Daisy Ridley lascia Instagram (forse per le critiche dei troll)

Autore: Maria Teresa Moschillo ,

I social sono ormai da diversi anni croce e delizia delle star.

Molto spesso vittima di hacker - una delle ultime è stata Katy Perry - ma anche frequentemente oggetto di aspre critiche per i loro comportamenti (social e non), le celebrity si trovano a dover fronteggiare un pubblico incredibilmente vasto, potremmo dire sterminato.

Advertisement

In molti casi, la pressione è troppo forte e ciò che accade è che i social vengano abbandonati - temporaneamente o definitivamente - da parte dei più deboli, specialmente se molto giovani.

Dopo Demi Lovato - che qualche tempo fa aveva deciso di chiudere i propri account, per poi ritornare dopo circa 24 h attiva sui social - e Leslie Jones, potrebbe essere il turno di Daisy Ridley.

L'attrice britannica, protagonista di Star Wars: Il Risveglio della Forza, ha abbandonato Instagram dopo essere stata giudicata molto duramente per un post reputato contraddittorio.

Advertisement

Il post incriminato risale al 1 agosto ed era stato condiviso da Daisy dopo la sua partecipazione ai Teen Choice Awards. Durante lo show sono accorse sul palco le famiglie delle vittime della sparatorie di Newtown e San Bernardino e questo ha molto colpito l'attrice, invitandola a riflettere.

Pensavo a quanto sono fortunata. Mentre ero tra il pubblico ieri ho pianto durante il tributo dedicato alle persone che hanno perso la vita per lo sregolato utilizzo delle armi da fuoco. Dobbiamo fermare la violenza.

Nel giro di pochissime ore, il profilo della Ridley è stato invaso da commenti velenosi e severi. Sinteticamente, per il popolo dei social l'attrice sarebbe un'incoerente e un'ipocrita: non è possibile invitare alla non violenza mentre sul grande schermo si adoperano armi - seppure di scena! - anche molto pericolose.

Non sappiamo se siano stati questi giudizi (piuttosto estremi) a spingere la giovane attrice ad abbandonare Instagram, ma almeno per il momento non sembrano esserci altre ragioni che possano averla spinta a farlo in modo così frettoloso.

Advertisement

Arriverà - prima o poi - una spiegazione da parte di Daisy o preferirà rimanere chiusa nel suo silenzio?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Tom Hanks: Ho fatto solo 4 film buoni nella mia carriera

Leggi le dichiarazioni di Tom Hanks sulla sua lunghissima carriera a Hollywood. Secondo lui ha partecipato come attore a 4 film buoni.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Tom Hanks: Ho fatto solo 4 film buoni nella mia carriera

Tom Hanks non ha certo bisogno di presentazioni. L'attore americano amato da tutti è una star cinematografica di livello mondiale. La sua presenza sul grande schermo è iniziata negli anni '80 ed è stata sempre costante in film sia grandi che piccoli a livello di budget. Le performance di Tom Hanks sono sempre state eccellenti e alcuni suoi personaggi sono diventati iconici. Eppure l'attore di film come Forrest Gump, Philadelphia, The Terminal, Il miglio verde e Cast Away ha dichiarato - in una intervista a People - di aver partecipato in oltre 30 anni di carriera a soli 4 film abbastanza buoni.

Nessuno sa come si fa un film, anche se tutti pensano di saperlo. Ho fatto una tonnellata di film, e quattro di essi sono piuttosto buoni, credo e sono ancora stupito di come i film vengano realizzati. Da un'idea sfarfallante all'immagine sullo schermo, l'intero processo è un miracolo.

Sto cercando altri articoli per te...