Cuff e Link, le tartarughe di Rocky, compiono 45 anni (e sono sempre con Sylvester Stallone)

Autore: Emanuele Zambon ,
Copertina di Cuff e Link, le tartarughe di Rocky, compiono 45 anni (e sono sempre con Sylvester Stallone)

Un aspetto di Rocky Balboa che già traspariva fin dal primo film della saga era l'amore sconfinato per gli animali. Il pugile di Philadelphia non si separava mai né da Birillo, un bullmastiff che apparteneva nella realtà allo stesso Sylvester Stallone. E neppure da Cuff e Link, le due simpatiche tartarughe domestiche che il protagonista mostrava ad Adriana in uno dei loro primi incontri, dimenticando di averle acquistate proprio nel negozio in cui lavorava il personaggio di Talia Shire.

Le due graziose tartarughe hanno da poco compiuto i 45 anni di età e fin dal '76 rallegrano la casa dell'attore hollywoodiano. Sono apparse anche in Creed II, come testimonia un post che Stallone ha condiviso su Instagram lo scorso anno, durante le riprese del film.

Advertisement
Advertisement

Rocky e Stallone, non solo Cuff e Link: la storia di Butkus

Si fatica a distinguere dove finisca Stallone e inizia Rocky, se si guarda alla storia dell'attore e del suo personaggio più iconico. Ne è una prova la storia di Butkus, il bullmastiff apparso in Rocky e in Rocky II (doppiato in italiano in "Birillo"). Stallone fu costretto a vendere il suo amato cane in un periodo di forte difficoltà economiche per poi riacquistarlo (per 15mila dollari!!!) dopo il successo del primo film sullo stallone italiano del ring. "Non importa quanto l'ho ripagato, valeva fino all'ultimo centesimo!", ha dichiarato Sly su Instagram nel 2017.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

La cattiva è la più affascinante ne L'accademia del bene e del male [VIDEO]

Guarda la nuova clip de L'Accademia del bene e del male, il nuovo film fantasy Netflix dove i personaggi delle fiabe imparano a essere eroi... o cattivi!
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
La cattiva è la più affascinante ne L'accademia del bene e del male [VIDEO]

L'evento Netflix TUDUM 2022 ha presentato numerosi video esclusivi di film originali; tra questi L'Accademia del bene del male, incentrato su una scuola per eroi e cattivi delle favole. Questa nuova pellicola è basata sulla saga di libri fantasy omonima scritta da Soman Chainani e uscirà sulla piattaforma Netflix il 19 ottobre 2022. Vi abbiamo mostrato in precedenza il trailer de L'accademia del bene e del male; di seguito invece la nuova clip ufficiale, in lingua inglese con i sottotitoli in italiano:

In questo video si vede un rituale dove gli studenti vengono punti dai professori sul dito, in due file che li dividono chiaramente in buoni e cattivi. Quando il dito viene punto si illumina, e i maestri spiegano che ciò accade perché i ragazzi attingono alle loro emozioni per utilizzare la magia. Fa il suo ingresso nel salone della scuola una ragazza bionda vestita in stile dark, che con fare spavaldo si avvicina all'insegnante e chiede che i suoi poteri vengano attivati porgendo il dito.

La trama de L'Accademia del bene e del male

Il libro L'Accademia del Bene e del Male di Chainani si basa sull'esistenza di una forza che rapisce i bambini del villaggio di Gavaldon e li porta all'Accademia, che li addestra a diventare i protagonisti delle fiabe sia come principi, fate ed eroi, sia nel ruolo di streghe e nemici. Le protagoniste sono due amiche, Sophie e Agatha: la prima ama il colore rosa e sogna di sposare il Principe Azzurro, mentre la seconda è cupa e scontrosa. Quando le due sono rapite e giungono all'Accademia, sono molto stupite di scoprire che la romantica Sophie è stata assegnata all'Accademia del bene mentre la tetra Agatha a quella del male. Col passare del tempo Sophie cerca un modo per scambiarsi di posto con Agatha, mentre quest'ultima desidera solo tornare a casa insieme alla sua amica.

Sto cercando altri articoli per te...