Come ha fatto Tony Stark a scoprire dell'esistenza di Spider-Man? Grazie a YouTube!

Autore: Marcello Paolillo ,
Copertina di Come ha fatto Tony Stark a scoprire dell'esistenza di Spider-Man? Grazie a YouTube!

Il rapporto tra Tony Stark e Peter Parker è sempre stato uno dei punti chiave dello Spider-Man del Marvel Cinematic Universe. Questo perché la collaborazione tra Iron Man e l'Arrampicamuri ha rappresentato di fatto la dinamica padre-figlio instaurata dal giovane Peter con il compianto zio Ben.

Così come, dopo i drammatici eventi di Avengers: Endgame, Peter è stato chiamato a confrontarsi con la morte del suo mentore, affrontando il futuro senza una figura a lui estremamente cara.

Advertisement

Parlando del loro primo incontro nel MCU (avvenuto in Captain America: Civil War, film del 2016 diretto dai fratelli Russo), sembra che Iron Man sapesse già tutto di Spider-Man, nonostante il personaggio non apparisse nei film precedenti (per via dei mancati accordi tra Sony e Disney).

La cosa curiosa, è che alcuni abitanti della città di New York sapessero già molto bene chi fosse Spider-Man, tanto che nel libro The Wakanda Files: A Technological Exploration of the Avengers and Beyond (uscito in lingua inglese a fine ottobre di quest'anno), viene finalmente spiegato come Tony Stark sia venuto a conoscenza dell'esistenza di un vero e proprio Uomo Ragno tra le strade della Grande Mela.

Ecco le dichiarazioni lasciate da Stark all'interno del suo registro personale.

Questo ragazzo del Queens sta letteralmente impazzando su YouTube ed è decisamente più interessante di un gatto che suona l'armonica. Non credo si tratti di effetti speciali: il giovane cattura un'automobile in movimento che viaggia a 45 miglia all'ora. Sono circa 1360 chilogrammi di veicolo.

A quanto pare, la piattaforma YouTube è stata fondamentale per far sì che Tony Stark "scovasse" Spider-Man, prima di reclutarlo nel team Iron Man per la battaglia di Captain America: Civil War contro il gruppo di eroi capitanati da Steve Rogers. Le memorie di Stark continuano:

Advertisement

Ha creato questa sorta di ragnatela da cosa? Prodotti comprati sottobanco in qualche negozietto? Se avesse creato tutta questa tecnologia mettendo insieme della spazzatura, pensate a cosa potrebbe fare con il "parco giochi" che abbiamo dalla nostra.

Sappiamo bene che Tony Stark ha in seguito deciso di costruire la Iron Spider per il giovane Peter proprio dopo essere rimasto particolarmente colpito dalle doti acrobatiche di Spider-Man (viste a Berlino durante la "Guerra Civile"), donando così all'Arrampicamuri tutta la nanotecnologia necessaria, frutto dei suoi lunghi studi sull'argomento.

Solo dopo la fine di #Spider-Man: Homecoming il "genio, miliardario, playboy, filantropo" offre infatti a Peter la possibilità di diventare membro ufficiale dei Vendicatori, in preparazione della difficile battaglia contro Thanos (che, lo ricordiamo, costerà la vita a Iron Man). 

Va detto che poco prima dell'uscita nelle sale di Captain America: Civil War, lo sceneggiatore Christopher Markus aveva già spiegato in maniera sommaria perché Tony avesse scelto proprio Peter (via ComicBook).

Advertisement

Penso che Tony tenga sotto controllo tutti e può sapere tutto di tutti. Può usare questa IA per tenere d’occhio le statistiche sui crimini che vengono commessi, può capire dove il tasso di criminalità sta crescendo e magari, se c’è una diminuzione, intuire che il motivo del calo è legato alla presenza di un eroe. In fondo è la ragione principale per cui aveva deciso di costruire Ultron.

Insomma, il rapporto tra Tony Stark e il "Bimbo Ragno" sembra regalare ancora un bel po' di soddisfazioni ai fan del Marvel Cinematic Universe. A voi piacerebbe rivedere un giorno i due eroi combattere fianco a fianco, magari in un Multiverso realizzato ad hoc?

Via: ComicBook

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Un impiegato Marvel si occupa solo della timeline dell'MCU

Scopri il ruolo dell'impiegato Marvel che responsabile della timeline dell'MCU, come rivelato da Jessica Gao in un'intervista.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Un impiegato Marvel si occupa solo della timeline dell'MCU

La showrunner di She-Hulk: Attorney at Law, Jessica Gao, ha rilasciato una dichiarazione a The Direct che svela l'esistenza di un addetto Marvel che tiene traccia della timeline dei prodotti audiovisivi del Marvel Cinematic Universe (MCU). Una timeline è una rappresentazione scritta, tramite un grafico o un elenco di punti, di una serie di eventi messi in ordine cronologico. Gao ha risposto a una domanda sulla collocazione temporale della serie TV di She-Hulk:

È assolutamente dopo il post-Endgame. C'è veramente una persona di Marvel il cui lavoro è tenere traccia della linea temporale di tutto. E ci siamo confrontati con lui molte volte sull'argomento del tempo. E quindi... lo show è ambientato alcuni anni dopo Avengers: Endgame.

Sto cercando altri articoli per te...