Harry Potter e il prigioniero di Azkaban: chi evoca il Patronus e salva Harry?

Autore: Manuela Greco ,
Copertina di Harry Potter e il prigioniero di Azkaban: chi evoca il Patronus e salva Harry?

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, terzo capitolo della saga dedicata al maghetto più famoso del mondo, è una delle avventure più amate dai fan della saga, non solo per l'introduzione del personaggio di Sirius Black, il padrino del protagonista, e per la comparsa dei Dissennatori, le figure più raccapriccianti dell'intera opera, ma anche per la trama particolarmente movimentata che caratterizza il romanzo e la sua trasposizione cinematografica.

Nel suo terzo anno a Hogwarts, Harry scopre infatti nuovi dettagli sulla morte dei propri genitori, uccisi da Voldemort la notte in cui il potente mago oscuro gli ha inferto la cicatrice a forma di saetta che l'ha reso famoso: nonostante, inizialmente, al protagonista venga rivelato che a consegnare Lily e James a Colui-che-non-deve-essere-nominato sia stato proprio Sirius Black, sul finire del film Harry scopre la verità: rimasto rinchiuso per dodici anni ad Azkaban, Sirius ha pagato per un crimine che non ha mai commesso.

Advertisement

Colpevole di aver divulgato le informazioni sulla posizione dei coniugi Potter a Voldemort in persona non era stato altro che Peter Minus, amico di James, Sirius e Remus ai tempi della scuola, e passato al lato oscuro in età adulta.

Dopo essersi tagliato un dito, aver finto la propria morte per mano di Black e aver assunto le sembianze del topo Crosta, rifugiandosi per dodici anni alla Tana coi Weasley, Minus viene finalmente beccato da Sirius, Remus, Harry, Ron e Hermione, ma riesce a fuggire quando, allo spuntare della luna piena, la trasformazione di Lupin in lupo mannaro genera il caos sufficiente a permettergli di farla franca ancora una volta.

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban Harry Potter e il prigioniero di Azkaban Harry Potter ha tredici anni e deve trascorrere ancora una volta le vacanze estive con i terribili zii Dursley, i suoi unici parenti, che hanno un atteggiamento davvero medioevale nei ... Apri scheda

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban: chi lancia l'Incanto Patronus?

La situazione precipita quando sopraggiungono sul campo di battaglia i Dissennatori, pronti a dare a Sirius il bacio che gli avrebbe strappato via l'anima.

Harry e il suo padrino lottano per rimanere in vita, ma le terribili creature sembrano avere il sopravvento fino a quando, da lontano, una figura misteriosa non invoca l'Incanto Patronus, l'unico incantesimo in grado di sconfiggere i Dissennatori, appreso da Harry durante le lezioni speciali col professore di Difesa contro le arti oscure. 

Nonostante Harry si convinca inizialmente che a lanciare il Patronus a forma di cervo sia stato suo padre James (definito, nel romanzo, come una figura stranamente familiare), il viaggio nel tempo che lui e Hermione compiono per salvare la vita di Sirius e liberarlo dalla prigionia lo smentisce in maniera inequivocabile.

Tornato al momento dell'arrivo dei Dissennatori, Harry si rende conto di dover essere lui a intervenire, a invocare il Patronus per salvare Sirius e se stesso, ma comprende anche un'altra cosa: in un loop temporale, è sempre stato lui, anche in passato, a lanciare il potentissimo incantesimo.

In Harry Potter, infatti, il viaggio nel tempo è regolato dalla teoria della linea temporale fissa: tornando indietro nel tempo, Harry e Hermione non hanno mai cambiato gli eventi, ma hanno ripetuto esattamente le stesse azioni già compiute dalle loro versioni passate in un circolo senza fine.

Advertisement

Chi evoca il Patrono in Harry Potter e il prigioniero di Azkaban?

Harry Potter stesso evoca il Patrono che salva la propria vita e quella del padrino Sirius Black.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Harry Potter e Animali Fantastici: tutti i film e l'ordine in cui guardarli

L'universo magico di Harry Potter vanta ben 8 pellicole, il prequel Animali fantastici e due speciali. Ecco tutti i film e l'ordine in cui guardarli.
Autore: Giacinta Carnevale ,
Harry Potter e Animali Fantastici: tutti i film e l'ordine in cui guardarli

Sono passati più di 20 anni da quando un bambino di nome Daniel Radcliffe è diventato una superstar internazionale, incarnando un maghetto di nome Harry nel primo film di una saga fantasy destinata a cambiare la storia dei blockbuster. Nel 2001 usciva nelle sale italiane Harry Potter e la Pietra Filosofale.

Certo i libri della scrittrice J.K. Rowling con protagonista Harry, Hermione e Ron erano già best seller internazionali, motivo per cui Warner Bros acquisì i diritti per la realizzazione di un adattamento cinematografico. Tuttavia era difficile pronosticare l'enorme impatto culturale e popolare che la saga cinematografica ha avuto su più decenni e più generazioni, trasformando le vite di tutti coloro che vi hanno preso parte.

Sto cercando altri articoli per te...