Equinox, tutto quello che c'è da sapere sul mystery thriller danese

Autore: Alessandro Zoppo ,
Netflix
3' 20''
Copertina di Equinox, tutto quello che c'è da sapere sul mystery thriller danese

Una serie TV che evoca il grande Nord, i lunghi silenzi dei paesi immersi nel candore raggelato della neve, una natura implacabile e una presenza soprannaturale che aleggiano sulle indagini della protagonista.

Si presenta così Equinox, il mystery thriller in sei episodi che debutta in tutto il mondo su Netflix a partire da mercoledì 30 dicembre 2020.

Advertisement

Ecco tutto quello che c'è da sapere su questo original danese "sulla differenza tra realtà e fantasia e sul rapporto tra libero arbitrio e destino".

La trama

Equinox si basa su un podcast chiamato Equinox 1985 e creato dalla regista Tea Lindeburg, candidato al Prix Italia 2017 e campione d'ascolti nella classifica dei podcast di iTunes in Danimarca.

Il titolo fa ovviamente riferimento all'equinozio, ossia il momento in cui il sole incrocia il piano dell'equatore terrestre (in maniera perpendicolare), nel punto detto degli equinozi.

L'Antica Religione sosteneva che negli equinozi il velo tra i mondi si fa sottile ed è in queste fasi che si facilita il passaggio tra l'uno, quello degli "spiriti", e l'altro, quello "naturale" in cui viviamo.

Apple Tree Productions/Netflix
Una scena della serie TV danese Equinox
Un

La storia di Equinox oscilla tra il 1999 e il 2020. Nel 1999 Astrid ha appena 10 anni quando assiste alla misteriosa ed inspiegabile sparizione di un autobus pieno di studenti, pronti a festeggiare il tradizionale "tour de chambre".

La classe del '99 scompare senza lasciare traccia. Ida, la sorella di Astrid, è tra i ragazzi spariti nel nulla. Vent'anni dopo, Astrid è ancora traumatizzata da quella vicenda e tormentata da visioni terrificanti.

Advertisement

Perseguitata ogni notte da incubi ricorrenti su quell'inquietante avvenimento, la donna lavora come DJ in una radio e una sera s'imbatte in un uomo, Jakob Skipper, che riconosce come una delle vittime.

Jakob è uno dei tre sopravvissuti del 1999. Ma quando Skipper muore in circostanze non del tutto chiare, Astrid comincia ad investigare, determinata a scoprire cosa è successo davvero a sua sorella e alla classe.

Quello che scopre è una verità più oscura e sconvolgente di quanto potesse immaginare.

Advertisement
Apple Tree Productions/Netflix
Un primo piano di Danica Curcic in una scena della serie Equinox
Danica Curcic è Astrid nella serie Equinox

Il cast

Nel cast di Equinox spicca la protagonista Astrid, interpretata dalla serbo-danese Danica Curcic, apprezzata per le sue interpretazioni nelle serie #La nebbia e #The Bridge e nel film Silent Heart di Bille August.

Advertisement

Al suo fianco troviamo altri volti noti come Lars Brygmann (già visto nel crime drama #Dicte), Karoline Hamm (apparsa in The Sommerdahl Murders) e Fanny Bornedal, candidata agli Oscar danesi per il thriller #Paziente 64 - Il giallo dell'isola dimenticata.

Ecco il cast completo:

  • Danica Curcic
  • Karoline Hamm
  • Viola Martinsen
  • Lars Brygmann
  • Hanne Hedelund
  • August Issac Carter
  • Fanny Leander Bornedal
  • Ask Mossberg Truelsen
  • Peder Holm Johansen
  • Alexandre Willaume
  • Susanne Storm
  • Andrea Engelsmann Persson
  • Thomas Chaanhing
  • Morten Hauch-Fausbøll
  • Eskil Tonnesen

Apple Tree Productions/Netflix
Una scena della serie TV Netflix Equinox
La classe '99 di Equinox

La creatrice

Classe 1977, Tea Lindeburg è la regista danese che ha ideato il podcast Equinox 1985 e scritto tutti e sei gli episodi della serie.

Laureata alla New York University e alla Super16 di Copenhagen, Lindeburg ha già diretto numerosi cortometraggi, documentari e tre serie: Normalerweize nel 2004, Prut og Pølle - jagten på far nel 2009 e Kødkataloget nel 2013.

Attualmente la regista sta lavorando al suo film d'esordio, un adattamento del romanzo En dødsnat (Una notte di morte) di Marie Bregendahl, uno dei grandi nomi della letteratura danese.

Lindeburg è sposata con il musicista, poeta e scrittore Kristian Leth, che ha composto la colonna sonora di Equinox con il partner Fridolin Nordsø. 

Leth e Nordsø hanno scritto diverse musiche per serie, come quelle di Ride Upon the Storm, e sono alla seconda collaborazione con Netflix: è loro Speak Out Now, la canzone cantata da Oh Land nei titoli di testa di Rita.

Prodotta da Dorte Riis Lauridsen di Apple Tree Productions con il supporto di ITV Studios, Equinox si avvale della produzione esecutiva della veterana Piv Bernth, la produttrice di #The Killing, The Bridge e Bedrag - Follow the Money.

La regia dei sei episodi è stata affidata a Søren Balle e Mads Matthiesen.

Per chi parla danese, il podcast di Equinox 1985, composto da dieci puntate, è ancora disponibile su PlayerFM e su Ubook.

Insomma, se vi piacciono i nordic noir, vi ha affascinato #The Rain e un film come #Midsommar - Il villaggio dei dannati vi ha entusiasmato, Equinox è la serie che fa al caso vostro.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

The Last of Us serie TV: 10 easter egg dell'episodio 3

Leggi per scoprire tutti i dettagli nascosti nel terzo episodio della serie televisiva The Last of Us tra cui alcuni tributi al videogioco da cui è tratta.
Autore: Francesca Musolino ,
The Last of Us serie TV: 10 easter egg dell'episodio 3

La serie TV The Last of Us è un titolo che omaggia con diversi tributi sia l'omonimo videogioco da cui è tratta sia altri contenuti. Per esempio nel secondo episodio della serie televisiva The Last of Us, c'è stato un omaggio al videogioco Uncharted.

Tuttavia nel corso della serie TV The Last of Us sono continuamente nascoste delle easter egg. Che oltre a essere riferimenti al videogame o ad altre opere, a volte sono anche dei richiami ai precedenti episodi della stessa serie TV. Di seguito riportiamo dieci easter egg presenti nel terzo episodio della serie TV The Last of Us che forse non avete notato.

Sto cercando altri articoli per te...