Callum Blue di Smallville spiega il suo rapporto con NXIVM

Autore: Silvia Artana ,

Mentre Allison Mack aspetta il verdetto del processo per il caso NXIVM, emergono nuovi dettagli sull'organizzazione di Keith Raniere (pure lui in attesa di conoscere la decisione del tribunale).

Una clip promozionale della nuova stagione di E! True Hollywood Story (che trovate qui sopra) ha rivelato che l'attrice non è l'unico membro del cast di Smallville ad avere avuto a che fare con la setta. Anche Callum Blue, interprete del Maggiore Zod nelle stagioni 9 e 10, è stato nell'orbita di NXIVM.

Advertisement

Nel breve video, l'attore non entra nel dettaglio del suo coinvolgimento con quello che veniva proposto come un progetto per la crescita e il potenziamento personale, ma racconta di avere partecipato a degli incontri (dal minuto 1:20).

Callum spiega che il motivo per cui si è avvicinato alla organizzazione di Raniere è stato il bisogno di affrontare un periodo di grande dolore e difficoltà personale:

Al culmine della mia popolarità, ho vissuto un trauma. Mio padre si è tolto la vita. Io ho continuato a lavorare e sono rimasto intrappolato in una spirale di caos. Perché Hollywood può essere un luogo caotico e molto rumoroso.

L'alter ego del Maggiore Zod racconta che ha sentito la necessità di andare oltre i confini della sua professione e del quotidiano ed è così che è entrato in contatto con gli Executive Success Programs (ESPs) di NXIVM, dei (cosiddetti) seminari per aiutare le persone a sviluppare le loro potenzialità e a raggiungere gli obiettivi:

Mi sono aperto e ho iniziato a guardare al mondo esterno per trovare le risposte.

La clip (ovviamente) non rivela cosa è accaduto dopo. Ma poiché il nome di Callum non compare nelle carte del processo ed è la prima volta che viene citato dai media, è lecito supporre che l'attore abbia preso coscienza relativamente in fretta di quello che era davvero il progetto di Raniere (oppure che non abbia mai visto la sua vera natura) e se ne sia allontanato.

Tuttavia, l'interprete del Maggiore Zod è rimasto abbastanza in NXIVM per incrociare la sua strada con quella di Catherine Oxenberg. La star di Dynasty è un'altra delle protagoniste della nuova stagione di E! True Hollywood Story e compare brevemente all'inizio del video promozionale.

Advertisement

L'attrice, che è diventata una delle principali accusatrici della setta dopo che Raniere ha plagiato sua figlia India, racconta di avere incontrato Callum al suo primo seminario ESPs.

Non è chiaro se Callum Blue sia stato invitato a prendere parte ai corsi di NXIVM da Allison Mack. A quanto pare, l'attrice avrebbe provato a reclutare diverse delle sue co-star (come Michael Rosenbaum e Alaina Huffman) e potrebbe avere avuto un ruolo anche nell'adesione del collega ai seminari.

Advertisement

D'altra parte, pure Kristin Kreuk ha partecipato ai corsi ESPs e Callum potrebbe esserne venuto a conoscenza da lei. Di certo, l'interprete di Lana Lang ha negato con fermezza il suo coinvolgimento in qualsiasi attività di reclutamento e sfruttamento, dichiarando di non avere alcun ruolo nell'organizzazione, ma di avere seguito semplicemente dei percorsi di crescita personale.

Probabilmente, ulteriori dettagli emergeranno il 6 ottobre, quando in USA andrà in onda la nuova stagione di E! True Hollywood Story. Rimanete sintonizzati per non perdere nessun aggiornamento.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Le novità Pluto TV di dicembre 2022

Leggi per scoprire tutte le novità che sono in arrivo sulla piattaforma streaming Pluto TV, per il mese di dicembre 2022.
Autore: Francesca Musolino ,
Le novità Pluto TV di dicembre 2022

Su Pluto TV sono in arrivo tante interessanti novità per questo dicembre 2022. Oltre ad aggiungersi altri titoli nel già vasto catalogo, ci sono anche nuovi canali a tema natalizio e non solo. Dopo il nuovo canale di Pluto TV dedicato alla musica K-pop inserito lo scorso mese, ecco cosa esce invece sul servizio a dicembre.

I classici di Alberto Sordi

Sto cercando altri articoli per te...