Doom Patrol: il canale digitale DC Universe oserà sempre di più

Autore: Dan Cutali ,
Copertina di Doom Patrol: il canale digitale DC Universe oserà sempre di più

All'inizio di maggio, Warner e la sussidiaria DC Entertainment hanno annunciato la nascita di DC Universe, delle cui serie Titans e Young Justice venne data notizia già un anno fa quando ancora non si conosceva il nome del canale digitale. La piattaforma in streaming proprietaria in abbonamento proporrà contenuti esclusivi a partire da fumetti digitali e nuove serie TV dedicate a svariati personaggi di DC Comics altrimenti improponibili sui canali televisivi generalisti. Se il Berlantiverse formato dalle serie di successo Arrow, Flash, Supergirl e DC's Legends of Tomorrow rimarrà in casa The CW, canale TV tradizionale in comproprietà con CBS, su DC Universe arriveranno alcuni personaggi molto interessanti, che fanno della "stranezza" e dell'essere dei paria la loro bandiera.

Se già sembrava "strano" l'annuncio di una serie live action dedicata a Swamp Thing, per la quale si ipotizzano trame incentrate sulla lunga run esistenzialista di Alan Moore o su quella precedente gestita da Len Wein e Berni Wrightson, ha suscitato scalpore ed entusiasmo tra i fan quello per cui è in via di sviluppo una serie live action sulla Doom Patrol.

Advertisement
Advertisement

DC Comics Vertigo

Copertina di uno dei numeri della Doom Patrol gestita da Grant Morrison
La Doom Patrol di Grant Morrison
La Doom Patrol è il gruppo di supereroi più strani dell'Universo DC, considerati dei disadattati, o addirittura dei paria emarginati, i cui poteri derivano da incidenti o DNA ibridi che li hanno lasciati sfigurati fisicamente o mentalmente. I loro nemici sono, se possibile, ancora più strani di loro ma soprattutto Doom Patrol, tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90, significa gestione del fumetto da parte di Grant Morrison ma nell'ultimo anno anche quella folle e un po' psichedelica di Gerard Way del brand DC Young Animal. Per questa ragione ai lettori di fumetti e agli appassionati DC Comics si sono drizzate le antenne, dal momento che non sanno ancora di preciso cosa aspettarsi.

Intanto, quel che è certo è che sarà co-prodotta da Berlanti Productions e Warner Bros. Television, che ne hanno ordinato una stagione da 13 puntate il cui sviluppo comincerà quest'anno per un debutto su DC Universe nel 2019. I produttori esecutivi della serie TV dedicata alla Doom Patrol saranno Greg BerlantiGeoff JohnsJeremy Carver e Sarah Schechter. È anche certo che i protagonisti della serie saranno Robotman, Negative Man, Elasti-Girl e Crazy Jane, guidati dallo scienziato Niles Caulder. Ci saranno riferimenti alle serie Titans, programmata su DC Universe sempre nel 2019, ovvero pare che la chiamata in azione della Doom Patrol avverrà grazie a Cyborg, personaggio che nel DCEU cinematografico è invece legato alla Justice League.

Di sicuro il canale streaming DC Universe proporrà contenuti interessanti e con un appeal fumettistico molto alto.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Quanto ha guadagnato Tom Cruise per Top Gun: Maverick

Risposta: una cifra astronomica, che potrebbe presto diventare la più alta di sempre. Facciamo due conti in tasca a Tom Cruise.
Autore: Elisa Giudici ,
Quanto ha guadagnato Tom Cruise per Top Gun: Maverick

Tom Cruise avrà bisogno di un nuovo salvadanaio dopo Top Gun: Maverick. Secondo alcune voci infatti, ora che il film ha superato la soglia del miliardo di dollari d'incassi, i guadagni per l'attore supereranno le nove cifre. 

Quanto ha guadagnato di preciso l'attore finora grazie a Top Gun: Maverick, un film che deve gran parte del suo incredibile successo alla sua presenza? Non ci sono cifre ufficiali, ma qualcuno ha già provato a fare i conti in tasca all'attore, per esempio la testata economica Forbes

Sto cercando altri articoli per te...