Cate Blanchett sarà la presidente di giuria di Cannes 2017

Autore: Elisa Giudici ,

Con l'arrivo del 2018 i maggiori festival europei scaldano già i motori, lavorando alla selezione dei titoli in gara, agli ospiti e alle giurie che assegneranno alcuni dei premi più prestigiosi del panorama cinematografico. Quest'anno la Palma d'Oro - l'ambito riconoscimento assegnato al vincitore del festival di Cannes - passerà per le mani di Cate Blanchett. 

È il sito ufficiale della manifestazione a riportare la notizia della scelta della 48enne attrice australiana come presidente della giuria principale.

Advertisement

Blanchett eredita il ruolo da Pedro Almodovar, che nel 2017 insieme ai colleghi che formavano la giuria assegnò la Palma d'Oro a The Square di Ruben Östlund (ora in corsa per l'Oscar come miglior film straniero e protagonista di una performance sorprendente al botteghino italiano).

Cate Blanchett guiderà la giuria di Cannes 71

Il presidente del Festival Pierre Lescure e l'amministratore delegato generale Thierry Frémaux hanno aperto i colloqui con l'attrice - vera e propria icona cinematografica contemporanea e abitué della Croisette - già durante l'autunno e si dicono sicuri che sarà un presidente attento e comprensivo.

Siamo davvero felici di dare il benvenuto a un'artista dal talento così raro, che porta avanti le sue battaglie dentro e fuori dallo schermo cinematografico.

Da parte sua l'attrice - che vanta nel suo impressionante palmares anche due premi Oscar per i ruoli di Blue Jasmine e The Aviator - ha pubblicato una breve nota di commento alla notizia, ricordando il suo legame  di lungo corso con la Croisette: 

Advertisement

Sono stata a Cannes in molteplici ruoli nel corso degli anni: come attrice, produttrice, nella sezione relativa alla compravendita dei film, nell'ambiente dei galà di beneficenza e naturalmente anche in competizione. Sarà la mia prima presenza dedicata esclusivamente al piacere di guardare la cornucopia di film che ogni anno questo festival coltiva. 

Dopo Venezia anche Cannes sceglie una presidentessa

Non è la prima volta che una donna presiede alla giuria che assegna la Palma d'Oro. Sono passati 4 anni dall'ultima presidente donna (la regista Jane Champion) e ben 9 da quando la madame per eccellenza del cinema francese, Isabelle Huppert, ricoprì questo ruolo di prestigio e responsabilità. Cate Blanchett sarà la 12esima madame president della storia del Festival, giunto alla sua 71esima edizione. 

La scelta di Cate Blanchett segue quella gemella di Venezia, che ha affidato ad Annette Bening il compito di scegliere il film Leone d'Oro nel 2017 (premio che poi è andato a Guillermo del Toro con La Forma dell'Acqua).

Sicuramente sulla scelta ha influito la crescente richiesta di pubblico e addetti ai lavori di aumentare la partecipazione femminile a tutti i livelli del fare cinema, senza dimenticare il ciclone Weinstein di questi mesi. Cate Blanchett è infatti una delle attrici più attive in questo senso, avendo preso parte a molte campagne per il sostegno e la difesa delle vittime di abusi. 

Advertisement

Il Festival di Cannes vanta però una tradizione non proprio "rosa", soprattutto per quanto riguarda i film nel concorso principale. Nel corso degli ultimi anni l'organizzazione si è dovuta più volte difendere alle accuse di discriminazione artistica, a causa del numero scarsissimo di pellicole dirette da donne che riesce a entrare nella competizione ufficiale. 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Hocus Pocus 2, un nostalgico e moderno ritorno a Salem [RECENSIONE]

Leggi la recensione di Hocus Pocus 2, che è disponibile sul servizio streaming per gli abbonati Disney+ dal 30 settembre 2022.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Hocus Pocus 2, un nostalgico e moderno ritorno a Salem [RECENSIONE]

Dopo 29 anni di assenza tornano le tre sorelle Sanderson nel sequel di Hocus Pocus. La nuova avventura, ambientata ancora una vola a Salem, offre delle nuove giovani protagoniste e ovviamente il ritorno in scena delle tre streghe, che tanto i bambini hanno temuto nell'ormai lontano 1993.

Hocus Pocus 2 è di fatto un caldo, accogliente ritorno a casa per tutti i fan del film originale. Infatti, questo sequel diretto da Anne Fletcher non tradisce le atmosfere da spaventosa commedia di Halloween del film originale, portando in scena lo stesso spirito comico e gli stessi ritmi. A livello visivo tutto combacia con quello che fu, ma è ovvio che la produzione ha potuto contare su un comparto di effetti speciali e visivi ben più all'avanguardia.

Sto cercando altri articoli per te...