Ezra Miller senza freni: "Sono come Gesù"

Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
News
3' 46''
Copertina di Ezra Miller senza freni: "Sono come Gesù"

L'attore Ezra Miller si trova ancora al centro delle polemiche. Fonti vicine all'attore hanno dichiarato che negli ultimi mesi è stato impossibile comunicare con lui senza arrivare a litigare, e che Miller era solito riferirsi a sé stesso come Gesù o il diavolo. Ezra Miller ha ammesso di avere problemi di salute mentale in un comunicato ufficiale ad agosto 2022, scusandosi con tutte le persone che ha allarmato e messo in difficoltà con il suo comportamento.

Ezra Miller ha interpretato il ruolo del supereroe velocista Flash nel film Justice League, per poi lavorare allo stesso personaggio nel film The Flash, che dovrebbe uscire nelle sale statunitensi il 23 giugno 2023. Al momento non si sa ancora se i problemi personali di Miller possano mettere a rischio la pellicola in qualche modo.
Vanity Fair ha riportato di avere parlato con più di 12 persone vicine a Ezra Miller. Secondo queste persone protette dall'anonimato, i problemi psicologici del noto attore sarebbero accompagnati dall'uso di sostanze stupefacenti e dall'ossessione delle armi, che possiede in quantità cospicua. Una delle fonti ha dichiarato che Miller diceva che "Flash è quello che mette insieme il multiverso, proprio come Gesù".

Advertisement
Advertisement

Ezra Miller, le feste e le controversie

A quanto ha riportato Vanity Fair, lo stile di vita di Ezra Miller ha subito un brusco cambio di direzione quando è scoppiata l'epidemia COVID-19. Il noto attore aveva concluso le riprese dei progetti in corso e si è ritrovato a non potere lavorare, poiché i set erano chiusi per misure di sicurezza. Da quel momento, stando alle fonti vicine a Ezra Miller, avrebbe cominciato una serie di feste ininterrotte. A quanto riportato, le attività quotidiane di Miller sarebbero state prive di ogni pianificazione o regola e completamente in balia del caos. In questo quadro si sono iscritti numerosi incidenti, come l'accoglienza di una donna con i suoi tre bambini nella villa di proprietà dell'interprete di Flash, in seguito spariti. Alcuni testimoni avevano dichiarato che i bambini, di età compresa tra gli 1 e i 5 anni, circolavano liberamente in casa in presenza di armi incustodite. Altri dettagli riportati dalle fonti riguardano il periodo che Miller ha trascorso in Islanda, che secondo loro sarebbe stato trascorso interamente per locali, frequentando in particolare le feste rave, dove il giovane attore si ubriacava per due o tre giorni di fila. Dunque stando a queste testimonianze, è poco probabile che l'attore fosse lucido quando ha messo le mani sulla gola di una fan in Islanda, incidente ripreso dalle telecamere e diventato virale, come ha riportato il Daily Mail

Ezra Miller ha toccato il fondo per poi cominciare a risalire?

Un altro capitolo della spirale discendente di Ezra Miller riguarda la presenza di armi nella sua fattoria del Vermont. Secondo le testimonianze, la preoccupazione degli amici era diventata tale che essi hanno deciso di chiudere tutte le armi da fuoco di proprietà dell'attore in cassaforte, agendo alle sue spalle e tenendogli nascosta la combinazione. Miller avrebbe reagito sprofondando nella depressione, tirando fuori arco e frecce per poi sdraiarsi sul pavimento; secondo le fonti Miller in quel momento era di nuovo ubriaco. L'attore ha avuto il primo ruolo di successo nel film ...e ora parliamo di Kevin del 2011, in cui interpretava un serial killer che uccideva utilizzando arco e frecce. Miller ha dichiarato nel 2018 di essere in possesso degli oggetti di scena del film, dunque è possibile che i testimoni abbiano effettivamente visto l'arco e le frecce utilizzate nel film. Vanity Fair riporta che subito dopo questo episodio Ezra Miller avrebbe chiamato in vivavoce tutte le persone che lavoravano per lui, licenziandole di fronte a un piccolo gruppo di amici. Secondo le fonti l'interprete era contento del risultato, ridacchiando quando dall'altra parte del telefono si metteva a piangere. 

Ai primi di agosto 2022, il dirigente Warner Bros. David Zaslav ha dichiarato di avere tutte le intenzioni di portare il film The Flash in sala nel 2023. Nonostante ciò, The Hollywood Reporter ha riportato che i dirigenti avevano anche considerato l'idea di cancellare il film. Quest'ultima notizia sembra avere rappresentato il "risveglio" di Ezra Miller, che dopo quattro giorni ha rilasciato la sua dichiarazione ufficiale relativa ai problemi di salute mentale di cui abbiamo parlato precedentemente in questo articolo. Secondo fonti vicine all'attore, egli starebbe al momento seguendo una terapia per i suoi problemi. Non ci sono state dichiarazioni ufficiali di Warner Bros. sui problemi personali della star.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Keanu Reeves torna John Constantine, stavolta è tutto vero

Incredibile, dopo 17 anni torna Constantine e sarà ancora Keanu Reeves! Scopri tutto sul nuovo film che segue le vicende del tenebroso occultista.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Keanu Reeves torna John Constantine, stavolta è tutto vero

La notizia è sensazionale: Keanu Reeves tornerà nei panni di Constantine per un nuovo film, prodotto da J.J. Abrams. L'attore ha già interpretato il ruolo nel 2005 nel film omonimo, tratto dai fumetti DC Comics.

Sono passati diciassette anni dall'uscita di Constantine, ma i fan del personaggio e di Keanu Reeves hanno sempre sperato di potere rivedere i loro beniamini sullo schermo. Nella prima pellicola il protagonista è un demonologo e occultista, che cerca di mantenere sulla terra un difficile equilibrio tra le forze angeliche e quelle demoniache. John Constantine si trova ad affrontare in particolare Mammon, il figlio di Lucifero, che vuole scatenare il suo potere sulla Terra. Lo scontro tra le forze del Paradiso e quelle dell'Inferno è al centro del film, pieno di scene d'azione ed effetti speciali. Keanu Reeves è molto efficace nella parte di Constantine, un personaggio che non è affatto il classico supereroe: fuma in continuazione, ha un aspetto un po' trasandato, e la sua anima è dannata, anche se quest'ultimo particolare è al centro di uno dei vari colpi di scena nel film.

Sto cercando altri articoli per te...