Dark Shadows: in arrivo una serie sequel del classico degli anni '60

Autore: Chiara Poli ,
Copertina di Dark Shadows: in arrivo una serie sequel del classico degli anni '60

Al contrario di quanto pensano in molti, il più celebre personaggio di Dark Shadows - il vampiro Barnabas Collins (Jonathan Frid) - non era nel cast all'inizio della serie.

Considerata la prima serie vampiresca, sebbene fosse più improntata al genere soprannaturale, con molte altre creature oltre ai vampiri, Dark Shadows andò in onda negli Stati Uniti su ABC fra il 1966 e il 1971.

Advertisement

La storia ruotava attorno a una donna che, dopo essersi trasferita nel Maine per lavorare come governante, scopre che la famiglia per cui lavora - e la sua stessa famiglia - sono legate a un passato molto oscuro e a creature terrificanti.

A cominciare, appunto, dal cugino inglese Barnabas Collins, entrato in scena circa un anno dopo il debutto di Dark Shadows e prontamente diventato il personaggio più amato, simbolo stesso della serie.

Nel remake degli anni ’90 - protagonista del video qui sotto - Barnabas era interpretato da Ben Cross (L’esorcista – La genesi), mentre per il remake cinematografico della serie, voluto da Tim Burton, venne scelto Johnny Depp, che fin da bambino era stato un grande fan di Barnabas.

E ora, la saga famigliare di Dark Shadows avrà un seguito. Deadline fa sapere che Dark Shadows: Reincarnation sarà prodotta da The CW insieme a Warner Bros. per raccontare la storia della famiglia Collins, sempre nella cittadina di Collinsport nel Maine, ai giorni nostri.

Advertisement

Perseguitata da generazioni da quel passato oscuro che la lega a mostri spaventosi, la famiglia Collins dovrà trovare il modo per adattarsi a un mondo moderno che, ora più che mai, ha paura di lei.

Il pilot della serie avrà la firma di Mark B. Perry, già sceneggiatore e produttore di serie come Cinque in famiglia, Ghost Whisperer e Revenge.

Advertisement

Da sempre fan dell'originale degli anni '60 creato da Dan Curtis, Mark B. Perry si è detto entusiasta dell'occasione di scrivere il sequel:

Da fan della prima generazione, è stato un mio sogno riservare a Dark Shadows lo stesso trattamento di Star Trek fin dagli anni '80, quando venne annunciata Next Generation. Quindi sono oltremodo elettrizzato e onorato che mi sia stata affidata questa resurrezione. E mentre non potrei mai sperare di eguagliare il grande Dan Curtis, aspiro solo a portare la storia nel futuro. Vorrei anche rassicurare i fan dell'originale che questa versione tratterà la mitologia della serie con la stessa riverenza data a Star Trek, ma renderà la serie accessibile anche a un pubblico che non ha ancora familiarità con il macabro mondo dei Collins.

Il mio piano è di prendermi il minor numero di libertà possibile con la tradizione di Dark Shadows, tenendo presente una citazione di un episodio degli anni '70 proveniente dall'inimitabile candidato all'Oscar Grayson Hall nel ruolo della dottoressa Julia Hoffman: "La storia della famiglia Collins non è particolarmente famosa per la sua precisione".

Mark B. Perry sarà anche produttore esecutivo di Dark Shadows: Reincarnation. 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Starzplay diventa Lionsgate+, cosa cambia?

Lionsgate+ è il nuovo nome di Starzplay, la piattaforma streaming che propone serie come The Serpent Queen, It's a Sin e Gaslit.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Starzplay diventa Lionsgate+, cosa cambia?

Il servizio streaming Starzplay cambia nome, con un rebrand comunicato il 28 settembre 2022 in via ufficiale. Il nome scelto è Lionsgate+, che suonerà familiare a una larga fetta di pubblico: Lions Gate infatti è una casa di produzione cinematografica molto famosa, che vanta tra i suoi titoli The Day After Tomorrow, Cena con delitto - Knives Out, Zero Contact, nonché le saghe cinematografiche John Wick, Hunger Games e Twilight. Di seguito, il video con il promo di Lionsgate+:

Lionsgate+ è il nuovo nome del servizio in Europa e America Latina, mentre mantiene il nome Starz nel Nord America e il nome Starzplay Arabia nell'Asia sud-occidentale. Dal 29 settembre il nuovo nome e il nuovo logo saranno visibili agli abbonati di molte nazioni, tra cui l'Italia. Lionsgate+ permette di accedere a una libreria di titoli tra cui i drammi in costume della Royal Collection e serie come il thriller Gaslit, il poliziesco Express e i drammatici The Serpent Queen (di cui si può vedere il trailer) e It's a Sin.

Sto cercando altri articoli per te...