Daniel Craig conferma che No Time To Die è il suo ultimo film come 007

Autore: Giuseppe Benincasa ,

Daniel Craig ha confermato di aver finito di interpretare l'agente con licenza di uccidere, James Bond, dopo il film No Time to Die, ovvero il 25esimo lungometraggio del franchise cinematografico iniziato nel 1962.

Sono passati poco più di quattro anni dall'ultima apparizione di Craig come agente 007 in Spectre del 2015, il 24esimo film di James Bond. E da allora, non sembra essere stata una passeggiata quella di convincere Craig a fare quello che fino a poco tempo fa era intitolato Bond 25.

Advertisement

Adesso, parlando al sito tedesco Express.de, Craig ha confermato che ha deciso di smettere di interpretare l'affascinante spia britannica. Alla domanda sul futuro di Bond, l'attore riferendosi a James Bond ha risposto:

In futuro qualcun altro deve farlo!

Una decisione evidentemente rimandata da qualche anno, dato che l'attore 51enne era già stanco di interpretare James Bond, mentre stava promuovendo Spectre nel 2015. In una vecchia intervista disse addirittura che avrebbe preferito "tagliarsi i polsi" che considerare di fare un altro film di Bond in tempi brevi. Ma poi ha accettato di girare il 25esimo film del franchise che è arrivato ben 4 anni dopo Spectre.

Oltre alla pausa probabilmente voluta da Craig, il nuovo film ha richiesto più tempo del previsto anche per l'abbandono del suo regista originale, Danny Boyle, che si è allontanato dal progetto a causa delle differenze creative con la produzione. In seguito, Boyle è stato sostituito da Cary Fukunaga.

La decisione di Craig non implica il fatto che non gli piaccia il franchise o l'essere Bond. Ma i film di 007 sono sempre più impegnativi a livello fisico e gli infortuni sul set lo hanno ferito e, forse, anche spaventato.

Qui sotto dal profilo Instagram ufficiale di 007, una foto dal set di Spectre:

Advertisement

Daniel Craig, dopo No Time to Die, avrà interpretato 007 per un totale di 5 film, ovvero uno in più di Pierce Brosnan, che ha interpretato il personaggio dal 1995 al 2002 prima di Craig.

Questa speciale classifica è guidata da Roger Moore che ha interpretato la spia britannica dal 1973 al 1985 per un totale di 7 lungometraggi, seguito da Sean Connery accreditato per un totale di 6 film.

Advertisement

Il futuro di Daniel Craig è dietro la macchina da presa?

Il sito tedesco ha poi chiesto a Craig se volesse intraprendere l'attività di regista ma l'attore non sembra essere minimamente interessato al ruolo:

Per l'amor di Dio, no! Voglio tornare a casa, mangiare qualcosa e poi andare a letto. Se sei un regista, di notte sei ancora con i produttori, gli sceneggiatori e per quello che ne so anche al telefono. E poi dopo due ore di sonno, devi tornare sul set. No grazie!

Il prossimo futuro di Daniel Craig è al cinema con il film Cena con delitto, nei cinema italiani dal 5 dicembre 2019, dove interpreta il Detective Benoit Blanc, incaricato di risolvere un mistero alla Agatha Christie.

Bond 26

Per quanto riguarda Bond 26, il sito americano Screenrant riporta che i produttori del franchise di Bond stiano corteggiando la creatrice/attrice della serie TV Fleabag Phoebe Waller-Bridge per scrivere il film, dopo essere stati fortemente impressionati dal suo lavoro sulla sceneggiatura di No Time to Die.

No Time to Die è atteso nelle sale italiane per l'8 aprile 2020.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Tutto sulla serie TV 1899 di Netflix, dai creatori di Dark

Leggi per scoprire tutto quello che c'è sapere su 1899, la nuova serie TV targata Netflix, creata dagli stessi autori di Dark.
Autore: Francesca Musolino ,
Tutto sulla serie TV 1899 di Netflix, dai creatori di Dark

Era il dicembre 2017 quando Netflix sbalordiva i suoi abbonati con l'intricata Dark, una serie thriller fantascientifica partorita dalle menti geniali di Jantje Friese e Baran bo Odar. Dopo il successo di Dark, nel 2018 i due autori hanno siglato un accordo globale con Netflix per produrre contenuti in esclusiva per la piattaforma streaming (come riportato da The Hollywood Reporter) e così hanno messo in cantiere 1899, che porta in scena un nuovo mistero, questa volta legato alla storia di alcuni migranti; che mentre viaggiano per inseguire il sogno americano, finiscono invece per ritrovarsi dentro a un incubo.

Ecco tutto quello che sappiamo sulla serie TV 1899. Questo articolo è in continuo aggiornamento.

Sto cercando altri articoli per te...