Triangle of Sadness è Palma d'oro: tutti i vincitori di Cannes 2022

Autore: Elisa Giudici ,
News
3' 1''
Copertina di Triangle of Sadness è Palma d'oro: tutti i vincitori di Cannes 2022

Il film svedese Triangle of Sadness di Robert Östlund vince la Palma d'oro al Festival di Cannes 2022. Un risultato impressionante per il regista di The Square, che vince la sua seconda Palma a 48 anni, dopo aver già trionfato a Cannes nel 2017 con The Square.

Triangle of Sadness ha fatto molto parlare di sé in Croisette per la sua feroce satira del mondo dei ricchi più ricchi, ma anche per le numerose scene grafiche in cui si vedono personaggi vomitare o defecare. La storia racconta di una coppia di modelli e influencer che partecipano a una crociera extralusso.

Advertisement

Triangle of Sadness Triangle of Sadness Carl e Yaya, una coppia di modelli, vive l'entusiasmo della Settimana della Moda di Milano prima di partire per un'esclusiva crociera a bordo di uno yacht nei Caraibi. Mantenuta in ... Apri scheda  

Quando lo yacht naufraga, i due insieme agli altri nababbi sopravvissuti dovranno abituarsi a una vita molto, molto diversa su un'isola deserta si cui sono approdati. Nel cast c'è anche l'attore statunitense Woody Harrelson nei panni del capitano dello yacht, un fiero comunista. 

Molti gli ex equo della serata, tra cui spicca quello al Gran Prix, il secondo premio per importanza del Festival. A venire premiata è la regista Claire Denis per Stars at Noon, film che non è piaciuto alla critica e la cui premiazione farà discutere, oltre che all'emozionante Close del 31enne Lukas Dhont.

Il premio alla sceneggiatura va Tarik Saleh per Boy from Heaven, thriller ricolmo di spie e giochi di potere ambientato ad Al Azhar, università cuore della dottrina islamica a Il Cairo. Come regista invece la spunta il coreano Park Chan-wook per la sua direzione magistrale nel thriller poliziesco amatissimo dalla critica Decision to Leave. 

Advertisement
Festival di Cannes
Boy From Heaven - il protagonista
 

I premi per gli interpreti vanno in Iran e in Corea.  L'attrice iraniana Zar Amir Ebrahimi  vince per l'inteso ruolo della giornalista protagonista di Holy Spider che mette a rischio la sua vita per catturare un serial killer di prostitute.

Festival di cannes
Zar Amir Ebrahimi - Holy Spider
Zar Amir Ebrahimi
 

Il premio maschile va invece a quello che forse è il più celebre e osannato attore coreano sulla piazza: Song Kang-Ho, protagonista del film del regista giapponese Hirokazu Kore-eda Broker. Nella pellicola interpreta un umile lavandiere che per saldare i suoi debiti gestisce un piccolo giro illegale di adozioni cladestine di neonati abbandonati negli orfanotrofi.

Advertisement

Festival di Cannes
Song Kang-Ho - Broker
 

Arriva anche una soddisfazione per l'Italia. il premio della Giuria va ex-equo al polacco Eo e alla produzione italo-belga Le otto montagne, pellicola tratta dal romanzo di Paolo Cognetti.

Festival di Cannes
Le otto montagne - Bruno e Pietro
 

Cannes 2022 - tutti i vincitori

  • Palma d'oro: Triangle of Sadness
  • Grand Prix Speciale della Giuria: Close e Stars at Noon
  • Premio alla regia: Park Chan-wook, Decision to Leave
  • Premio alla miglior sceneggiatura: Tarik Saleh, Boy From Heaven 
  • Premio per la miglior interpretazione femminile: Zar Amir Ebrahimi in Holy Spider 
  • Premio per la miglior interpretazione maschile: Song Kang-Ho in Broker
  • Premio della giuria: Eo e Le otto montagne
  • Palma d'oro onoraria: Tom Cruise e Forest Whitaker
  • Premio Camera d'Or per la miglior opera prima: War Pony
  • Premio Camera d'Or menzione speciale: Plan 75 di Hayakawa Chie 
  • Premio per il 75esimo anniversario del Festival: Tori e Lokita dei fratelli Dardenne

Festival di Cannes
Cannes 2022 - War Pony
War Pony
 

Cannes 2022 - i vincitori in Un Certain Regard

  • Premio Un Certain Regard: Les Pires
  • Premio della giuria: Joyland
  • Miglior regia: Alexandru Belc, Metronom
  • Miglior interpretazione: Adam Bessa in Harka e Vicky Krieps in Corsage
  • Miglior sceneggiatura: Maha Haj, Mediterranean Fever
  • Premio Coup de cœur: Rodéo

Eurimages
Corsage Vicky Krieps è Sissi
Vicky Krieps miglior attrice in Corsage
 

Cannes 2022 - i vincitori tra i cortometraggi

  • Palma d'oro al miglior cortometraggio: He Water Murmurs di
    by Jianying Chen
  • Premio della giuria: Lori di Abinash Bikram Shah

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Triangle of Sadness meritava la Palma d'oro? La recensione

Ruben Östulund vince la sua seconda Palma d'Oro con una feroce satira sul mondo dei ricchi, ma Triangle of Sadness la meritava? La recensione.
Autore: Elisa Giudici ,
Triangle of Sadness meritava la Palma d'oro? La recensione

Va dato a Cesare quel che è di Cesare e a Ruben Östlund quel che è di Ruben Östlund: Triangle of Sadness è stato di certo uno dei film più energetici, semplici e divertenti da vedere tra quelli in concorso al Festival di Cannes 2022. Che il regista svedese sappia come confezionare un film di chiaro stampo autoriale ma che in un certo pubblico saputo faccia breccia e risulti popolare è chiaro, anzi, chiarissimo.

Triangle of Sadness è una pellicola in cui di spontaneo non c’è nulla e che non esiterei a definire furbetta. Quel che è sorprendente (forse persino sconvolgente) è che lo stesso giochetto che ha funzionato con il precedente The Square (sua prima Palma d’oro nel 2017) torni a funzionare nel 2022, in un concorso forse privo di capolavori ma ricolmo di film che avevano cose ben più interessanti da dire e idee ben più rilevanti di questo.

Sto cercando altri articoli per te...