Christian De Sica: 'I nuovi film di Zalone e Aldo, Giovanni e Giacomo non fanno ridere'

Autore: Rina Zamarra ,
Copertina di Christian De Sica: 'I nuovi film di Zalone e Aldo, Giovanni e Giacomo non fanno ridere'

Christian De Sica ha fatto un dichiarazione destinata a suscitare alcune controversie durante la conferenza stampa di presentazione del suo ultimo film La mia banda suona il pop. 

I giornalisti in sala, infatti, gli hanno chiesto un parere su Tolo Tolo di Checco Zalone, oggetto di commenti non entusiasti anche da parte di Carlo Verdone. 

Advertisement

Nonostante l’invito a non parlare di produzioni diverse da La mia banda suona il pop, De Sica ha risposto in maniera diretta. 

Ha detto di aver visto Tolo Tolo di Zalone e di averlo trovato carino, ma di non poterlo definire un film comico. È questa, infatti, la questione su cui vertono i commenti poco favorevoli di De Sica. 

Secondo l’attore, gli ultimi lavori di Checco Zalone e di Aldo, Giovanni e Giacomo pur essendo stati realizzati da attori comici, non si possono definire dei film comici

Advertisement

Lui stesso ha dichiarato di non aver visto Odio l’estate, il film del trio, ma di averne sentito parlare come di un melò. A suo parere, la definizione stessa di melò esclude la possibilità del risvolto comico:

Ho visto il film di Checco Zalone, trovandolo un bel film, ma le risate erano poche… Non ho visto il film di Aldo, Giovanni e Giacomo, ma mi hanno detto che il film è un melò, quindi non è un film comico. Ho visto anche il film di Muccino, è bello ma non si ride mai. Il nostro film è l’unico che faccia ridere. 

De Sica si riferisce al film di Fausto Brizzi che uscirà nei cinema italiani il 20 febbraio 2020. La mia banda suona il pop è una commedia corale con un ricco cast, che include Massimo Ghini, Angela Finocchiaro, Diego Abatantuono, Paolo Rossi e Natasha Stefanenko. 

Il film ruota intorno alla reunion di un gruppo anni ’80. I componenti della band decidono di tornare a cantare insieme per un ricco magnate russo. Ben presto, però, scopriranno che la manager li ha ingaggiati semplicemente come copertura, per poter derubare indisturbata il magnate russo. 

Advertisement

Cosa ne pensate: De Sica ha ragione? Tolo Tolo e Odio l’estate non sono dei film comici?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

La trasformazione di Ana de Armas in Marilyn Monroe

Leggi per scoprire alcune interessanti curiosità sulla protagonista del film Blonde, ispirato alla vita di Marilyn Monroe.
Autore: Francesca Musolino ,
La trasformazione di Ana de Armas in Marilyn Monroe

Presentato in anteprima alla Mostra del Cinema di Venezia e approdato nel catalogo di Netflix il 28 settembre 2022, il film Blonde dedicato all'intramontabile stella del cinema Marilyn Monroe ha fatto molto discutere in positivo e in negativo. La pellicola infatti non è una fedele biografia dell'icona bionda senza tempo, ma è una rivisitazione alternata tra fantasia e realtà, in cui il regista Andrew Dominik ha voluto rappresentare una vita fatti di eccessi e lati oscuri dell'attrice. Scelta che parte del pubblico e della critica non ha particolarmente gradito, in quanto non tutto corrisponde al vero e alcuni temi risultano troppo crudi.

Ciò che ha invece trovato ampi consensi a prescindere da tutto, è stata senza dubbio la magistrale interpretazione dell'attrice Ana de Armas; che non solo è diventata la perfetta sosia fisica di Marilyn, ma ha saputo anche renderle omaggio in tutto e per tutto con la sua straordinaria performance. Per chi non ha ancora avuto modo di guardare il film, nel trailer di Blonde è possibile avere un primo assaggio su Ana nelle vesti di Marilyn Monroe. Un ruolo ben riuscito grazie al grande impegno che de Armas gli ha dedicato in modo certosino e instancabile. Di seguito spieghiamo come ci è riuscita:

Sto cercando altri articoli per te...