Craig Mazin ha nuovi progetti per HBO: vedremo serie simili a Chernobyl?

Autore: Silvia Artana ,
Copertina di Craig Mazin ha nuovi progetti per HBO: vedremo serie simili a Chernobyl?

Al netto delle immancabili polemiche, Chernobyl ha riscosso un grande successo di critica e di pubblico. Con oltre 12 milioni di spettatori, è diventata la serie antologica di HBO più vista dai tempi di Band of Brothers. E le 19 nomination agli Emmy l'hanno consacrata in maniera definitiva tra le migliori produzioni per la TV del 2019.

Di fronte a un simile ritorno in termini di spettatori e apprezzamento, la domanda più ovvia è se il network britannico realizzerà nuovi progetti simili. E a quanto pare, la risposta è un... probabile sì. 

Advertisement

Come riporta Deadline, il presidente della programmazione di HBO, Casey Bloys, ha confermato l'esistenza di un accordo con Craig Mazin e ha dichiarato che il network è interessato a produrre altre serie antologiche storiche. Ma solo se il soggetto e il materiale si dimostreranno interessanti:

Abbiamo un accordo con Craig e lui sta pensando a molte cose. Ovviamente, lui ha interesse per eventi storici, ma non stiamo cercando di realizzare un franchise. Non c'è un piano specifico per trovare un altro disastro causato dall'uomo o dalla natura e parlarne. Ma se dicesse: 'Voglio raccontare questo' e fosse davvero una bella storia, una storia importante, saremmo aperti a realizzarla. [Saremmo disponibili a produrre] qualunque cosa entusiasmasse entrambi.

In altre parole, HBO si rende conto delle potenzialità del filone narrativo inaugurato da Chernobyl, ma con molta lungimiranza non vuole rischiare di "bruciarlo"

Advertisement

Una scelta che si rispecchia anche nella "crescita lenta" della programmazione originale. Come scrive ancora Deadline, il network ha in predicato di passare dalle 150 ore dell'anno in corso a un range compreso tra 160 e 165 nel prossimo, per "mantenere la qualità per il resto del 2019, per il 2020 e anche per il 2021".

In quest'ottica, HBO ha altresì affermato di avere intenzione di lavorare all'insegna del "squadra vincente non si cambia":

Abbiamo avuto buone esperienze con BBC e Sky. Conosciamo i loro dirigenti e lavorano con talenti che ci piacciono. Noi abbiamo dato loro Chernobyl e loro hanno dato a noi Catherine the Great. Immagino che la collaborazione continuerà.

Dunque, al momento non c'è niente di ufficiale. Ma se le premesse sono queste, sembra proprio che l'attesa varrà la pena.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Chernobyl e gli altri film e serie TV che raccontano (bene) i disastri nucleari

Dallo sconvolgente Stalking Chernobyl al "complottista" The Russian Woodpecker, ecco 10 titoli per ricordare una tragedia (e altri disastri) che non sarà mai dimenticata.
Autore: Alessandro Zoppo ,
Chernobyl e gli altri film e serie TV che raccontano (bene) i disastri nucleari

La notte del 26 aprile 1986 si consumava la più grande catastrofe nucleare della storia assieme a Fukushima: il disastro di Chernobyl, l'esplosione del reattore 4 della centrale ucraina che sprigionò una potenza equivalente a 500 bombe atomiche.

La nube tossica e la contaminazione hanno avuto conseguenze inimmaginabili per gli abitanti e il territorio di Ucraina, Bielorussia e Russia, causando migliaia di malattie e tumori. Gli errori tecnici, la cattiva gestione operativa nell'impianto, gli insabbiamenti sono stati spesso al centro di ricostruzioni filmiche accurate.

Sto cercando altri articoli per te...