Cannes 2019: il poster ufficiale omaggia Agnès Varda

Autore: Claudio Rugiero ,

Il poster ufficiale della 71esima edizione del Festival di Cannes rivolge un ultimo saluto alla regista belga Agnes Varda, deceduta lo scorso 29 marzo.

L'immagine la ritrae su uno sfondo color tramonto mentre gira il suo primo lungometraggio, La pointe courte (1955), un debutto che avrebbe aperto la strada all'allora nascente Nouvelle Vague francese.

Advertisement

L'annuncio illustra quindi l'enorme rispetto che la cineasta si era guadagnata da Cannes e dalla comunità cinematografica di tutto il mondo imponendosi da subito come una delle autrici più emblematiche degli anni '60.

Festival di Cannes
Agnès Varda mentre gira La pointe courte nel poster ufficiale di Cannes 2019

La Varda è stata infatti un'assidua frequentatrice del festival già dal lontano 1962, anno in cui era in concorso con il suo secondo lungometraggio, Cleo dalle 5 alle 7, musicato da Michel Legrand. La sua ultima partecipazione risale invece al 2017, quando presentò fuori concorso Visages villages, documentario poi candidato all'Oscar.

Advertisement

Il suo rapporto con Cannes però non si ferma alle sole anteprime dei suoi lavori: nel 2005 aveva inoltre fatto parte della giuria presieduta da Emir Kusturica, che assegnò la Palma d'oro a L'enfant - Una storia d'amore dei fratelli Jean-Pierre e Luc Dardenne.

Lo stesso Thiérry Frémaux, delegato generale del festival, è stato a lungo un grande ammiratore della Varda, tanto da accorrere alla Cinématheque Française per renderle omaggio insieme ad altre illustri personalità del cinema il giorno del funerale della regista. Al tributo hanno partecipato anche le attrici Sandrine Bonnaire, Jane Birkin e Catherine Deneuve.

Come ricorda Variety, gli estremi onori della Varda si sono svolti nel cimitero di Montparnasse. La cerimonia si è chiusa con una performance di L.A. Woman dei The Doors, un gruppo che ha indubbiamente segnato l'esistenza della regista, che fu anche amica intima di Jim Morrison.

Nel corso della funzione i suoi figli, Rosalie Varda e Mathieu Demy, hanno condiviso i ricordi personali della loro madre. Il figlio minore di Rosalie, Corentin, ha inoltre raccontato una storia risaliente a nove anni prima, quando era stato arrestato per aver dipinto alcuni pali stradali. In suo soccorso era intervenuta proprio la nonna, che alla centrale di polizia spiegò agli agenti che Corentin aveva soltanto voluto mostrare la sua "vena artistica".

Advertisement

Cosa sappiamo di Cannes 2019

Il prossimo Festival di Cannes si terrà nell'omonima località francese dal 14 al 29 maggio. La giuria del concorso sarà presieduta dal regista messicano e due volte premio Oscar (Birdman e Revenant - Redivivo) Alejandro González Iñárritu. Il titolo d'apertura sarà The Dead Don't Die, il nuovo thriller zombie diretto da Jim Jarmusch che porterà sul red carpet Adam Driver, Chloë Sevigny e Tilda Swinton.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Indiana Jones 5, cosa c'è da sapere sul film con Harrison Ford

Tutto quello che sappiamo su Indiana Jones 5, il nuovo capitolo di una delle saghe più amate di sempre. In arrivo nei cinema americani il 30 luglio 2023.
Autore: Gianluca Ceccato ,
Indiana Jones 5, cosa c'è da sapere sul film con Harrison Ford

Indiana Jones e la Ruota del Destino arriverà nelle sale cinematografiche americane il 30 luglio 2023 nel calendario uscite Disney 2022/2023.

Il nuovo Indiana Jones, diretto da James Mangold, è il quinto capitolo della saga iniziata nel 1981 con il film intitolato I predatori dell'arca perduta, che fu diretto da Steven Spielberg e la cui storia è stata ideata con l'amico George Lucas.

Sto cercando altri articoli per te...