Don Matteo 13, l'addio di Terence Hill al ruolo: cosa succederà? Il video con le anticipazioni dell'ultimo ciak sul set

Autore: Elisa Giudici ,
Copertina di Don Matteo 13, l'addio di Terence Hill al ruolo: cosa succederà? Il video con le anticipazioni dell'ultimo ciak sul set

Terence Hill sta per appendere la tonaca da prete al chiodo e abbandonare l'iconica bicicletta con cui tanto ha pedalato in Don Matteo: un video che prova che è davvero finita un'era, quella di una delle fiction italiane targate Rai più popolari e seguite dell'ultimo ventennio. 

Dopo 20 anni e oltre 250 episodi girati, giunto alla tredicesima stagione Terence Hill ha deciso di concludere la sua avventura come prete investigatore della tv italiana. L'attore, ormai 82enne, ha spiegato di voler lasciare la fiction perché molto impegnativa dal punto di vista personale e professionale. L'attore vuole dedicare più tempo alla sua vita privata: da qui la dolorosa scelta di lasciare il ruolo che ha dato una seconda vita alla sua carriera. La produzione Rai e Lux Vide lo ringraziano con un video speciale, che lo immortala nell'ultimo giorno sul set della fortunatissima fiction.

Advertisement

Don Matteo Don Matteo La sua missione: smascherare i colpevoli e far comprendere che, fra Male e Bene, è quest'ultimo l'unica via per vivere bene con se stessi e con gli altri.Detective al servizio ... Apri scheda

Nel video vediamo l'ultimo ciak di Hill, che si svolge all'interno di una chiesa: è quella di Sant'Eufemia a Spoleto, la parrocchia del Don.  Sorridente e un po' commosso, Terence Hill in abiti di scena affronta il suo ultimo ciak, un primo piano. Al termine, il produttore annuncia la sua fine della sua avventura nei panni di Don Matteo.  All'annuncio della fine delle riprese, la troupe applaude calorosamente l'attore, acclamandolo. Tra di loro ci sono anche i membri del cast, come Nino Frassica, che accorrono ad abbracciare il compagno di riprese per oltre due decenni.

 A margine di questo momento emozionante il produttore Luca Bernabei ha così commentato questo momento epocale e l'abbraccio con l'attore: 

È vero, Terence ci lascia, ma vogliamo interpretare questa frase soprattutto in senso positivo. Vogliamo pensare all'eredità che Terence ci lascia appunto in termini di dedizione, fedeltà e amore per Don Matteo e per tutti i telespettatori che in questi 20 anni ci hanno seguito. Oggi dobbiamo essere all'altezza del mito che ci lascia.  

Terence Hill lascia Don Matteo 13: commozione sul set

Rimane un fitto ministero su come avverrà il passaggio di testimone con Raoul Bova, che interpreterà l'erede di Don Matteo, Don Massimo. La produzione però non ha voluto svelare troppo in anticipo le sue carte, così il passaggio di testimone simbolico è quello rappresentato dall'abbraccio con il produttore della serie Luca Bernabei. È probabile che Don Massimo subentri alla guida della parrocchia di Don Matteo e dimostri la stessa attitudine per l'investigazione: Raoul Bova però non è presente in questo video speciale, quindi dovremo pazientare ancora per vederlo nel ruolo dell'erede del prete investigatore. 

Luca Bernabei e Terence Hill
Luca Bernabei abbraccia Terence Hill nell'ultimo giorno di riprese

Per l’occasione è stata realizzata anche una fotografia di gruppo commemorativa sulla scalinata di pietra di Spoleto, dove è stata girata la tredicesima stagione della fiction Rai, quella che vedrà il passaggio di testimone tra Don Matteo e Don Massimo

Il cast e la troupe di Don Matteo 13
La foto ricordo realizzata sul set di Don Matteo 13

Advertisement

Nello scatto vediamo il cast e la troupe al gran completo, ritratti dall’alto, mentre danno il loro saluto al protagonista indiscusso della serie fino ad oggi. I social della serie hanno ricondiviso lo scatto, ringraziando Terence Hill per l'impegno e la serietà dimostrata sul set negli ultimi 20 anni. 

Advertisement

Nino Frassica e Flavio Insinna salutano Terence Hill

Per salutare il collega di set, i principali attori della fiction Rai hanno voluto dare il loro personale omaggio all'amico e collega di tanti set, a partire da Nino Frassica, che interpreta dal 2000 il ruolo del maresciallo Nino Cecchini. Il comico e attore improvvisa un messaggio in un inglese maccheronico per il collega. 

Flavio Insinna manda un saluto da casa e ricorda di aver diviso il set per la prima volta con Terence nel 1998: "è stato un onore e un privilegio cavalcare al tuo fianco", commenta. 

Da doc a don: il saluto di Luca Argentero

Un altro protagonista della fiction Rai - il doc Luca Argentero - manda un messaggio girato tra le mura di casa (in sottofondo si sentono i bambini giocare) al collega: un omaggio "da doc a don".

Advertisement

Argentero è il protagonista della fortunata serie Doc - Nelle tue mani, un altro titolo campione di ascolti in casa Rai. La fama di Don Matteo e l'affiatamento in casa Rai permettono questo divertente collegamento nel "multiverso di casa Rai". 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

La Rai propose il ruolo di Don Matteo a Magalli, ma lui rifiutò

Nella tredicesima stagione il conduttore Giancarlo Magalli entra nel cast di Don Matteo nel ruolo di vescovo. In passato però gli era stata offerta la parte del protagonista.
Autore: Elisa Giudici ,
La Rai propose il ruolo di Don Matteo a Magalli, ma lui rifiutò

In un universo alternativo a sfrecciare per le strade di Gubbio pedalando felice in tonaca nera c'è Gianfranco Magalli, non Terence Hill. Proprio ora che il pubblico di Rai1 deve rassegnarsi al cambio di testimone tra l’amatissimo interprete di Don Matteo e il suo erede Raul Bova, emerge una notizia curiosa: l’attore lanciato dagli spaghetti western infatti non fu la prima scelta dei vertici Rai quando, nel 2000, venne prodotta la prima stagione di Don Matteo.

A rivelarlo è il conduttore Giancarlo Magalli, ospite con la figlia alla trasmissione domenicale Da noi...a ruota libera. Magalli ha appena partecipato in coppia con la figlia a Il cantante mascherato, il varietà di Milly Carlucci. Lo vedremo presto anche in Don Matteo, nei panni del vescovo locale con cui si dovranno confrontare Don Matteo e Don Marco.

Sto cercando altri articoli per te...