Black Widow ha salvato la vita a Captain American e Falcon così velocemente che non ce ne siamo accorti

Autore: Elisa Giudici ,
Disney+
3' 14''
Copertina di Black Widow ha salvato la vita a Captain American e Falcon così velocemente che non ce ne siamo accorti

Tre, quattro secondi al massimo. È questo il tempo necessario a Black Widow per salvare la vita a Captain America e Falcon in una concitata scena d'azione di Captain America: The Winter Soldier. La sua reazione al pericolo è così repentina e lo stunt realizzato da Scarlett Johansson così fluido che in pochissimi spettatori hanno realizzato la manovra salvavita del personaggio. 

Il dettaglio riemerge ciclicamente all'interno del fandom Marvel. Attraverso continue visioni dei film che compongono il MCU gli appassionati hanno scovato dettagli, teorie e easter egg che erano sfuggiti all'epoca del passaggio in sala e dell'uscita in Home video dei cinecomics dedicati.

Advertisement

Captain America: The Winter Soldier Captain America: The Winter Soldier Ambientatosi nei nostri giorni Steve Rogers continua a servire gli Stati Uniti attraverso lo S.H.I.E.L.D., nonostante non sia contento della poca trasparenza e delle scarse informazioni che riceve su quel ... Apri scheda

Sono già passati sei anni dall'arrivo in sala di Captain America: The Winter Soldier, eppure in pochi hanno notato questo dettaglio gustoso. Anche perché per farlo serve quasi la moviola, tanto è fulminea l'azione. 

Black Widow salva la vita a Cap e Falcon in meno di 5 secondi 

Innanzitutto il contesto: i tre supereroi e un personaggio secondario stanno fuggendo in automobile a tutta velocità dopo aver imboccato una rampa autostradale, inseguiti dal Soldato d'inverno. Bucky a questo punto della storia è ancora senza memoria, pronto a uccidere l'ex amico Steve Rogers per ottemperare alla missione assegnatagli. Insomma, un vero e propri villain dalle capacità di attacco e lotta impressionanti. 

Il Soldato d'inverno atterra sul tettuccio dell'auto in corsa e, con un'unica, agile mossa, rompe il finestrino e lancia fuori dall'auto il personaggio comprimario che viaggia insieme ai tre supereroi sul veicolo. Il suo lancio è così preciso che l'uomo finisce nell'altra corsia di marcia proprio quando sta passando un mezzo pesante, venendo investito immediatamente. Il cinepresa stringe sul volto di Scarlett Johansson, che guarda sorpresa verso l'alto per una frazione di secondo. In due soli secondi scivola dal sedile posteriore a quello anteriore del passeggero, attirando a sé in un abbraccio protettivo Steve. 

Advertisement

Con un'unica mossa del suo corpo sinuoso allunga la gamba e spinge Falcon alla sinistra del volante. La mossa è così repentina che i due non capiscono cosa stia succedendo, forse perché non hanno ancora processato quanto è successo al loro ex compagno di viaggio. La Vedova Nera invece in meno di 5 secondi ha compreso la situazione, previsto che Soldato d'inverno avrebbe sparato dal tettuccio a passeggero e autista, effettuato la manovra necessaria per passare dalla parte posteriore a quella anteriore dell'abitacolo e messo in salvo i due

A questo punto Steve comprende la situazione e interviene sulla leva del cambio, facendo inchiodare l'automobile e sbalzando Soldato d'inverno a terra. 

Advertisement

Le reazioni dei fan al salvataggio "segreto" di Black Widow

I fan hanno discusso parecchio riguardo a questa scena, così repentina da passare inosservata. Alcuni hanno sottolineato come il personaggio di Vedova nera abbia un addestramento da combattente e una capacità di reazione tanto sviluppata da renderla tra i Vendicatori più preparati e letali, in grado di competere con i superpoteri di chi la circonda senza sfigurare. 

Alcuni rilevano che l'intera sequenza è funestata dalla consuetudine tutta hollywoodiana di utilizzare la cosidetta shaky cam, ovvero una ripresa in cui la cinepresa viene lasciata volontariamente muoversi con sobbalzi e tremolii (alle volte creati ad arte) per rendere più dinamica una sequenza. Questa soluzione spesso è utilizzata per mascherare i difetti di una scena non molto riuscita, mettendo una pezza tra montaggio e movimento che occulti il più possibile eventuali errori o mancanze. 

Nei film Marvel si fa ampio uso di questa tecnica, così come nei blockbuster recenti anche in scene perfettamente riuscite. L'intento è quello di movimentare ulteriormente l'azione, rendendola iper-dinamica. Il lato negativo è che la lettura di quanto succede diventa più difficile per lo spettatore, tanto che stunt ingegnosi come quello descritto qui sopra tendono a passare inosservati in lunghe sequenze che lasciano soprattutto un senso di confusione. 

Black Widow Black Widow Quando viene alla luce un pericoloso complotto, Natasha Romanoff alias Black Widow si trova ad affrontare il lato più oscuro del suo passato. Inseguita da una forza che non si ... Apri scheda

La speranza di tanti è che quando arriverà il film Marvel già pronto (e posticipato) a lei dedicato, la Vedova nera ottenga finalmente tutto lo spazio e l'attenzione che merita. 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Scarlett Johansson: "Hollywood mi ha ipersessualizzata"

Ascolta il podcast di Scarlett Johansson ospite di Dax Shepard, e scopri cosa ha detto riguardo i suoi primi anni da attrice ad Hollywood.
Autore: Martina Adriani ,
Scarlett Johansson: "Hollywood mi ha ipersessualizzata"

Scarlett Johansson, attrice star dell'MCU (Marvel Cinematic Universe) ha rivelato, con la sua partecipazione a un podcast di un suo collega attore, Dax Shepard (attore, regista e sceneggiatore statunitense), di essere stata costantemente "ipersessualizzata" da Hollywood durante i primi anni della sua carriera a causa del suo aspetto più maturo.

Johansson ha dichiarato che gran parte del suo personaggio pubblico era il risultato di false dichiarazioni da parte dell'industria cinematografica, in un certo senso le avevano attribuito un ruolo, una personalità che non era veramente la sua. Ha spiegato che non le venivano offerti ruoli che veramente le si addicevano e che avrebbe voluto recitare.

Sto cercando altri articoli per te...