Rhea Seehorn parla di Kim Wexler in Better Call Saul: ‘Vedo il lato oscuro’

Autore: Alice Grisa ,
Netflix
2' 16''
Copertina di Rhea Seehorn parla di Kim Wexler in Better Call Saul: ‘Vedo il lato oscuro’

Chi conosce e guarda #Better Call Saul sicuramente non è rimasto immune di fronte al fascino magnetico di Kim Wexler, la migliore amica, poi fidanzata e infine moglie del protagonista Jimmy McGill/Saul Goodman.

Avvocato come lui, pronta a farsi valere in ponytail e tailleur, Kim ci ha fatto assistere a una netta (oscura) evoluzione del suo personaggio, dalla prima all’ultima stagione.

Advertisement

La serie è arrivata al suo quinto capitolo e si può dire che rappresenti alla perfezione il contraltare crepuscolare di Breaking Bad: la scrittura di Vince Gilligan e Peter Gould è inaspettata, ricca di chiaroscuri e agisce non sulla base dei classici snodi o colpi di scena ma in modo completamente nuovo.

Intervistata da Deadline, l’attrice Rhea Seehorn, che interpreta Kim, ha parlato del futuro del personaggio. Da tempo, guardando questo spin-off, ci sentiamo pervasi dalla spiacevole sensazione che stia per capitarle qualcosa di terribile da un momento all’altro.

Morirà? Siamo indotti a crederlo, dato che ci ricordiamo in Breaking Bad di un Saul (lo stesso Saul dei flashforward di Better Call Saul) solo e single.

Netflix
Una scena di Saul Goodman in Better Call Saul
Abbiamo visto sempre Saul nel futuro senza Kim

A domanda diretta su un possibile lato oscuro di Kim, l’attrice ha risposto...

Sì, vedo un lato oscuro.

Ci sarà un’altra Kim, che sta prendendo piano piano il sopravvento su quella storica, corretta e tendenzialmente leale. La sua parte meno nobile emergerà dalla palude delle insicurezze, proprio come Saul Goodman è emerso in Jimmy.

E quindi la relazione, allude Rhea Seehorn, prenderà quasi la forma di un quadrangolo: Jimmy, Kim e i loro “doppi oscuri”.

Advertisement

Jimmy ha portato Saul Goodman nella loro storia, e lei sta introducendo quest’altra persona [questo nuovo lato di sé, n.d.r.]. C’è una sorta di martirio dell’ipocrisia.

Bob Odenkirk, che interpreta Jimmy/Saul, ha dichiarato che il suo personaggio, di fronte alle nuove macchinazioni di Kim, “è un po’ perplesso, come lo spettatore”.

Advertisement

Netflix
Una scena con James McGill in Better Call Saul davanti alle camicie e giacche
James, Saul e la doppia identità

Deadline ha contattato anche il co-creatore di Better Call Saul, Peter Gould, per avere notizie sulla prossima stagione: non sarà imminente, a causa delle difficoltà del lavoro da remoto.

Siamo piuttosto in ritardo […] ma adoro quello che abbiamo creato.

Si stanno verificando più riscritture, ha annunciato sempre Gould. Ma c’è un obiettivo.

Il nostro fervente desiderio è iniziare le riprese all’inizio del prossimo anno.

Better Call Saul Better Call Saul Sei anni prima che Saul Goodman conosca Walter White. Incontreremo l'uomo che sarà conosciuto come Saul Goodman, quando era ancora noto col nome di Jimmy McGill, un avvocato da poco, ... Apri scheda

Che cosa ne pensate? Anche voi siete preoccupati per il destino di Kim?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Attore di Better Call Saul accusato di stupro

Leggi per scoprire le accuse che ha ricevuto l'attore Devin Ratray, noto soprattutto per il noto film Mamma, ho perso l'aereo.
Autore: Francesca Musolino ,
Attore di Better Call Saul accusato di stupro

Devin Ratray, conosciuto dal pubblico soprattutto per il ruolo di Buzz, il fratello bullo di Macaulay Culkin nello storico film Mamma, ho perso l'aereo del 1990, è stato protagonista di un cameo nell'ultima stagione della serie TV Better Caul Saul che si è appena conclusa. A quanto pare il bullo non è soltanto un ruolo rimasto nella finzione per Ratray, ma è qualcosa che si trascina dietro anche nella realtà. Come se non bastassero i guai legali a cui Better Call Saul è andata incontro di recente, attualmente Ratray è sotto inchiesta a New York con l'accusa di stupro ai danni di una donna.

La presunta vittima in questione si chiama Lisa Smith, la quale conosceva Ratray già da quindici anni prima della violenza subita. Il fatto risale infatti al 2017, quando entrambi, insieme a un altro amico e al fratello di Ratray, sarebbero andati a casa di quest'ultimo dopo aver trascorso la serata in un bar. Lisa Smith crede di essere stata drogata quella sera perché, secondo il suo racconto, nonostante riuscisse a vedere cosa stava succedendo, non si poteva muovere. Ecco cosa ha detto in una intervista alla CNN:

Sto cercando altri articoli per te...