in cerca di vendetta nei confronti di Saul? Del resto, nell’episodio 5x09 Strade cattive (Bad Choice Road), sembrava già a un passo dal farlo quando l'uomo si è recato a casa della coppia, credendo di essere stato tradito da Saul.

Advertisement

Come ha detto Mike Ehrmantraut (Jonathan Banks) a Jimmy, Kim è ormai parte del gioco e, di conseguenza, in grave pericolo. Proprio per questa ragione, però, Jimmy potrebbe decidere di proteggerla e farle cambiare identità e vita (in questo caso, potremmo sperare di rivederli insieme). Un’ultima opzione potrebbe vedere Kim stancarsi della vita nell’illegalità di Saul, ritornare in sé e decidere di rompere con lui.

AMC, Netflix
Rhea Seehorn
Kim in una scena di Better Call Saul

Ciò che è certo è che in Breaking Bad e nei flashforward – dove Jimmy/Saul è Gene – Kim non è presente e non è neanche menzionata.

2 - Jimmy e Kim andranno avanti con il piano per rovinare Howard?

Con enorme sorpresa di Jimmy, negli ultimi episodi della quinta stagione di Better Call Saul sembra che Kim inizi ad abbracciare il suo lato oscuro. Lei che è sempre stata amante della giustizia, delle regole e che ha condannato i comportamenti poco corretti di Jimmy in diverse occasioni, sembra che a causa della sua cattiva influenza stia cambiando.

Nell’episodio 5x10 Qualcosa di imperdonabile (Something Unforgivable), Kim incontra Howard Hamlin (Patrick Fabian) che le racconta di aver offerto un lavoro a Jimmy, ma che quest'ultimo gli ha distrutto la macchina e gli ha fatto un pessimo scherzo mentre si trovava al ristorante. Howard avvisa Kim, quindi, che Jimmy ha bisogno di aiuto e che per lei lasciare Mesa Verde e Schweikart & Cokely non è stato molto saggio.

Advertisement
AMC, Netflix
Patrick Fabian in Better Call Saul
Howard Hamlin in Better Call Saul

Il fatto che Howard pensi che lei si sia fatta influenzare negativamente da Jimmy fa scattare qualcosa in Kim, che inizia a fantasticare su come vendicarsi di lui. Persino Jimmy cerca di metterle un freno, dicendole che Howard non merita di essere rovinato e che questo non è da lei; Kim, però, sembra proprio non scherzare.

L’assenza di Howard da Breaking Bad potrebbe, quindi, avere a che fare proprio con il piano di Kim e Jimmy di rovinare la sua carriera e lo studio legale Hamlin, Hamlin & McGill. Nella peggiore delle ipotesi, invece, potrebbe morire o finire – sempre per lo stesso motivo – in galera.

3 – Come si vendicherà Lalo Salamanca?

Nell’ultimo episodio della quinta stagione di Better Call Saul, vediamo Lalo Salamanca (Tony Dalton) dirigersi in Messico con Nacho che, segretamente, collabora con Gus. Quest’ultimo ha organizzato l’omicidio di Lalo, sfruttando Nacho per dare accesso ai sicari alla villa dell’uomo.

Nacho apre il cancello della villa e scappa, ma Lalo riesce a sopravvivere ai killer che fanno, comunque, una strage. L’uomo costringe un sicario - prima di ucciderlo - a comunicare al suo capo che l’agguato è riuscito, così che tutti lo credano morto. Mancando Nacho, Lalo capisce che è stato quest’ultimo a tradirlo. Come si vendicherà?

Un indizio del futuro di Lalo potrebbe trovarsi in una scena di Breaking Bad, nell’episodio 2x08 Conviene chiamare Saul (Better Call Saul), in cui Walter e Jesse portano Saul nel deserto, fingendosi uomini di Heisenberg per cercare di ottenere una soluzione per salvare la propria identità ed evitare il carcere a Badger (Matt Jones).

Advertisement

AMC, Netflix
Tony Dalton
Lalo Salamanca, villain di Better Call Saul

È proprio in questo episodio che Saul dice: “Non sono stato io! È stato Ignacio! È stato lui, vi prego!” e poi chiede: “Chi è che vi manda? È stato Lalo?”.

Saul si riferisce chiaramente a Nacho e a Lalo che, quindi, potrebbe essere vivo e ancora in cerca di vendetta.

4 – Riuscirà Nacho a uscire dal giro?

Incerto è anche il destino di Nacho Varga (Michael Mando) che, in più occasioni, in Better Call Saul ha espresso il desiderio di cambiare vita e vivere tranquillamente con la propria famiglia.

Purtroppo, però, collaborando con Fring e mettendosi contro Lalo – che è ancora vivo – alla fine della quinta stagione, la sua vita è chiaramente in pericolo.

