Dune, la storia nascosta della testa del toro in casa Atreides (che solo i lettori conoscono)

Autore: Elisa Giudici ,
Copertina di Dune, la storia nascosta della testa del toro in casa Atreides (che solo i lettori conoscono)

Avete notato che in casa Atreides ricorre spesso il simbolo del toro? Difficile non farci caso, dato che nel film di Denis Villeneuve si fa continuo ricorso a sculture, statuine e immagini dell'animale in associazione con la casata del duca Leto e del figlio Paul. Eppure il simbolo della casata è un'aquila. Durante il colloquio tra padre e figlio al cimitero degli Atreides su Caladan si fa un veloce accenno alla passione del nonno di Paul per la corrida, ma in realtà la storia nascosta che lega il casato di Caladan all'animale cornuto è molto più affascinante e articolata. 

Impossibile chiedere a Denis Villeneuve di articolare più di così in merito: Dune è un romanzo complesso e ricchissimo di dettagli, la cui essenza è stata ben rappresentata dal film di Villeneuve. Ovviamente però sono stati apportati degli tagli e delle omissioni: uno di questi riguarda proprio il toro e in particolare la testa imbalsamata che ricorre in tante scene (anche nelle drammatiche scene finali con protagonista il duca Leto). Una storia segreta che potremmo definire un easter egg, dato che solo i lettori del romanzo la conoscono. Ecco cosa dovete sapere in merito.

Advertisement

Dune Dune In un distante futuro dell'umanità, il duca Leto Atreides accetta la gestione del pericoloso pianeta di Arrakis, anche noto come Dune, l'unica fonte della sostanza più preziosa dell'universo, "la spezia", ... Apri scheda

Il padre di Leto e le corride casa Atreides 

Nel romanzo di Frank Herbert il personaggio del duca Leto (il padre di Paul) è lievemente differente. Il duca ama moltissimo al sua concubina lady Jessica ed è un padre affettuoso per Paul, oltre che un regnante giusto ed equo con i suoi sottoposti. Tuttavia si fa riferimento in un paio di occasioni al suo "lato oscuro", una tratto caratteriale che affiora di rado ma che è presente nel suo carattere e viene "intercettato" da Lady Jessica. Secondo la Bene Gesserit, questo lato dominatore e dispotico di Leto deriverebbe dal suo tormentato rapporto con il padre. 

Nel film si fa riferimento al nonno di Paul in un paio di occasioni. All'inizio del film vediamo il suo ritratto in cui appare vestito da torero. Paul ha una statuina stilizzata di un torero che affronta un toro che osserva spesso.

Warner Bros
Lady Jessica e Leto
Nel libro Lady Jessica fa riferimento al lato

Quando chiede al padre di mandarlo in avanscoperta su Arrakis con Duncan Idaho, gli ricorda che suono nonno "combatteva per divertimento contro i tori" e il duca gli risponde "e guarda come è andata a finire". La storia dello scontro tra il toro e il padre di Leto è tragica e viene rappresentata sulla tomba dell'uomo: sulla stessa vediamo un toro incornare un combattente. Il padre di Leto è morto proprio così, incornato da un toro mentre praticava il suo sport preferito: la corrida. 

Il significato della testa di toro in Dune 

Quando si preparano per lasciare Caladan e trasferirsi su Arrakis, gli Atreides impacchettano con cura sia il ritratto del padre di Leto sia la testa di toro che troneggia sulla sala da pranzo. Nel romanzo per Lady Jessica i due oggetti sono particolarmente odiosi, tanto che non mangia in compagnia di Leto proprio per non doverli vedere. Per il duca invece sono un importante cimelio di famiglia. Quella del toro non è una semplice scultura, bensì la testa imbalsamata del toro che incornò e uccise il padre. 

Advertisement

Nel libro viene rivelato che le sue corna vennero trattate per conservare le macchie di sangue del precedente duca Atreides in eterno. L'ostinazione di Leto nel conservare ed esibire un così macabro trofeo racconta bene del suo tormentato rapporto col padre: da una parte espone il suo ritratto con orgoglio, ma dall'altra lo accompagna a ciò che rimane dell'animale che l'ha ucciso, liberando il figlio dalla sua presenza.

Advertisement
Warner Bros
Leto Atreides all'arrivo su Arrakis
La testa di toro diventa un simbolo anche per il duca Leto

Questa storia è ovviamente nota solo ai lettori del libro di Frank Herbert. Denis Villeneuve vi allude con il suo film, senza mai esplicitarla in maniera esaustiva, trasformando però il toro in un memento mori. 

Spoiler alert! Click to reveal Tuttavia per chi conosce la vera storia della testa di toro, questa diventa un potentissimo simbolo di morte e di rovina per gli Atreides, un memento mori che vale anche per Leto: la testa imbalsamata viene inquadrata pochi attimi prima che Leto avveleni gli Harkonnen, morendo nel tentativo di uccidere il Barone. 

Che significato ha la testa di toro in Dune?

La testa di toro che si vede in casa Atreides in Dune è un importante cimelio della famiglia, la cui storia viene spiegata nel dettaglio solo nel romanzo.

Il toro imbalsamato è quello che ha ucciso il padre del Duca Leto durante una corrida.

Per saperne di più puoi leggere tutta la storia nell'approfondimento dedicato.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Dune 2, anticipata la data di uscita

Scopri la nuova data di uscita di Dune 2. Anticipata, dopo essere stata rimandata, a seguito di una decisione di Disney e Marvel Studio.
Autore: Chiara Missori ,
Dune 2, anticipata la data di uscita

I fan del film Dune di Denis Villeneuve avranno la possibilità di tornare ad Arrakis prima del previsto. 

Il sequel infatti era atteso nelle sale per il 17 novembre 2023, ma Warner Bros. ha deciso di distribuirlo un paio di settimane prima. La nuova data di uscita di Dune 2 è ora il 3 novembre 2023, anche per l'Italia. 

Sto cercando altri articoli per te...