Il regista di Avengers: Endgame svela il metodo di lavoro Marvel Studios

Autore: Giuseppe Benincasa ,
News
2' 5''
Copertina di Il regista di Avengers: Endgame svela il metodo di lavoro Marvel Studios

Il Marvel Cinematic Universe, iniziato nel 2008, è diviso in Fasi, attualmente sono quattro, ed è giunto al suo 27esimo lungometraggio (escludendo l'imminente Doctor Strange nel Multiverso della Follia). Oltre a ciò, l'MCU può adesso contare sulle storie di ben 6 serie TV (disponibili su Disney+), che si intrecciano con la storia principale degli eroi Marvel.

Tutto è connesso nel Marvel Cinematic Universe ma a quanto pare il grande disegno di Marvel Studios e del suo presidente Kevin Feige non è ben delineato: si fa un passo alla volta. A rivelare una verità poco immaginabile da parte dei fan c'è il co-regista del film di maggiore successo del MCU ossia Joe Russo, che insieme a suo fratello Anthony ha girato Captain America: The Winter Soldier nel 2014, Captain America: Civil War nel 2016, Avengers: Infinity War nel 2018 e il film di maggiore incasso nella storia del cinema Avengers: Endgame nel 2019.

Advertisement

In una intervista rilasciata a Deadline presso il Sands International Film Festival di St. Andrews in Scozia, Russo ha spiegato che secondo lui il successo del MCU non è legato tanto alla pianificazione delle connessioni ma piuttosto è frutto della sua adattabilità:

Advertisement

Parte della genialità di Kevin Feige è che in Marvel Studios non c'è un piano prestabilito di come andranno le cose. C'è una idea generale, il resto si basa sul successo del film che stai facendo. Una volta appurato ciò si dice 'E ora che potremmo fare?'. Ed è allora che vengono fuori nuove idee e speranze.

Russo ha anche aggiunto che molte idee nascono proprio tra un film e l'altro. Un esempio è quello legato alla morte dei genitori di Tony Stark. Nel film Captain America: Civil War, Iron Man combatte contro il Soldato d'Inverno e Steve Rogers perché Bucky aveva ucciso i genitori di Tony. Questa idea è nata solo dopo l'uscita e il successo di Captain America: The Winter Soldier e abbiamo deciso di inserirla nella narrativa del MCU. Alla fine questa idea non pianificata dall'inizio è stata il punto centrale della Guerra Civile tra i supereroi.

Da ciò si deduce che Marvel Studios non decide a priori quali progetti realizzare e come ma all'interno di un processo già consolidato adatta la narrativa delle sue storie per farle combaciare all'interno dell'universo già esistente. Se un film o un personaggio ha successo e piace al pubblico, allora Marvel Studios ci lavora su affinché il successo possa essere replicato con il prossimo progetto. Ovviamente di tanto in tanto ci sono degli esperimenti che premiano la creatività (come Moon Knight) o dei progetti che invece il pubblico non premia (come Eternals).

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

She-Hulk influenzata da due serie cult, ecco in che modo

Scopri quali sono state le due fonti d'ispirazione della sceneggiatrice Jessica Gao per la scrittura degli episodi di She-Hulk: Attorney at Law.
Autore: Marco Manvati ,
She-Hulk influenzata da due serie cult, ecco in che modo

Poche ore ci dividono dall'uscita del primo episodio di She-Hulk: Attorney at Law, nuova serie targata Marvel in arrivo per l'appunto domani 18 agosto sulla piattaforma Disney+ (che presto avrà una giornata a lei dedicata, ovvero il Disney+ Day).

Mentre attendiamo di scoprire quali saranno le avventure che affronterà la nostra avvocata e supereroina Jennifer Walters\She-Hulk, scopriamo quali sono stati gli show televisivi che hanno influenzato la serie e in che modo.

In un'intervista per Variety, la sceneggiatrice Jessica Gao ha menzionato le due serie TV che hanno principalmente ispirato la scrittura di questa sua nuova serie legata al Marvel Cinematic Universe (MCU):

Sto cercando altri articoli per te...