Captain Marvel: tra le scene cancellate rilasciate online, una rende omaggio a Terminator

Autore: Giuseppe Benincasa ,
Copertina di Captain Marvel: tra le scene cancellate rilasciate online, una rende omaggio a Terminator

Si avvicina l'uscita Home Video del film Captain Marvel (in Italia dal 26 giugno) e Marvel Studios, per promuoverla, ha pubblicato una scena eliminata dal film, che ricorda Terminator 2 - Il giorno del giudizio, diretto da James Cameron e uscito nei cinema americani nel 1991.

In questa scena, Carol Danvers, appena arrivata sulla Terra, ha bisogno di cambiare i suoi abiti. Per farlo individua un motociclista al quale intima di togliersi la giacca; per poi convincerlo a farlo, gli stringe la mano fino a piegarlo a terra.

Advertisement

Il filmato, che potete vedere qui sotto, è stato pubblicato dal sito USA Today Life sul proprio profilo ufficiale Twitter:

Una scena molto simile si è vista in Terminator 2 - Il giorno del giudizio, proprio quando il personaggio di Arnold Schwarzenegger giunge nudo sulla Terra dal futuro e in un bar di motociclisti, dopo una scazzottata, "prende in prestito" vestiti e moto.

Come potete vedere nel video qui sotto, poco dopo che Terminator chiede i vestiti a un motociclista, questo spegne il suo sigaro sulla pelle sintetica del robot venuto dal futuro e, poco dopo, viene piegato sul pavimento a causa della stretta di mano di Terminator, proprio come fa Carol Danvers nella scena tagliata da Captain Marvel. 

I più attenti di voi, ricorderanno che proprio questa scena di Captain Marvel era già trapelata online, tramite alcune foto dal set. In queste immagini, si vede il motociclista in ginocchio, con il volto sofferente, davanti Carol Danvers.

Advertisement

Nel film, questa sequenza è stata sostituita da una più "innocente", nella quale la prima supereroina Marvel del grande schermo non fa male a nessuno ma ruba degli abiti da un manichino esposto fuori da un negozio.

Advertisement

Fortunatamente per i fan degli anni '90, nella pellicola arrivata in sala non manca comunque il riferimento ad Arnold Schwarzenegger, uno degli attori maggiormente rappresentativi di un decennio di film action. Infatti in Captain Marvel/ Carol Danvers, dopo essere precipitata dentro un negozio della catena di video-noleggio Blockbuster, spar n faccia all'attore americano. Fortunatamente si tratta solo del cartonato pubblicitario del film True Lies, guarda caso sempre diretto da James Cameron.

Un'altra scena eliminata da Captain Marvel - pubblicata dal sito americano io9 - mostra Yon-Rogg (interpretato da Jude Law) impartire una lezione alle piccole reclute della Starforce, quando si unisce a lui Carol Danvers:

Yahoo! Entertainment!, invece, ha pubblicato una scena eliminata dal film che si svolge poco prima della missione su Torfa, che - all'inizio del film - si rivela essere una imboscata:

Quale di queste scene avreste voluto vedere sul grande schermo?

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

The Midnight Club, Mike Flanagan non al suo meglio [RECENSIONE]

Leggi la recensione di The Midnight Club, la nuova serie thriller di Mike Flanagan disponibile sul servizio streaming Netflix.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
The Midnight Club, Mike Flanagan non al suo meglio [RECENSIONE]

The Midnight Club è sbarcata su Netflix in tempo per Halloween 2022. Mike Flanagan, autore della serie, è un autore thriller/horror che ha una idea ben precisa di ciò che vuole e, per questo, i suoi lavori sono assolutamente riconoscibili dal pubblico che già lo conosce e lo apprezza. Flanagan è reduce da alcuni capolavori televisivi come Hill House e Midnight Mass e quindi con serie TV di genere horror ma dal taglio fortemente drammatico, che approfondiscono la genesi dei personaggi e le loro caratteristiche più intime e che scavano a fondo nella loro psiche.

Il solito Flanagan

L'argomento principe che tratta la filmografia di Mike Flanagan è il passaggio dalla vita alla morte. Per lui questo risulta essere un passo fondamentale da trattare e ciò aiuta ovviamente lo sviluppo drammatico dei personaggi, che guardano all'aldilà cercando di capire cosa potrebbe capitargli. Un altro sguardo invece questi protagonisti lo rivolgono alla vita che hanno avuto. Questo mix è sempre un punto forte nella cinematografia di Mike Flanagan e per questo mi sono chiesto come potesse applicarlo anche a Midnight Club in modo originale.

Sto cercando altri articoli per te...