Darkman: il sequel è in lavorazione, le parole di Sam Raimi

Autore: Giuseppe Benincasa ,
News
2' 0''
Copertina di Darkman: il sequel è in lavorazione, le parole di Sam Raimi

Sam Raimi è uno dei registi più amati sia dagli appassionati di horror che dai fan dei cinecomic. Di fatto è stato uno dei pionieri moderni del cinema horror e anche di quello dei cinecomic, dato che il suo Spider-Man con Tobey Maguire ha dato vita a un filone di pellicole che ancora oggi incassa miliardi di dollari al botteghino.

Con Doctor Strange nel Multiverso della Follia Sam Raimi ha praticamente coronato il sogno di tutti i fan di vedere un cinecomic Marvel Studios a tinte horror in sala. Anche se chi ha buona memoria ricorderà il film Darkman del 1990 dello stesso Raimi che coniugava aspetti horror a quelli del cinecomic anche se Darkman era basato su una sceneggiatura originale e non su un fumetto esistente.

Advertisement

Al cinema non fu un successo planetario, ma con il tempo Darkman è riuscito a radunare una folta cerchia di fan e a meritarsi l'attestato di cult. Adesso pare che Universal Pictures voglia riportare sullo schermo quel supereroe interpretato nel 1990 da Liam Neeson. Ecco cosa ha detto Sam Raimi ai microfoni di The Wrap:

Universal sta parlando di un sequel di Darkman. C'è già un produttore, non ho ancora sentito la storia o approfondito, sono stato così occupato con questo film [Doctor Strange 2]. Ma penso che sia una buona notizia.

Sul potenziale coinvolgimento dell'attore principale Liam Neeson, Raimi ha detto:

Advertisement

Non so se lo farebbe, ma sarebbe incredibile.

Sam Raimi ha anche precisato che si tratterebbe di un "legacy sequel" ovvero un sequel al primo film che ha l'intenzione di far ripartire il franchise sostituendo il protagonista (insomma parte sequel, parte reboot).

Si ricorda che per Darkman furono realizzati ben due sequel per la televisione con un altro attore e un altro regista: Darkman II - Il ritorno di Durant e Darkman III - Darkman morirai. Entrambi i film sono stati diretti da Bradford May e con Arnold Vosloo nei panni di Peyton Westlake aka Darkman.

Il film originale di Darkman narra di uno scienziato che inventa una pelle sintetica applicabile al corpo ma durante i suoi studi in laboratorio questo, Peyton Westlake, viene assalito dalla banda criminale del boss Durant, che gli brucia le mani e lo sfigura con l'acido. Dato per morto lo scienziato riesce a sopravvivere e nei panni di Darkman dà la caccia a chi ha causato il disastro in laboratorio, uccidendo anche i suoi colleghi.

 

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

Per Spider-Man, Sam Raimi usò le riprese di un altro film [VIDEO]

Scopri qual è la scena di Spider-Man per cui il regista Sam Raimi ha dovuto utilizzare l'inquadratura di un altro suo film.
Autore: Rebecca Megna ,
Per Spider-Man, Sam Raimi usò le riprese di un altro film [VIDEO]

Nel 2002 il regista Sam Raimi nel suo Spider-Man si è trovato costretto ad aggiungere un'inquadratura di un altro suo film, ossia Darkman. Secondo quanto si legge su Screenrant, Raimi ha dovuto necessariamente utilizzare la ripresa di un'altra pellicola a causa di alcuni ostacoli riscontrati durante la post-produzione. Infatti, inizialmente il regista intendeva girare il primo adattamento di Spider-Man per il grande schermo esclusivamente con materiale nuovo. Le restrizioni del budget hanno portato lui e la sua troupe a usare ciò che già avevano. 

La scena di Darkman in Spider-Man

La scena del film del 2002 Spider-Man per cui è stata utilizzata l'inquadratura di Darkman corrisponde al momento in cui il protagonista Peter Parker, interpretato da Tobey Maguire, viene morso da un ragno geneticamente modificato. Questo è un momento cruciale della storia del supereroe di Forest Hills (quartiere di New York), che per la prima volta sviluppa abilità sovrumane. 

Sto cercando altri articoli per te...