È morto Flavio Bucci: recitò in Suspiria, Il marchese del Grillo e Il divo

Autore: Emanuele Zambon ,
Copertina di È morto Flavio Bucci: recitò in Suspiria, Il marchese del Grillo e Il divo

Il cinema italiano piange la scomparsa di Flavio Bucci, stroncato da un infarto nella sua abitazione di Passoscuro (RM). Ad annunciare la morte del 73enne attore è stato Esterino Montino, sindaco di Fiumicino, attraverso un commovente post su Facebook.

"Quando un artista se ne va lascia sempre un gran vuoto. Mi dispiace molto della scomparsa dell'attore Flavio Bucci, che da anni risiedeva a Passoscuro. Tutti lo ricordano in alcuni suoi ruoli memorabili in film altrettanto indimenticabili: penso al "Marchese del Grillo", accanto a Sordi, a "Suspiria" del maestro del terrore Dario Argento, a "Il divo" di Paolo Sorrentino, solo per citarne alcuni. Un grande caratterista, di quelli che hanno fatto grande la cinematografia italiana. Esprimo le condoglianze mie e dell'Amministrazione ai familiari e amici".

Advertisement

"E fatevi il nome del Padre, porca put*#+a!", urlerebbe adesso uno dei suoi personaggi ricordati con più affetto, il brigante Don Bastiano de Il marchese del Grillo.

Advertisement

Flavio Bucci: dal Ligabue della TV a Il divo

Negli ultimi anni Bucci era ospite di una casa famiglia a Passoscuro, sul litorale romano, ridotto all'indigenza più totale dopo aver - per sua stessa affermazione - "speso tutto in alcool e droga". 

Difficile credere ad una fine così triste per un'artista che vantava collaborazioni incredibili e che nel teatro aveva forgiato il proprio talento, portando in scena nei primi anni '70 Gogol' e Shakespeare allo Stabile di Torino.

Dell'attore classe '47 rimangono impresse nell'immaginario alcune memorabili performance:il Ligabue dello sceneggiato televisivo Rai, il giovane impiegato di banca de La proprietà non è più un furto, il mitico don Bastiano del già citato film di Monicelli che perdonava sul patibolo "Papa, Napulione, boia e popolo padrone di un caz*o", il tremendo iettatore pugliese di Com'è dura l'avventura, fino al ruolo del politico Franco Evangelisti ne Il divo di Sorrentino. Bucci negli anni '70 prestò inoltre la voce a John Travolta sia Grease che ne La febbre del sabato sera.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Più Addams o più Potter? Sono tanti i passaggi della serie Mercoledì che ricordano da vicino la storia del maghetto di J.K. Rowling. Scopriamoli insieme.
Autore: Elisa Giudici ,
Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Sulla carta d’identità c’è scritto Addams, ma c’è più di un punto d’incontro con la famiglia Potter, la più celebre del mondo magico. Avevate notato le tante somiglianze tra la serie Netflix e la saga di Harry Potter? In parecchi spettatori hanno commentato sui social come la storia di Mercoledì così come raccontata da Tim Burton ricorda in molti passaggi quella della permanenza di Harry Potter a Hogwarts. Come già anticipato nella recensione della prima stagione di Mercoledì, questa versione rivede sotto una nuova luce l’intera storia della famiglia Addams, a partire da quella della primogenita Mercoledì.

Semplice omaggio, lecita e inconscia fonte d’ispirazione da parte di una delle storie fantasy più amate di tutti i tempi o qualcosa in più? Ripercorriamo insieme i numerosi punti d’incontro tra la storia di Mercoledì e quella di Harry Potter, per farci un’idea a riguardo.

Sto cercando altri articoli per te...