Catch-22: prime immagini e informazioni sulla serie con George Clooney

Autore: Chiara Poli ,

George Clooney non è solo il protagonista, ma anche il regista e il produttore di Catch-22, la serie adattata dal classico letterario di Joseph Heller.

Comma 22 - qui la recensione del romanzo - arriverà in TV con una miniserie-evento in 6 episodi frutto della co-produzione fra Sky Italia e Paramount Television, Anonymous Content e Smokehouse Pictures. La messa in onda di Catch-22 è prevista per la prossima primavera, in prima assoluta su Sky Atlantic.

Advertisement

Il cast, oltre a Clooney nei panni del comandante Scheisskopf, vanta nomi importanti: Hugh Laurie (Dr. House) è il Maggiore de Coverley; Giancarlo Giannini (Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto) interpreta Marcello, il proprietario di un bordello a Roma; Kyle Chandler (Ultime dal cielo, Friday Night Lights) darà vita al Colonnello Cathcart; mentre Jay Paulson (Mad Men) sarà un militare, Chaplain Tappman; e Tessa Ferrer (Grey's Anatomy) l'infermiera Duckett.

Paramount Television
Catch-22: una scena con George Clooney
George Clooney è il Comandante Scheisskopf in Catch-22

La storia segue fedelmente quella narrata dal romanzo ed è incentrata su John Yossarian (Christopher Abbott, Girls, First Man - Il primo uomo), aviatore bombardiere statunitense di stanza in Italia durante la Seconda Guerra Mondiale.

John è ossessionato dal pensiero che un gran numero di sconosciuti, ai quali non ha fatto nulla, vogliano ucciderlo e ha un solo desiderio: sopravvivere al numero di missioni obbligatorie per ottenere il congedo e fare ritorno a casa. Possibilmente tutto intero.

Advertisement

Ma i suoi superiori, non appena sta per raggiungere il suo scopo, continuano ad aumentare quel numero e John si ritrova intrappolato al fronte, e terrorizzato dall'idea di non superare la missione successiva.

Così, elabora un piano per ottenere almeno la sospensione dell'obbligo di volare, evitando le missioni. Per farlo deve dimostrare di essere diventato pazzo... Ma un paradosso chiamato Comma 22 glielo impedisce: la richiesta stessa di smettere di volare, infatti, dimostrerebbe che è perfettamente sano, perché solo un vero pazzo accetterebbe di continuare a volare in missione...

Bompiani
Comma 22 di Joseph Heller
Comma 22: il romanzo di Joseph Heller da cui è tratta la miniserie Catch-22

La miniserie, girata fra il Lazio e la Sardegna, è stata diretta da Clooney insieme a Grant Heslov (produttore di Argo e Monuments Men, nonché regista degli spot pubblicitari interpretati da Clooney per una celebre marca di caffè) ed Ellen Kuras (candidata agli Oscar del 2009 per il miglior documentario con The Betrayal - Nerakhoon): ciascuno dei tre registi ha diretto due episodi.

Advertisement

La sceneggiatura, con il difficile compito di adattare un capolavoro letterario, è stata affidata a Luke Davies (Life, Lion - La strada verso casa) e David Michôd (Animal Kingdom), che firmano anche da produttori esecutivi insieme a Clooney, Heslov, Steve Golin e Richard Brown.

Catch-22 è stata fortemente voluta da George Clooney, che sognava da tempo di produrne una versione televisiva ritagliandosi il ruolo dell'ambizioso, insopportabile e inetto comandante Scheisskopf, capace di rendere un inferno la vita dei suoi sottoposti.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Tutti i Draghi di House of the Dragon e de Il Trono di Spade

Leggi per sapere quali draghi potrebbero venir mostrati nella prima stagione di House of the Dragon, lo spin-off/prequel de Il Trono di Spade.
Autore: Francesca Musolino ,
Tutti i Draghi di House of the Dragon e de Il Trono di Spade

Nella serie TV Il Trono di Spade ci sono tre draghi nati dalle uova che ha accudito Daenerys Targaryen: un vero e proprio miracolo, perché, come è spiegato nella trama, tutti i draghi si sono estinti da moltissimo tempo; quindi questi sono gli unici esemplari presenti nella serie. Invece, in House of the Dragon, spin-off/prequel de Il Trono di Spade, è possibile vedere nuovi draghi nel periodo antecedente allo loro estinzione, in quanto la trama è ambienta duecento anni prima degli eventi narrati nella serie madre.

A tale proposito il co-showrunner di House of the Dragon Miguel Sapochnik, in una intervista del 2 agosto 2022 rilasciata alla testata Empire, ha detto che nella prima stagione dello spin-off verranno mostrati nove dei diciassette draghi della Casa Targaryen. Senza rivelare in dettaglio quali sono tutti i draghi di House of the Dragon in questione, Sapochnik ha spiegato che ogni esemplare avrà una sua personalità particolare che lo distinguerà da tutti gli altri.

Sto cercando altri articoli per te...