È morta Patricia Millardet, la giudice Silvia Conti ne La Piovra

Autore: Silvia Artana ,
News
1' 59''
Copertina di È morta Patricia Millardet, la giudice Silvia Conti ne La Piovra

Il mondo dello spettacolo piange uno dei suoi volti iconici a cavallo tra gli anni '80 e '90. Come riporta La Repubblica, Patricia Millardet è morta all'ospedale San Camillo di Roma nel pomeriggio di lunedì 13 aprile. L'attrice era famosa per il ruolo della giudice Silvia Conti nella serie cult #La Piovra. Secondo le notizie riportate, l'interprete di origini francese si è spenta per una crisi cardiaca.

Patricia Millardet era nata a Mont-de-Marsan il 24 marzo 1959 e aveva da poco compiuto 61 anni. La sua carriera nel mondo del cinema è iniziata nel 1982, con un ruolo da comparsa nella pellicola Il tempo delle mele di Claude Pinoteau. Qualche anno dopo, l'attrice si è fatta conoscere al pubblico italiano con il film per la TV Assicurazione sulla morte, adattamento dell'omonimo romanzo di James Hadley Chase (in originale, Tell it to the Birds), realizzato da Carlo Lizzani per la Rai.

Advertisement

Ma la grande notorietà è arrivata nel 1989, quando è entrata nel cast de La Piovra 4 nel ruolo di Silvia Conti, un magistrato determinato e incorruttibile, che si ritrova a indagare con il protagonista, il commissario Corrado Cattani (Michele Placido), e vive con lui una tragica storia d'amore.

Advertisement

L'attrice francese ha recitato nella fiction Rai per 5 stagioni (dalla quarta alla settima e nella decima), ma nel mentre non ha abbandonato il cinema e nel 1990 è apparsa nel film Il sole anche di notte dei fratelli Taviani. Più di recente (nel 2002 e 2003), ha preso parte alla serie Il bello delle donne, in cui ha interpretato il ruolo di Angelina Brusa.

La Piovra La Piovra La storia della prima serie è ambientata in una città della Sicilia (Trapani, che però non verrà mai nominata); qui viene trovato assassinato il commissario Marineo, capo della squadra mobile ... Apri scheda

Patricia Millardet conduceva una vita ritirata nel Lazio, tra l'Appia Antica e Castel Gandolfo. Ma come ricorda La Repubblica, nonostante la riservatezza, negli anni sono circolate voci di crisi depressive e di un tentativo di suicidio. Nel 2002, era trapelata la notizia che aveva tentato di togliersi la vita con una massiccia dose di barbiturici. Ma era stata la stessa attrice a smentire e smontare la vicenda, dicendo che si era trattato di un malore. 

Di sicuro, Patricia Millardet ha consegnato alla storia della TV uno dei personaggi femminili più iconici degli anni '90 e i fan (vecchi e nuovi) non la dimenticheranno.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Guardiani della Galassia 3 sarà la fine di Rocket?

Guardiani della Galassia vol.3 sarà la fine di Rocket? James Gunn risponde sul futuro dei suoi personaggi nel Marvel Cinematic Universe.
Autore: Gianluca Ceccato ,
Guardiani della Galassia 3 sarà la fine di Rocket?

James Gunn è il nuovo responsabile di DC Studios ma il suo lavoro con il Marvel Cinematic Universe non è ancora finito.

Come dimostra Guardiani della Galassia Holiday Special uscito oggi 25 novembre su Disney+ e la conclusione del franchise Guardiani della Galassia vol.3 (in dirittura d'arrivo tra le uscite Marvel del 2023) potremo ancora godere della regia di Gunn, almeno per questi due progetti.

Sto cercando altri articoli per te...