AMC, Netflix
Michael Mando in una scena di Better Call Saul
Nacho collabora segretamente con Gus

L’esclamazione pronunciata da Saul in Breaking Bad, nell’episodio 2x08 Conviene chiamare Saul (Better Call Saul), potrebbe voler dire che Nacho è ancora vivo? È riuscito a scappare?

5 – Quando sarà pronto il laboratorio di Gus?

Da diverso tempo Gus Fring (Giancarlo Esposito) tenta di costruire il suo laboratorio segreto; quello che, in seguito, avremo modo di vedere in Breaking Bad.

Con Lalo fuori gioco – Gus crede che sia morto – è possibile che venga ripreso il lavoro precedentemente interrotto: il progetto si era, infatti, fermato dopo la morte del capo architetto e l’interferenza di Lalo.

Come farà Gus a costruire il laboratorio di metanfetamine? Come farà a nascondere l’operazione all’interno della società Madrigal Elektromotoren GmbH? Quest’ultima, a sua volta, sappiamo che include la catena di fast-food conosciuta come Los Pollos Hermanos.

In Better Call Saul 6 potremmo, quindi, vedere quando il laboratorio di Gus sarà pronto.

6 – Vedremo Walt e Jesse in Better Call Saul 6?

Da anni, i fan si chiedono se ci sarà modo di vedere Walt e Jesse in Better Call Saul. Conosciamo Walter White (Bryan Cranston) come l’insoddisfatto professore di chimica che, con una famiglia sulle spalle e con problemi economici, decide di iniziare a produrre metanfetamine quando scopre di avere il cancro ai polmoni.

Per cercare di pagare le cure e provvedere alla sua famiglia anche quando non ci sarà più, l’uomo avvia il progetto con il suo ex-studente e spacciatore Jesse Pinkman (Aaron Paul): grazie alle sue conoscenze della chimica, la qualità del prodotto è nettamente superiore a quanto si sia mai visto prima e si fa, così, strada nel mercato della droga.

Walt e Jesse incontrano Saul soltanto nella seconda stagione di Breaking Bad e sembra fosse la prima volta, quindi è improbabile che il trio si sia conosciuto prima di quegli eventi, ma chi lo sa?

7 – Che fine farà Gene Takovic?

Infine, quale sarà il destino di Gene Takovic, manager di Omaha Cinnabon? Nell’episodio 5x01 Uomo magico (Magic Man), nella linea temporale seguente agli avvenimenti di Breaking Bad, abbiamo visto Saul/Gene riconosciuto da un tassista.

Spaventato che possa capitargli qualcosa, Gene corre a telefonare a Ed Galbraith (Robert Forster), il cosiddetto “estrattore”, per chiedergli una nuova identità.

Durante la stessa telefonata, però, Saul sembra pensare qualcosa e cambia velocemente idea, dicendo all’uomo che si occuperà della situazione da solo.

Il futuro di Jimmy/Saul/Gene – quello post-Breaking Bad, per intenderci – è, quindi, del tutto un mistero. Come gestirà la situazione Saul? Che ne sarà di lui? 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Vince Gilligan: "La mia prossima serie sarà diversa da Better Call Saul e Breaking Bad"

Leggi del prossimo progetto attualmente in lavorazione di Vince Gilligan, creatore e regista di Breaking Bad e Better Call Saul.
Autore: Marco Manvati ,
Vince Gilligan: "La mia prossima serie sarà diversa da Better Call Saul e Breaking Bad"

Better Call Saul, serie spin-off della serie cult Breaking Bad terminata nel 2013, sta volgendo al termine con il tredicesimo e ultimo episodio della sesta stagione in onda su Netflix martedì 16 agosto 2022.

Vince Gilligan, creatore di entrambe le serie e del film a esse legato El Camino, si è detto molto contento di aver creato queste 127 ore di puro intrattenimento, ma ora è pronto a voltare pagina e creare una nuova serie completamente slegata da Breaking Bad e Better Call Saul.

In un'intervista per AMC, il regista e autore ha dichiarato quanto segue:

Dopo un totale di 127 ore, che è anche il tempo esatto che ha impiegato quel povero ragazzo a decidere di tagliarsi il braccio, ora è tempo di lavorare a qualcosa di nuovo. Presto la presenterò e non potrà che essere qualcosa di totalmente differente da Breaking Bad e Better Call Saul, e spero che alla gente piacerà.

Anche se ora la mente di Vince Gilligan è completamente focalizzata su questo suono nuovo progetto, non nega che in un futuro molto lontano potrebbe tornare a rivisitare le storie di Saul, Jesse e Walter:

Sto cercando altri articoli per te...