Chi vince lo scontro di Godzilla vs Kong? Il finale del film

Autore: Alessio Zuccari ,
Copertina di Chi vince lo scontro di Godzilla vs Kong? Il finale del film

Correva l'anno 2014 quando Gareth Edwards (#Rogue One) metteva la firma alla regia di #Godzilla, primo capitolo di un nuovo corso denominato MonsterVerse che puntava a creare un universo cinematografico completamente dedicato ai due titani più amati della storia del cinema. Nel 2017 arriva #Kong: Skull Island, diretto da Jordan Vogt-Roberts e incentrato sulla figura del grande scimmione, seguito un paio d'anni dopo dalla seconda pellicola dedicata a Godzilla, #King of the Monsters (Michael Dougherty).

E a distanza di praticamente sette anni arriva il crossover che tutti i fan di questo nuovo universo stavano aspettando, Godzilla vs. Kong. Sfortunatamente l'uscita del film è relegata a una distribuzione solo casalinga che nega l'eccitazione della sala a un'opera concepita per essere fruita nel pieno della sua magnificenza visiva sul grande schermo, dove il magistrale utilizzo dell'effettistica digitale sarebbe stato in grado di sprigionarsi in tutto il suo splendore.

Advertisement

Ma badate bene, Godzilla vs. Kong, alla cui regia c'è Adam Wingard, riesce a farsi valere con estrema dignità anche sui ben più ridotti schermi privati. Gli scontri tra la lucertola atomica Godzilla e il suo rivale naturale Kong non tardano di certo ad arrivare, segnando una lotta prolungata per il controllo del vertice di una piramide dove c'è un solo posto da riservare al dominatore Alpha definitivo.

Il film è spettacolare nell'accezione più pura del termine, ovvero votato all'intrattenimento duro e crudo e senza troppi fronzoli. Non c'è spazio per approfondire il dialogo perché la potenza mitologica che contraddistingue il percorso di queste due immense creature può essere costruita anche con il solo apporto di una grandezza visiva che si fa narrazione, che si occupa di creare significato tra uno scontro e l'altro.

In questa lotta dove i colpi non vengono sicuramente risparmiati, però, può esserci apparentemente un solo vincitore. Il sentiero è impervio e la strada non è segnata in modo così netto. Andiamo a vedere assieme chi la spunta nel duello tra i due più grandi padroni della natura.

Il finale di Godzilla vs. Kong

Kong ha raggiunto la Terra Cava nel cuore del pianeta assieme al manipolo di scienziati della Apex che accompagna la scimmia nel suo viaggio alla ricerca di un nuovo habitat per la creatura e, allo stesso tempo, di una nuova incredibile fonte di energia. Nathan Lind (Alexander Skarsgård), Ilene Andrews (Rebecca Hall) e la piccola Jia (Kaylee Hottle) sono affiancati da Maya Simmons (Eiza Gonzalez), figlia del magnate Walter Simmons (Demián Bichir) che attende in superficie i risultati delle scoperte che il gruppo compierà.

Advertisement

Qui sotto Kong scopre un luogo deputato al culto della sua specie che ora appare definitivamente estinta. Nel tempio recupera inoltre un'ascia in grado di caricarsi dell'energia sprigionata dal suo rivale Godzilla. Mentre Maya invia i dati della scansione della nuove fonte energetica al padre, Godzilla arriva a Hong Kong dove il magnate Simmons sta testando un prototipo di Godzilla meccanico che verrà ribattezzato MechaGodzilla. Godzilla percepisce il risveglio dell'energia nel cuore della Terra Cava e con il suo fiato atomico crea un tunnel che penetra fino al tempio sotterraneo.

Warner Bros.

Godzilla e Kong in una scena del film

Maya ordina l'arresto degli altri membri del gruppo e prova a fuggire con la sua squadra, ma la sua navetta viene schiacciata da Kong che aiuta anche Nathan, Ilene e Jia a liberarsi degli agenti Apex. I tre risalgono in superficie seguiti da Kong, che qui ingaggia uno scontro con Godzilla tra i palazzi della città. In un primo momento la battaglia sembra essere alla pari, grazie anche all'utilizzo della nuova ascia da parte dello scimmione, ma ben presto Godzilla riesce a prevalere sull'avversario che cade svenuto.

Advertisement

Nel frattempo MechaGodzilla viene alimentato con l'energia ottenuta dalle scansioni effettuate nella Terra Cava, ma sfugge al controllo uccidendo Simmons e scappando dalla struttura di contenimento dove si stavano effettuando i test. A questo punto i due Godzilla si sfidano a duello ma la versione meccanizzata appare nettamente superiore. Nathan riesce a rianimare Kong utilizzando come defibrillatore l'esplosione della navetta sulla quale il gruppo ha viaggiato per arrivare nella Terra Cava, quindi Jia convince la creatura a combattere al fianco del suo rivale Godzilla.

Kong e Godzilla uniscono le forze contro MechaGodzilla e approfittano di un tilt dell'avversario robotico, causato dall'intervento di Josh (Julian Dennison), Madison (Millie Bobby Brown) e Bernie (Brian Tyree Henry) che erano rimasti nella struttura dei test di Simmons, per metterlo definitivamente KO. Al termine dello scontro le varie famiglie si ricongiungono e i due titani se ne vanno, come pari, per la propria strada. Nelle immagini conclusive del film vediamo la Monarch aver stabilito un nuovo avamposto all'interno della Terra Cava, dove Kong ora vive libero.

Quindi, chi ha vinto questo scontro titanico? Ricapitoliamo:

  • A inizio film c'è la prima schermaglia tra Godzilla e Kong - Vincitore: Godzilla
  • Poi Godzilla e Kong si sfidano a Hong Kong - Vincitore: Godzilla
  • Arriva MechaGodzilla, che attacca il Godzilla autentico - Vincitore: MechaGodzilla
  • Infine Godzilla e Kong ingaggiano MechaGodzilla - Vincitore: Godzilla e Kong

Godzilla vs. Kong Godzilla vs. Kong In un momento in cui i mostri camminano sulla Terra, la lotta dell'umanità per il suo futuro fa scatenare Godzilla e Kong su una rotta di collisione che vedrà le ... Apri scheda

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Prima e dopo Stranger Things: le altre serie TV (e i film) con Millie Bobby Brown

Tutti pazzi per Millie Bobby Brown: la star di Stranger Things è tra le attrici più richieste del momento, e da sempre si è distinta per i suoi ruoli tra grandi blockbuster e piccole serie soprannaturali.
Autore: Paola Pirotti ,
Prima e dopo Stranger Things: le altre serie TV (e i film) con Millie Bobby Brown

Oggi è conosciuta in tutto il mondo grazie al ruolo di Eleven nella pluripremiata serie TV di Netflix, Stranger Things. Ma Millie Bobby Brown, giovanissima attrice inglese tra le persone più influenti al mondo secondo Time, è decisamente una che sa il fatto suo e ha già all'attivo un bel po' di lavori. C'è chi è sicuro che, continuando su questa strada, la Brown abbia tutte le potenzialità per finire nell'olimpo delle star più amate di Hollywood.

La sua popolarità è sicuramente dovuto alla serie in cui interpreta il ruolo di una ragazzina con il dono della telecinesi, ma non è quello di Eleven il suo debutto, né sarà il suo ultimo ruolo. Con il successo di Enola Holmes, d'altronde, Millie Bobby Brown ha dimostrato di poter attirare l'attenzione del pubblico e della critica, diventando una firma che assicura la notorietà del progetto. 

Sto cercando altri articoli per te...