Bombshell: Charlize Theron su Harvey Weinstein e il ruolo di Megyn Kelly

Autore: Rina Zamarra ,

Charlize Theron sta per debuttare nei cinema americani con Bombshell. Il film verrà proiettato in una serie di sale selezionate il 13 dicembre e poi arriverà in tutti i cinema il 20 dicembre. 

L’attrice ha concesso una lunga intervista al New York Times, in cui ha parlato del suo ruolo nel film e del caso Harvey Weinstein. 

Advertisement

Bombshell, infatti, racconta la storia delle due giornaliste televisive che denunciarono per molestie Roger Ailes, il potente capo di Fox News, provocandone le dimissioni. Tutto iniziò con la denuncia da parte della conduttrice di punta Gretchen Carlson, interpretata di Nicole Kidman, a cui seguì la denuncia di Megyn Kelly. A quest’ultima presta il volto Charlize Theron. 

I racconti delle due donne erano molto simili e scoperchiarono una situazione che andava avanti da tempo con diverse vittime. Nessuno aveva mai avuto il coraggio di raccontare la verità a causa dello strapotere di Roger Ailes, interpretato nel film da John Lithgow, che continuò a professare la sua innocenza fino alla morte avvenuta nel 2017. 

Tra l’altro la storia di Roger Ailes è protagonista anche della miniserie The Loudest Voice con Russell Crowe e Naomi Watts, in onda su Sky Atlantic dal 4 dicembre 2019.

Nel parlare del suo ruolo, Charlize ha detto che è stato difficile accettare la parte: 

Ammetto apertamente che ci sono state alcune cose che mi hanno infastidito e su cui ho dovuto lavorare. Ho dovuto fare delle ricerche per conoscerla meglio [Megyn Kelly]…

Advertisement

L’attrice ha dichiarato di aver sospeso qualsiasi giudizio, derivante dalla conoscenza mediatica della storia e della protagonista. In fondo, come lei stessa ha sottolineato, il film non è un racconto biografico e non è la storia di Megyn Kelly: 

Una volta messo da parte tutto questo, la vita del mio personaggio nel lasso di tempo raccontato dal film è stata molto interessante e mi è sembrata una storia che valeva la pena raccontare. 

Trattandosi di un caso di molestie, l’intervistatore ha accennato a Harvey Weinstein. All’epoca dello scandalo sessuale che travolse il produttore, infatti, cominciarono a girare delle voci che coinvolsero anche la Theron:

Era molto bravo [Weinstein] a mettere le donne le une contro le altre… Una delle sue uscite preferite era che io e Renée [Zellweger] avessimo dormito con lui per trovare lavoro. Non esistevano limiti per lui…

In realtà, oltre alle smentite da parte delle due attrici, arrivarono anche le smentite degli avvocati del produttore. In una nota ufficiale dei legali fu chiarito che Weinstein negava con forza di aver mai asserito di aver ricevuto favori sessuali dalle due star. La questione è comunque arrivata in tribunale nel dicembre del 2017 a causa di une esposto di sei donne, che dichiararono di aver ascoltato Weinstein parlare dei favori sessuali ricevuti Charlize Theron e Renée Zellweger.

Advertisement

Per vedere Charlize Theron nel ruolo di Megyn Kelly in Bombshell dovrete aspettare il 2020.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Pretty Woman, il finale originale e 5 curiosità sul film

Hai appena visto o rivisto Pretty Woman? Ecco 5 curiosità poco note riguardanti il film e il finale alternativo della pellicola.
Autore: Giacinta Carnevale ,
Pretty Woman, il finale originale e 5 curiosità sul film

Ogni volta che passa in televisione è difficile resistere al fascino di un grande classico del cinema romantico (e comico) come Pretty Woman. 

Sono passati più di 30 anni da quando l'intramontabile classico con protagonisti  Richard Gere e Julia Roberts è arrivato nelle sale cinematografiche. Correva l'anno 1990 quando il film cult diretto da Garry Marshall  conquistava il pubblico con una delle storie d'amore più belle e romantiche del cinema statunitense.

Sto cercando altri articoli per te...