Ecco i tutor di Fortnite, assunti dai genitori per aiutare i figli

Autore: Francesco Ursino ,
Copertina di Ecco i tutor di Fortnite, assunti dai genitori per aiutare i figli

Che Fortnite sia un gioco dal successo probabilmente senza eguali nell’ultima stagione videoludica è risaputo. In un titolo così competitivo e ricco di giocatori esperti, allora, è difficile riuscire a prevalere in poco tempo. La soluzione? Secondo alcuni genitori, non si può fare altro che assumere dei tutor per migliorare le prestazioni dei propri figli.

Epic Games
Le battaglie adrenaliniche di Fortnite

Secondo quanto riportato da Variety, infatti, sembra che alcuni genitori abbiano ingaggiato degli allenatori di Fortnite con la speranza di aiutare i propri figli a prevalere nelle partite online. Si tratta di un gesto d’amore non indifferente, soprattutto se si pensa che la paga di questi coach si aggira sui 20 dollari l’ora, e che per avere successo in un titolo del genere battle-royale quale Fortnite è spesso necessario accumulare tanta esperienza (e, di conseguenza, tanti fallimenti). Il titolo Epic Games, lo ricordiamo, propone infatti scontri in cui 100 giocatori si affrontano in battaglie su internet. L'ultimo sopravvissuto della battaglia è il vincitore della partita.

Cosa non si fa per i figli

Gli amorevoli genitori pronti a sborsare denaro per vedere vittoriosi i propri figli, in ogni caso, non vogliono sentire ragioni. Secondo loro, infatti, i figli percepirebbero una pressione eccessiva derivata non solo dallo scontro contro gli altri giocatori, ma anche dalla ricerca spasmodica della vittoria. Ally Hicks, madre di un ragazzino di dieci anni che ha appena ingaggiato un tutor per quattro ore di lezioni intensive, spiega:

Advertisement

La pressione deriva non solo dal gioco in sé, ma anche dalla necessità di essere bravi. Potete solo immaginare cosa mio figlio abbia dovuto passare a scuola per questo problema.

Alcuni genitori, però, decidono di risolvere la faccenda all’interno delle mura domestiche. Nick Mennen, che ha allenato in prima persona il figlio dodicenne, dice che grazie ai suoi suggerimenti il ragazzo è passato dall’essere piuttosto scarso al vincere decine di partite.

E se dopo tutti questi allenamenti il proprio rendimento non dovesse migliorare? I giocatori un po’ più grandi, a quanto pare, potrebbero avere di che consolarsi, vista l’uscita della parodia porno di Fortnite.

Epic Games
In Fortnite è possibile scontrarsi con centinaia di giocatori

Cosa ne pensate dell’iniziativa di questi genitori? Anche voi avreste bisogno di un tutor per migliorare le vostre performance in Fortnite?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Hocus Pocus 2, un nostalgico e moderno ritorno a Salem [RECENSIONE]

Leggi la recensione di Hocus Pocus 2, che è disponibile sul servizio streaming per gli abbonati Disney+ dal 30 settembre 2022.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Hocus Pocus 2, un nostalgico e moderno ritorno a Salem [RECENSIONE]

Dopo 29 anni di assenza tornano le tre sorelle Sanderson nel sequel di Hocus Pocus. La nuova avventura, ambientata ancora una vola a Salem, offre delle nuove giovani protagoniste e ovviamente il ritorno in scena delle tre streghe, che tanto i bambini hanno temuto nell'ormai lontano 1993.

Hocus Pocus 2 è di fatto un caldo, accogliente ritorno a casa per tutti i fan del film originale. Infatti, questo sequel diretto da Anne Fletcher non tradisce le atmosfere da spaventosa commedia di Halloween del film originale, portando in scena lo stesso spirito comico e gli stessi ritmi. A livello visivo tutto combacia con quello che fu, ma è ovvio che la produzione ha potuto contare su un comparto di effetti speciali e visivi ben più all'avanguardia.

Sto cercando altri articoli per te...