Destiny 2: La Maledizione di Osiride, tutte le novità della prima espansione

Autore: Andrea Guerriero ,
Copertina di Destiny 2: La Maledizione di Osiride, tutte le novità della prima espansione

Destiny 2 ha bisogno urgentemente di nuovi contenuti. 

Lo sanno bene i videogiocatori, Guardiani ''intrappolati'' in un end-game senza guizzi e stimoli. E lo sa bene anche Bungie, che non a caso sta seguendo la stessa politica adottata con il primo capitolo, arricchito nel corso dei mesi successivi al lancio con espansioni più o meno riuscite. 

Advertisement

La compagnia americana, dopo aver alzato il sipario sul primo DLC del gioco, La Maledizione di Osiride, nel corso della conferenza Sony alla Paris Games Week 2017, ha quindi tenuto una diretta streaming per rivelare agli appassionati tutte le novità in arrivo con la promettente espansione, attesa il 5 dicembre di quest'anno su PlayStation 4, Xbox One e PC

Alla ricerca di Osiride

La live si è aperta con il filmato in cinematica della Maledizione di Osiride, che vede lo Stregone più potente di sempre, mentore di Ikora Rey, e il suo spettro Sagira attraversare la Foresta Infinita dei Vex, luogo in cui sperano di riuscire a manipolare la realtà. Questo è un luogo misterioso e assai particolare, in grado di modificare ogni volta il suo aspetto.

Proprio noi, nei panni del nostro Titano, Cacciatore o Stregone, dovremo esplorarlo nel tentativo di metterci sulle tracce dello sfuggente Osiride. Ad aiutarci ci sarà Fratello Vance, volto già noto ai giocatori del primo episodio di Destiny. La Foresta Infinita di Mercurio, come dicevamo, è una realtà in continuo mutamento controllata dai Vex, che permette loro di esplorare diverse versioni del piccolo pianeta vicino al Sole a cavallo fra passato, presente e futuro.

La storia del DLC prenderà luogo subito dopo le vicende che abbiamo vissuto, pad alla mano, in Destiny 2.

Nuove missioni per la Storia

La Maledizione di Osiride non sarebbe un'espansione meritevole senza la presenza di nuove missioni per la Storia

Queste saranno naturalmente parte del pacchetto e disponibili dal 5 dicembre per tutti gli appassionati di Destiny 2 che andranno ad acquistare il DLC sugli store digitali.

Sempre dalla diretta di ieri, possiamo allora ammirare un video gameplay della durata di circa 12 minuti, che mostra la prima quest. Per raggiungere Il Faro - la nuova area sociale introdotta dal DLC - e Fratello Vance, dovremo allora affrontare numerosi nemici sulla superficie di Mercurio.

Advertisement
Advertisement

Ritornano gli Assalti Eroici!

Il debutto de La Maledizione di Osiride segnerà anche un gradito ritorno per i Guardiani.

Il community manager di Bungie David Dague ha infatti confermato il ritorno degli Assalti Eroici settimanali, attività presenti nel Destiny originale che garantiranno ricompense più rare in cambio di un innalzamento della difficoltà. In questo caso, il livello Luce consigliato per affrontare la pericolosa missione è di 270.

Bungie
Il primo DLC di Destiny 2 uscirà il 5 dicembre su PC, PS4 e Xbox One
Con la Maledizione di Osiride saremo chiamati ad esplorare il pianeta Mercurio

La speranza della software house con sede a Bellevue è insomma quella di intrattenere più a lungo i gamer con Assalti più impegnativi e allo stesso tempo ''golosi'', soprattutto per chi si dichiara un collezionista e un amante del ''drop'' prezioso. 

La Maledizione di Osiride, una nuova Incursione? 

Tutti coloro che speravano che l'espansione La Maledizione di Osiride avrebbe portato con sé un nuovo Raid rimarranno purtroppo delusi. 

Advertisement

Bungie ha rivelato che con il DLC arriveranno solo nuove sfide, nuove ricompense e un nuovo boss finale nell'Incursione già esistente, Il Leviatano. Senza dimenticare location esplorabili prima assenti nel videogame base. 

Selezionando il Leviatano dalla mappa stellare, avremo quindi accesso a un nuova attività "Raid Lairs" che ci permetterà di affrontare nuove sfide all'interno della nave Cabal. Cosa ne pensate di questa scelta?

Destiny 2 è disponibile su PlayStation 4, Xbox One e PC

Intanto vi ricordiamo ancora una volta che La Maledizione di Osiride sarà disponibile a partire dal prossimo 5 dicembre

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

La trasformazione di Ana de Armas in Marilyn Monroe

Leggi per scoprire alcune interessanti curiosità sulla protagonista del film Blonde, ispirato alla vita di Marilyn Monroe.
Autore: Francesca Musolino ,
La trasformazione di Ana de Armas in Marilyn Monroe

Presentato in anteprima alla Mostra del Cinema di Venezia e approdato nel catalogo di Netflix il 28 settembre 2022, il film Blonde dedicato all'intramontabile stella del cinema Marilyn Monroe ha fatto molto discutere in positivo e in negativo. La pellicola infatti non è una fedele biografia dell'icona bionda senza tempo, ma è una rivisitazione alternata tra fantasia e realtà, in cui il regista Andrew Dominik ha voluto rappresentare una vita fatti di eccessi e lati oscuri dell'attrice. Scelta che parte del pubblico e della critica non ha particolarmente gradito, in quanto non tutto corrisponde al vero e alcuni temi risultano troppo crudi.

Ciò che ha invece trovato ampi consensi a prescindere da tutto, è stata senza dubbio la magistrale interpretazione dell'attrice Ana de Armas; che non solo è diventata la perfetta sosia fisica di Marilyn, ma ha saputo anche renderle omaggio in tutto e per tutto con la sua straordinaria performance. Per chi non ha ancora avuto modo di guardare il film, nel trailer di Blonde è possibile avere un primo assaggio su Ana nelle vesti di Marilyn Monroe. Un ruolo ben riuscito grazie al grande impegno che de Armas gli ha dedicato in modo certosino e instancabile. Di seguito spieghiamo come ci è riuscita:

Sto cercando altri articoli per te...