Black Widow rinviato ancora una volta? L'ipotesi per il film Marvel

Autore: Elena Arrisico ,
Copertina di Black Widow rinviato ancora una volta? L'ipotesi per il film Marvel

Stando alle ultime indiscrezioni, #Black Widow potrebbe essere rinviato ancora una volta. Ventiquattresimo film del Marvel Cinematic Universe e primo della Fase Quattro, il film che vede Scarlett Johansson protagonista nei panni di Natasha Romanoff/Vedova Nera potrebbe non arrivare nei cinema a maggio 2021 come previsto.

Secondo quanto pubblicato da Variety, non si tratterebbe di un’ipotesi impossibile, se si pensa che la pandemia da COVID-19 non è ancora stata sconfitta e che ogni giorno, in tutto il mondo, i casi di contagio sono in aumento. Del resto, film come No Time to Die e #Uncharted stanno subendo la stessa sorte, mentre altri hanno deciso di optare per lo streaming: #Wonder Woman 1984, ad esempio, è stato reso disponibile nei pochi cinema aperti e in streaming su HBO Max negli USA, ma è ancora inedito in Italia.

Advertisement

Marvel Studios, Walt Disney Studios Motion Pictures
Scarlett Johansson come Black Widow
Il poster di Black Widow

Naturalmente, si tratta di scelte ponderate in termini di incassi. È ormai chiaro che i cinema non torneranno quelli di una volta a breve, quindi che fare con Black Widow? Allo stato attuale, la data di uscita prevista è quella del 7 maggio 2021, ma gli esperti pensano che Marvel possa fare presto una dichiarazione.

Se è vero che il film sulla Vedova Nera Marvel non potrà essere rimandato per anni, è anche vero che si potrebbe decidere per un’uscita in streaming su Disney+ (come già accaduto per il live-action Mulan) magari in contemporanea ai pochi cinema aperti (come ha fatto Warner Bros. con Wonder Woman 1984, per intenderci).

Del resto, la Fase Quattro Marvel ha ormai avuto inizio con la serie Disney+ #WandaVision, sebbene dovesse iniziare proprio con Black Widow. Potrebbero, però, esserci problemi se uscissero le serie televisive previste, lasciando bloccato il campo cinematografico: è risaputo, infatti, che Marvel pianifica le trame delle proprie produzioni in modo tale che si incastrino perfettamente; motivo per cui anche il rispetto di certe tempistiche è essenziale.

Advertisement

All’inizio della pandemia, Marvel è stato uno dei primi studi cinematografici ad ammettere la situazione critica e a rimandare le proprie uscite: dal 29 aprile 2020 in Italia e dall’1 maggio 2020 negli USA, Black Widow è stato spostato prima al 6 novembre 2020 e poi al 7 maggio 2021.

Diretto da Cate Shortland, Black Widow racconta le vicende di Natasha Romanoff/Vedova Nera (Scarlett Johansson) prima degli eventi di #Captain America: Civil War quando, da sola, si trova costretta ad affrontare minacce e nemici mentre collabora con i servizi segreti sovietici.

Nel cast del film, ci sono anche Alexei Shostakov/Guardiano Rosso - interpretato da David Harbour, protagonista di #Stranger Things - Melina Vostokoff/Iron Maiden (Rachel Weisz), Yelena Belova (Florence Pugh), Rick Mason (O. T. Fagbenle), Thaddeus "Thunderbolt" Ross (William Hurt) e Dreykov (Ray Winstone).

Advertisement

Black Widow Black Widow Quando viene alla luce un pericoloso complotto, Natasha Romanoff alias Black Widow si trova ad affrontare il lato più oscuro del suo passato. Inseguita da una forza che non si ... Apri scheda

Al momento, l’uscita nei cinema di Black Widow è prevista per il 7 maggio 2021. Non ci resta che attendere e scoprire cosa accadrà!

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Scarlett Johansson: "Hollywood mi ha ipersessualizzata"

Ascolta il podcast di Scarlett Johansson ospite di Dax Shepard, e scopri cosa ha detto riguardo i suoi primi anni da attrice ad Hollywood.
Autore: Martina Adriani ,
Scarlett Johansson: "Hollywood mi ha ipersessualizzata"

Scarlett Johansson, attrice star dell'MCU (Marvel Cinematic Universe) ha rivelato, con la sua partecipazione a un podcast di un suo collega attore, Dax Shepard (attore, regista e sceneggiatore statunitense), di essere stata costantemente "ipersessualizzata" da Hollywood durante i primi anni della sua carriera a causa del suo aspetto più maturo.

Johansson ha dichiarato che gran parte del suo personaggio pubblico era il risultato di false dichiarazioni da parte dell'industria cinematografica, in un certo senso le avevano attribuito un ruolo, una personalità che non era veramente la sua. Ha spiegato che non le venivano offerti ruoli che veramente le si addicevano e che avrebbe voluto recitare.

Sto cercando altri articoli per te...