Vedreste Dwayne Johnson nel ruolo di Willy Wonka? Tim Burton sì

Autore: Silvia Artana ,
Copertina di Vedreste Dwayne Johnson nel ruolo di Willy Wonka? Tim Burton sì

Senza nulla togliere a Johnny Depp, Willy Wonka nell'immaginario collettivo è e resterà sempre Gene Wilder. Ma una sliding door avrebbe potuto creare una storia alternativa... dalle conseguenze imprevedibili. Insomma, Tim Burton aveva pensato a Dwayne Johnson per il suo remake #La fabbrica di cioccolato.

A parlare del ruolo mancato è stato lo stesso The Rock. In un post su Instagram, l'attore ha raccontato di avere fatto vedere per la prima volta il film del 1971 alle sue bambine. E dopo avere dichiarato che è uno dei suoi preferiti di sempre, ha rivelato che è stato "a un passo" dall'interpretare il suo iconico protagonista:

Advertisement

All'inizio degli anni 2000, il leggendario regista Tim Burton mi ha preso in considerazione per il ruolo di Willy Wonka nel suo remake, La fabbrica del cioccolato. Ricordo che ho pensato: 'Porca miseria, ci sono'. 

Dwayne Johnson non ha detto se ha sostenuto un provino ed è stato scartato o se l'idea di Tim Burton è semplicemente evaporata prima di diventare concreta, ma ha ricordato che all'epoca era di fatto un "novellino":

È accaduto diversi anni fa, quando ho iniziato a muovere i primi passi a Hollywood, senza risultati di peso al box office mondiale e senza una reale esperienza di recitazione per farcela.

Il ruolo è andato "naturalmente" a Johnny Depp, ma The Rock non ne ha fatto un dramma. Anzi. Con la consueta attitudine positiva e concreta, l'attore ha dichiarato che l'occasione (mancata) non è stata la fine, ma l'inizio di una grande avventura:

Il fatto che Tim Burton abbia pensato a me (anche se probabilmente per 7 secondi), ha significato moltissimo, dal momento che mi ero appena affacciato al mondo del cinema e non avevo idea di cosa mi riservasse il futuro. Brinderò sempre ai sogni che non si avverano, perché a volta sono la cosa migliore che possa capitare. 

Certo, pensare a Dwayne Johnson nel ruolo dello stralunato Willy Wonka è un esercizio di immaginazione non da poco. Ma la fisicità e la vitalità esplosive dell'attore sono così lontane dal personaggio creato da Roald Dahl che forse avrebbero potuto funzionare proprio per contrasto.

Advertisement

E del resto, potrebbero ancora funzionare. Hollywood non si tira mai indietro quando c'è da realizzare un remake e uno di #Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato con The Rock sembra così improbabile da poter avere successo.

Accadrà? Non accadrà? Come sempre in questi casi, l'unica cosa che si può fare è aspettare.

Photo cover credits: Dwayne Johnson by Eva Rinaldi Celebrity and Live Music Photographer is licensed under CC BY-SA 2.0

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

La fabbrica di cioccolato: 8 curiosità sul libro (e i film che ha ispirato)

Uno dei grandi classici per bambini, apprezzato in tutto il mondo, è senza dubbio La fabbrica di cioccolato, opera scritta da Roald Dahl nel 1964. Ecco alcune curiosità sul libro e sui film che ha ispirato.
Autore: Giacinta Carnevale ,
La fabbrica di cioccolato: 8 curiosità sul libro (e i film che ha ispirato)

Era il 1964 quando il celebre scrittore britannico Roald Dahl pubblicò la prima edizione de La fabbrica di cioccolato e ben presto, con il passare degli anni, il libro è diventato un grande classico della letteratura per bambini ed è entrato a far parte della cultura pop.

Il romanzo racconta la storia di Willy Wonka, lo stravagante proprietario della fabbrica di dolciumi più famosa al mondo, che decide di indire un concorso speciale: all'interno di 5 tavolette inserisce altrettanti biglietti d'oro, e i bambini che riusciranno a trovarli potranno visitare la fabbrica e riceveranno una scorta di cioccolato e dolci vari per il resto della loro vita. Tra i fortunati vincitori c'è anche il piccolo Charlie Bucket, un bambino molto povero che vive con la sua famiglia in una casa di legno.

Sto cercando altri articoli per te...