Buon compleanno a I Griffin! La serie oggi compie ben 21 anni

Autore: Chiara Poli ,

Il 21 è un numero importante negli USA: a 21 si diventa ufficialmente maggiorenni. Si può fare tutto. E oggi, 31 gennaio 2020, #I Griffin (Family Guy in lingua originale) compiono 21 anni.

L’episodio pilota della geniale serie animata di #Seth MacFarlane andò in onda sul network americano FOX il 31 gennaio 1999, subito dopo il SuperBowl. E fu immediatamente un trionfo di ascolti, con il traino dell'evento sportivo più seguito.

Advertisement

L’accoglienza però - #I Simpson erano già in onda da 10 anni - non fu positiva per tutti: gli spettatori avevano l’impressione di trovarsi di fronte a una sorta di scopiazzatura della famiglia più famosa d’America creata da Matt Groening. Sembrava che, dopo l'irriverente ironia di Homer e famiglia, in TV non ci fosse spazio per altro.

Presto, però, dovettero ricredersi: Peter, Lois, Chris, Meg, Stewie e Brian condividevano con gli abitanti di Springfield la stessa feroce satira sociale, lo stesso umorismo caustico, ma avevano cose diverse da dire, e in modo diverso.

Nessuno se l'aspettava, ma I Griffin hanno conquistato il loro spazio accanto alla famiglia gialla più amata d'America. In TV, e nel cuore del pubblico, c'era posto per entrambi...

Una storia inizialmente travagliata

Oggi I Griffin compiono 21 anni, ma negli USA sono arrivati alla stagione numero 18. Perché? 

Come forse ricorderete, la produzione venne interrotta. Nel 2002 la serie venne cancellata.

Gli episodi già disponibili, però, continuarono a essere trasmessi in replica su altre reti e le stagioni disponibili erano state distribuite per il mercato home video. Il fandom della serie era vivo, attivo e pronto a chiedere a gran voce che i suoi beniamini tornassero in onda.

Tre anni dopo, nel 2005, con una decisione più unica (all’epoca) che rara, FOX decise di rimettere la serie in produzione. E da quel momento il successo non fece che aumentare, stagione dopo stagione.

Advertisement

I Griffin finora sono stati protagonisti di 346 episodi, hanno generato uno spin-off, #The Cleveland Show, sono famosi per la parodia scena per scena della trilogia originale di Guerre Stellari (Ridi pure, ammasso di pelo!) e hanno vinto 9 Emmy Awards. 

Non male, per una serie animata la cui sorte poteva essere quella di finire nel dimenticatoio dopo le prime tre stagioni…

Guet star da Oscar

Doppiati dal creatore Seth MacFarlane (che oggi conosciamo anche “in carne e ossa” sul set della sua nuova serie TV, The Orville) e che presta la voce a Peter, Stewart e Brian, da Seth Green (l’indimenticabile Oz di Buffy) che doppia Chris, da Mila Kunis (That ‘70s Show, Il cigno nero, Amici di letto, Codice genesi) per la voce di Meg e da Alex Borstein (Una mamma per amica, La fantastica Signora Maisel), I Griffin sono diventati parte integrante della cultura pop. In tutto il mondo.

Proprio come I Simpson hanno dato vita alle versione animate di personaggi reali, che hanno accettato di prestare le loro voci ai personaggi irriverenti che avevano ispirato: la lista delle guest star che in questi 21 anni si sono avvicendate in sala di doppiaggio è lunghissima.

Ricordiamo, tanto per fare qualche nome, i personaggi interpretati in molti episodi da Carrie Fisher, Jennifer Tilly, Alexandra Breckenridge, Patrick Stewart (sì, anche lui: ha prestato la voce a ben 16 episodi della serie), Scott Grimes (che MacFarlane ha voluto anche nel cast di The Orville), James Woods, Hank Azaria e Dan Castellaneta (storici doppiatori de I Simpson, voci di Moe e Homer), Jane Lynch, Ross Marquand (Aaron in The Walking Dead), Gene Simmons, Anne Hathaway, Cate Blanchett, Hugh Laurie, David Lynch, Roy Scheider, Liam Neeson, Neil Patrick Harris… Potrei continuare a lungo, ma credo di aver reso l’idea.

Advertisement

E poi, naturalmente, ci sono state le guest star speciali per un solo episodio, le comparsate storiche di Dan Aykroyd, J.J. Abrams, Glenn Close, Tom Bosley, Jon Favreau, Tom Ellis, Sean Bean, Ian McKellen, Elizabeth Banks, Lauren Bacall, Paget Brewster, Kyle Chandler ,Dakota Fanning, Raoul Bova, dei compianti Luke Perry e Rene Auberjonois, di Mark Hamill, Gina Gershon, Johnny Galecki, David Boreanaz, Nina Dobrev, Dick Van Patten, Lauren Graham, Jimmy Fallon, Ray Liotta, Ashton Kutcher, Robert Downey Jr., Mark Harmon, Sean Penn, Conan O’Brien, Jimmy Kimmel, Kiefer Sutherland… Anche in questo caso potrei continuare molto, molto a lungo.

