Chernobyl, Free Solo, Game of Thrones: i grandi vincitori dei Creative Arts Emmy Awards 2019

Autore: Silvia Artana ,

In attesa dell'evento del prossimo weekend, il 14 e 15 settembre, al Microsoft Theater di Los Angeles, sono stati assegnati i Creative Arts Emmy Awards 2019. La cerimonia premia le categorie cosiddette "minori", ma che in definitiva contribuiscono in maniera fondamentale al successo di serie e programmi TV, come la produzione dietro le quinte, le guest star e i doppiatori.

Come da tradizione, il gala è stato diviso in due serate, con la prima dedicata agli show senza sceneggiatura e la seconda (per lo più) a quelli con sceneggiatura. E come previsto, tra i grandi vincitori ci sono stati alcuni tra i favoriti assoluti dei Primetime Emmy Awards.

Advertisement

Game of Thrones ha portato a casa 10 vittorie su 18 nomination (conquistando un premio anche per... l'oscuro The Long Night) e come osserva Deadline è senza dubbio un segnale forte (e di buon auspicio) in vista della cerimonia del 23 settembre, alla quale la serie HBO arriva con il record di 32 candidature.

In seconda posizione si sono piazzati a pari merito Chernobyl e il documentario Free Solo di National Geographic sull'arrampicatore statunitense Alex Honnold, già vincitore dell'Oscar per la categoria nell'edizione 2019. Le due produzioni hanno conquistato 7 riconoscimenti ciascuna.

Invece, sul terzo gradino del podio è salita The Marvelous Mrs. Maisel di Amazon Prime, con 6 statuette.

Advertisement

La distribuzione dei premi sancisce il (temporaneo) primato di HBO in numero di riconoscimenti. Al momento, il network del gruppo WarnerMedia ne ha 25, contro gli 8 di Amazon Prime Video e National Geographic e i 22 della "rivale" Netflix, tra i cui premi spiccano i 3 per l'acclamata Russian Doll, i 4 per Queer Eye e quello per il casting di When They See Us.

Come riporta Variety, tra gli altri grandi vincitori ci sono il Saturday Night Live e RuPaul's Drag Race (conosciuto in Italia pure come America's Next Drag Queen), che ha registrato anche la quarta vittoria consecutiva di RuPaul come Miglior conduttore di reality.

Inoltre, #I Simpson ha aggiunto un altro trofeo alla sua già ricca bacheca, conquistando la palma della Miglior serie animata, e il compianto Anthony Bourdain ha ottenuto due premi per lo show Parts Unknown.

I Creative Arts Emmy Awards 2019 hanno anche visto salire sul palco due leggende viventi del mondo dello spettacolo. Il 97enne autore e produttore televisivo Norman Lear ha vinto il Miglior speciale varietà live e il 93enne Sir David Attenborough ha portato a casa il premio come Miglior narratore per Our Planet di Netflix.

Advertisement

In attesa di scoprire se i Creative Arts Emmy Awards rappresentano dei buoni indicatori in termini di vittoria ai Primetime Emmy Awards, è possibile scoprire tutti i premiati delle due serate nella sezione dedicata sul sito ufficiale.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Truth Be Told, ecco quando esce la terza stagione [DATA]

Leggi per scoprire la data di uscita e la trama della terza stagione di Truth Be Told, la serie TV crime di Apple TV+ con Octavia Spencer.
Autore: Francesca Musolino ,
Truth Be Told, ecco quando esce la terza stagione [DATA]

Truth Be Told la serie TV di successo che ha come protagonista Octavia Spencer, sta per fare il suo ritorno in streaming con la terza stagione composta da dieci episodi. Apple TV+ ha infatti annunciato il 20 gennaio 2023 come data di uscita per Truth Be Told 3.

Truth Be Told è una serie TV creata da Nichelle Tramble Spellman che ha fatto il suo debutto nel 2019. Si tratta di un titolo di genere poliziesco/drammatico in cui Octavia Spencer interpreta Poppy Scoville. Una reporter investigativa che in seguito diventa una podcaster che si occupa di cronaca nera. 

Sto cercando altri articoli per te...