Dolph Lundgren ha esitato davanti a Creed 2: 'Drago è un personaggio iconico, non volevo rovinarlo'

Autore: Simona Vitale ,
Copertina di Dolph Lundgren ha esitato davanti a Creed 2: 'Drago è un personaggio iconico, non volevo rovinarlo'

Lo abbiamo conosciuto, ammirato e anche odiato, con tutti i suoi muscoli e la sua freddezza che hanno prima messo al tappeto e poi ucciso Apollo Creed, per soccombere - giustamente - dinanzi alla forza di Rocky Balboa.

Parliamo, ovviamente, di Ivan Drago, il mitico pugile russo interpretato in Rocky IV dall'attore svedese Dolph Lundgren. Nonostante abbia fatto la sua apparizione soltanto nel quarto film del franchise di Rocky con Silvester Stallone, Ivan Drago rimane uno dei personaggi più iconici della saga di film sul pugilato, tanto che ad oggi, nonostante i tantissimi film a cui Lundgren ha partecipato, è difficile non associare la sua figura a quella di Drago.

Advertisement

Sebbene la principale serie di film Rocky si sia conclusa nel 2006 con Rocky Balboa, lo "stallone italiano" è però ancora tra i protagonisti di un'altra saga, Creed, che ruota attorno al figlio di Apollo Creed, allenato proprio da Balboa. Quest'autunno (quando uscirà nei cinema USA), Creed 2 stabilirà legami ancora più stretti con la saga di Rocky quando l'Adonis  Creed (interpretato da Michael B. Jordan) incrocerà la sua strada proprio con Ivan Drago , l'uomo che ha ucciso suo padre in Rocky IV, e suo figlio, Viktor. 

Lundgren, che tornerà dunque a vestire i panni di Ivan Drago in Creed 2, ha però candidamente ammesso che inizialmente non voleva apparire nel sequel perché preoccupato di poter guastare il modo in cui le persone hanno sempre percepito il suo personaggio: 

Advertisement

Era un po' strano. All'inizio non volevo farlo perché mi sembrava un po' triste. Non volevo rovinare quell'immagine perché per la gente è davvero un personaggio iconico.

Tuttavia, l'attore è stato poi convinto a prendere parte alla pellicola dalla validità della sceneggiatura:

La sceneggiatura era davvero buona e così ho avuto la possibilità di mostrare un altro lato dello stesso personaggio 35 anni dopo. Ho usato le esperienze vissute in questi 35 anni, per me è stato un ruolo importante. Quindi è stato davvero fantastico per me. Una sfida drammatica, ma anche un'esperienza importante che mi ha permesso di guardare alla mia carriera nel modo in cui un pugile ripensa al proprio percorso. Ci sono alcuni paralleli che rendono questa esperienza davvero unica. Di solito non torni a interpretare un personaggio dopo 35 anni. Sarà qualcun altro a interpretarlo, come nel caso di James Bond. Stallone, però, l'ha fatto, e so di essere in buona compagnia.

Creed 2 uscirà negli USA il 21 novembre 2018.

Via: CinemaBlend

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

I Metallica su Stranger Things: "Scioccati dal finale"

Leggi il commento dei Metallica al finale di Stranger Things 4 e all'uso del loro brano Master of Puppets, la canzone di Eddie.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
I Metallica su Stranger Things: "Scioccati dal finale"

Stranger Things 4 ha regalato ai suoi fan un finale pieno di colpi di scena e situazioni memorabili. In una di queste è protagonista il personaggio di Eddie Munson, interpretato da Joseph Quinn.

Attenzione quindi: seguono spoiler sul finale della quarta stagione di Stranger Things

Sto cercando altri articoli per te...