Ci basta ricordare che, spesso, non è la produzione a contattare il cast: a meno che non debbano interpretare le loro versione animate, spesso sono attori e personalità televisive, sportive e del mondo dello spettacolo a chiedere di poter prestare la voce a un personaggio, per entrare a far parte della grande famiglia de I Griffin.

Tante curiosità

Non sono solo le guest star a rendere I Griffin una serie ricchissima di personalità importanti: sono anche i suoi fan.

Per esempio, la possiblità di realizzare la parodia di Star Wars venne offerta alla produzione da George Lucas in persona, grandissimo fan della serie. Ed è noto quanto Lucas sia attento alla proprietà intellettuale delle sue creazioni, ma anche quante produzioni vorrebbero farne uso. Ebbene, I Griffin hanno potuto farlo e anche solo per questo hanno una marcia in più rispetto a tanti altri.

Fra gli altri fan della serie ci sono i Black Eyed Peas (comparsi in versione animata), il Premio Oscar Adrien Brody, Robert De Niro (anch'egli ospite) e la regina indiscussa della TV: Oprah Winfrey, che ha prestato la sua voce alla serie.

Advertisement

Ma non sono solo ospiti e fan famosi a rendere la storia dei Griffin speciale. Ci sono anche i racconti dei suoi interpreti.

Per esempio, Seth Green ha raccontato di aver basato la voce di Chris su quella del killer Buffalo Bill (l'attore Ted Levine) ne Il silenzio degli innocenti.

La voce di Stewie, invece, è stata ispirata a Seth MacFarlane dal grandissimo attore Rex Harrison, protagonista di pellicole di culto come My Fair Lady, Cleopatra e Il favoloso dottor Dolittle.

Le espressioni facciali di Quagmire (doppiato sempre da MacFarlane), invece, sono fondate sulla mimica facciale di uno dei più grandi comici della storia americana, Bob Hope.

L'eterna discussione sui parallelismi fra I Simpson e I Griffin è stata presa in giro da Seth MacFarlane con un elemento ricorrente in quasi tutti gli episodi: dopo la sigla, di solito la nuova avventura di Peter, Lois & Co. inizia con la famiglia - o parte di essa - seduta sul divano. Un chiaro riferimento alla gag iniziale de I Simpson, che chiudono la sigla di ciascun episodio con tutta la famiglia sul divano, davanti alla TV.

I legami fra le due popolarissime serie animate sono molti, e sono stati esplicitati dai loro creatori. Per esempio, in uno dei celebri speciali di Halloween de I Simpson (per la precisione quello della stagione 13), in mezzo ai cloni di Homer c'è una figura che si distingue nettamente: è Peter Griffin.

Omaggi e citazioni

Proprio come al serie di Matt Groening, anche quella di Seth MacFarlane ha fatto di parodie, omaggi e citazioni la propria cifra stilistica.

Ma è interessante anche scoprire come sono andate le cose al contrario: chi ha citato e reso omaggio a I Griffin?

Oltre a I Simpson, infatti, molte altre serie TV - ma anche film per il grande schermo - hanno inserito immagini della serie, foto dei personaggi o semplici citazioni nelle loro storie.

Tante le sit-com che hanno fatto riferimento alla famiglia Griffin, da Will & Grace a The IT Crowd, da Due uomini e mezzo ad Arrested Development, 30 Rock e C'è sempre il sole a Philadelphia.

Praticamente tutte le serie animate più famose hanno inserito almeno un omaggio a Peter & co., da South Park a Futurama, da Robot Chicken ad American Dad!

Fra i film, vi ricordo in particolare - scegliendo fra generi diversi - I fantastici 4, Ted, Shark - Il primo squalo, Ralph Spacca Internet, Il regno proibito, Viaggio al centro della Terra...

E chiudiamo con le serie: Supernatural, Shameless, Bones, United States of Tara, The Vampire Diaries...

Insomma: I Griffin sono ovunque. Protagonisti delle gag al Saturday Night Live. Sui pupazzi, le magliette, le tazze e i portachiavi che fanno parte dei moltissimi gadget realizzati con i loro volti.

Sono nei film, nelle serie TV, negli show televisivi. Sono diventati un riferimento celebre tanto quanto I Simpson, e non si trattava certo di un primato facile da eguagliare.

I Griffin sono parte integrante della storia del piccolo schermo.

Impossibile non conoscerli. Impossibile non amarli.

Buon compleanno, famiglia Griffin. 

Noi fan vi auguriamo (almeno) altri 21 anni!

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Guardiani della Galassia 3: divertimento e azione nel trailer [GUARDA]

Guarda il primo trailer di Guardiani della Galassia Vol. 3, la pellicola diretta da James Gunn che uscirà al cinema a maggio 2023!
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Guardiani della Galassia 3: divertimento e azione nel trailer [GUARDA]

Sul canale ufficiale YouTube di Marvel Entertainmente è disponibile il primo trailer di Guardiani della Galassia Vol. 3. La pellicola diretta da James Gunn uscirà nelle sale cinematografiche italiane il 3 maggio 2023, come potete leggere nella nostra guida alle uscite Marvel del 2023.

Di seguito potete vedere il trailer di Guardiani della Galassia Vol. 3, con ampio spazio per i beniamini del pubblico Rocket, Drax, Groot e Star-Lord:

Sto cercando altri articoli per te...