Da Robert De Niro a Lady Gaga: il cast di Gucci è sempre più fenomenale

Autore: Biagio Petronaci ,
Copertina di Da Robert De Niro a Lady Gaga: il cast di Gucci è sempre più fenomenale

Alla fine dello scorso anno, è stato comunicato che Ridley Scott avrebbe presto lavorato a un film in cui sarebbe stata raccontata la tragica storia di Maurizio Gucci, conosciuto per essere stato - tra il 1983 e il 1993 - il presidente della celebre casa di moda Gucci. Secondo quanto dichiarato da Deadline, il progetto del cineasta potrebbe presentare un ricchissimo cast.

Lady Gaga – cantante che ha recitato anche in #A Star Is Born (con cui vinse il Premio Oscar alla migliore canzone) – presterà il volto a Patrizia Reggiani. Quest'ultima è l'ex moglie di Maurizio Gucci, condannata a 29 anni di carcere (pena successivamente ridotta a 26 anni) per essere stata la mandante del delitto dell'imprenditore.

Advertisement

Warner Bros. Pictures

Ally Campana sta suonando sul palco

Nel cast potrebbero presto aggiungersi altri attori molto conosciuti, tra cui Adam Driver (Storia di un matrimonio e Star Wars: L'ascesa di Skywalker), Jared Leto (Blade Runner 2049), Al Pacino (Il Padrino), Robert De Niro (Taxi Driver), Jack Huston (Ave, Cesare!) e Reeve Carney (Penny Dreadful).

Netflix, Universal Pictures e Warner Bros. Pictures

 Le foto degli attori Adam Driver, Jared Leto, Al Pacino e Robert De Niro

Il progetto è stato fortemente voluto da Giannina Facio, la moglie di Ridley Scott. Il film, la cui sceneggiatura sarà scritta da Roberto Bentivegna, è ispirato al romanzo The House of Gucci: A Sensational Story of Murder, Madness, Glamour and Greed, di Sara Gay Forden.

Il film racconterà la storia di Maurizio Gucci, che tra il 1983 e il 1993 fu il presidente di Gucci, casa di alta moda italiana. Nel 1993, l’imprenditore decise di vendere le proprie azioni per 270 miliardi di lire. Gucci venne assassinato nel 1995 e, poco dopo, finirono in manette diverse persone, tra cui la sua ex moglie. Quest’ultima è stata condannata inizialmente a 29 anni di carcere - poi ridotti a 26 anni in appello - per essere stata la mandante di questo omicidio.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Tag correlati
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Come finisce House of Gucci? L'epilogo giudiziario nel film (e nella realtà)

House of Gucci si chiude con il processo affrontato da Patrizia Reggiani e una delle iconiche frasi che disse al giudice: ecco le somiglianze e le differenze tra la vicenda giudiziaria vista nel film e la realtà.
Autore: Elisa Giudici ,
Come finisce House of Gucci? L'epilogo giudiziario nel film (e nella realtà)

Per il pubblico americano potrebbe essere una sorpresa, mentre per quello italiano probabilmente no. Infatti prima di essere portato alla ribalta cinematografica dall'interpretazione di Lady Gaga, il personaggio di Patrizia Reggiani è stato tale per tutti gli anni '90, circondato da una fama alimentata da rotocalchi e servizi fotografici. Anche prima di fare il suo salto dalla cronaca rosa a quella nera, Patrizia Reggiani sapeva far parlare di sé e si concedeva ai media. L'omicidio di un noto imprenditore come Maurizio Gucci (allora suo ex marito) e le circostanze incredibili attraverso cui solo un paio di anni più tardi si scoprì il suo coinvolgimento diretto come mandante hanno donato al caso giudiziario una popolarità senza precedenti all'epoca della vicenda. 

Il film di Ridley Scott - non troppo lusinghiero nel ritrarre il versante italiano della vicenda - in realtà concede pochissimo spazio agli eventi processuali successivi alla morte di Maurizio Gucci, preferendo focalizzarsi sulla disgregazione della famiglia Gucci e del suo impero economico in parallelo con la fine del matrimonio tra Patrizia e Maurizio. Anche la vicenda della storia tra i due e l'estrazione sociale di Patrizia in particolare sono stati oggetto di ampio rimaneggiamento.

Sto cercando altri articoli per te...