Clyde Philips, showrunner di Dexter: "Volevo un finale diverso"

Autore: Luca Nebbioli ,

Dopo 8 lunghe stagioni fatte di colpi di scena e attimi in cui la tensione si poteva letteralmente tagliare a fette, molti fans si aspettavano un finale pirotecnico per questa serie.

In molti però si sono dovuti ricredere dopo gli ultimi minuti dell'episodio 8x12 di #Dexter, l'attesissimo season finale.

Advertisement

Le critiche sono fioccate copiose tra i moltissimi fans che tutto si sarebbero aspettati, fuorché un #Dexter "boscaiolo" sperso a tagliare legna chissà dove.

Siete anche voi tra quelli che si sono indignati? In realtà non siete gli unici perché anche Clyde Philips, lo showrunner della serie, la pensa esattamente come voi: "Avevo in mente un finale epico in cui Dexter sarebbe stato realmente in pericolo".

Advertisement

Basta con questi preamboli, è tempo di svelarvi quale finale aveva architettato Clyde per l'efferato killer #Dexter Morgan.

Dexter si sveglia convinto di essere in un sogno ma non è così. È sul tavolo d'esecuzione del Penitenziario della Florida e in quegli ultimi minuti di vita gli passano davanti tutte le persone che ha ucciso.

Un cambio radicale rispetto a come è andata realmente. Quale dei due finali avreste preferito? Camicia da boscaiolo o divisa da detenuto? 

Noi abbiamo già fatto la nostra scelta ma non ce la sentiamo di rilasciare dichiarazioni...

 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

The Boys ha costretto Hideo Kojima a bloccare un progetto

Hideo Kojima ha fermato un progetto a cui lavorava da tempo per colpa di The Boys: si è reso conto che era troppo simile alla serie Prime Video.
Autore: Elisa Giudici ,
The Boys ha costretto Hideo Kojima a bloccare un progetto

The Boys ha creato un bel grattacapo al famoso creatore di videogiochi e papà di Metal Gear Solid Hideo Kojima. 

Tramite il suo account Twitter ufficiale, lo sceneggiatore e ideatore di videogiochi giapponese ha raccontato di come sia stato costretto a mettere in pausa un progetto a cui lavorava da lungo tempo. Il motivo? Si è reso conto che era davvero troppo, troppo simile a The Boys, la serie Prime Video dedicata al lato oscuro dei supereroi. 

Sto cercando altri articoli per te...