Doctor Strange 2: Tre Illuminati svelati dal nuovo spot

Autore: Giuseppe Benincasa ,
News
2' 16''
Copertina di Doctor Strange 2: Tre Illuminati svelati dal nuovo spot

Doctor Strange nel Multiverso della Follia ha già iniziato la sua scalata nella stanza del box-office grazie al massiccio introito costituito dalle prevendite (si parla già di più di 42 milioni di dollari). Quindi è chiaro che c'è molta attesa per questo nuovo cinecomic che Marvel Studios sta spingendo parecchio pubblicando diversi video promozionali.

Uno di questi, pubblicato su Twitter, conferma la presenza nel film di tre Illuminati, la cui apparizione nel film di Sam Raimi si era ipotizzata o comunque era stata anticipata da alcuni video o indizi sui vari poster di Doctor Strange nel Multiverso della Follia.

Advertisement

Charles Xavier

Marvel Studios

Doctor Strange 2 - La mano di Charles Xavier

Lo spot conferma la presenza di Charles Xavier aka il Professor X del gruppo mutante X-Men, ma questo ha una sedia color gialla che non si è mai vista nella saga cinematografica. Con tutta probabilità quello di Doctor Strange 2 non è il Professor X conosciuto dai fan del cinema ma si tratta della versione animata della famosa serie X-Men, andata in onda negli Stati Uniti dal 1992 al 1996 per 5 stagioni (e ora disponibile nella programmazione Disney+). In questa serie Xavier siede su una vistosa e tecnologica sedia fluttuante di color giallo. Per la versione cinematografica è probabile che Marvel Studios abbia ridotto le dimensioni, poiché quella del cartone animato è davvero ingombrante.

Captain Carter

Marvel Studios

Doctor Strange 2 - lo scudo di Peggy Carter

Advertisement

Lo scudo di Captain Carter era stato avvistato nel primo grande poster di Doctor Strange nel Multiverso della Follia come easter egg. Adesso lo si vede per la prima volta in versione live-action. Non vi è alcun dubbio che si tratti del personaggio di Peggy Carter che è diventato "Captain" e quindi con i superpoteri. Ciò che non si può affermare ancora per certo è se questa Peggy sia la stessa della serie animata What If...?, anche se è davvero molto probabile.

Photon

Marvel Studios

Doctor Strange 2 - la supereroina degli Illuminati

A questo punto sembra che ci siano pochi dubbi. A volare nella stanza degli Illuminati c'è Photon. Ma di quale versione di Photon si tratta: Maria o Monica Rambeau? Madre o figlia?

In ogni caso credo che si possa eliminare la possibilità che questa sia la Monica vista in WandaVision, dato che la pettinatura è del tutto diversa. Inoltre, a livello narrativo, fare apparire Monica già con i superpoteri senza spiegare nulla del suo passaggio da WandaVision a Doctor Strange 2 aumenterebbe non poco le domande del pubblico in sala. Maria Rambeau invece è morta negli anni del Blip. Quindi penso si possa sostenere che questa versione di Photon provenga da un altro universo, anche se sembra essere interpretata da una attrice afro-americana, che potrebbe avere appunto lo stesso volto di Maria (Lashana Lynch) o di Monica (Teyonah Parris) del Marvel Cinematic Universe.

Doctor Strange nel Multiverso della Follia è il primo film in programmazione nei cinema tra quelli svelati da The Walt Disney Company al CinemaCon.

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Il cameo di Wolverine tagliato dallo Spider-Man di Sam Raimi

Quella volta che Wolverine stava per apparire i Spider-Man di Sam Raimi! Leggi il racconto dell'attore australiano nel nostro articolo.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Il cameo di Wolverine tagliato dallo Spider-Man di Sam Raimi

L'era moderna dei cinecomic ha una data di origine e si tratta di quel 14 luglio 2000 nel quale uscì nei cinema il primo film degli X-Men diretto da Bryan Singer. Hollywood capì che i fan amavano i film tratti dai fumetti e che i "nerd" erano forse un po' più di quelli che si pensava. Il film corale dei mutanti a fronte di un budget di "soli" 75 milioni di dollari ne ha incassati quasi 300 milioni in tutto il mondo.

Due anni dopo nei cinema arrivava lo Spider-Man di Sam Raimi, che ha rafforzato la leadership dei cinecomic al cinema conquistando critica e pubblico, e portando gli effetti visivi a un livello superiore (ha infatti anche vinto il premio Oscar).

Sto cercando altri articoli per te...