Dagli anni '80 ad oggi: i film che raccontano l'estate italiana

Autore: Alessandro Zoppo ,
Copertina di Dagli anni '80 ad oggi: i film che raccontano l'estate italiana

"Passammo l'estate su una spiaggia solitaria e ci arrivava l'eco di un cinema all'aperto", cantava Franco Battiato nella sua Summer on a Solitary Beach.

Le vacanze degli italiani sono lo scenario di numerosi film diventati dei cult, dagli albori del genere con La spiaggia di Alberto Lattuada e #Domenica d'agosto di Luciano Emmer fino all'insolito destino nell'azzurro mare d'agosto che travolge la signora snob Mariangela Melato e il marinaio siciliano Giancarlo Giannini e l'umanità disperata che popola il Casotto di Sergio Citti.

Advertisement

Passati il boom economico e la contestazione, gli anni di piombo e il clima di tensione, gli anni '80 sono quelli segnati dal riflusso e dalla spensieratezza, che trasformano il tempo del solleone in un autentico sottogenere, capace di catturare lo spirito di un determinano momento storico e le sue caratteristiche principali. Almeno fino ad un'altra crisi, quella del 2008, che rimette tutto in discussione.

Ecco una lista di film che hanno raccontato come sono cambiate le ferie degli italiani nel corso degli ultimi quarant'anni, e come il nostro cinema si sia confrontato con storie e personaggi differenti tra il sorriso, la spensieratezza e un immancabile velo di malinconia.

Un sacco bello

1980: Carlo Verdone debutta come regista, sceneggiatore e attore protagonista e rende la Roma di Ferragosto subito iconica. Ogni anno a Vigne Nuove gruppi di persone continuano a radunarsi al palo della morte.

Un sacco bello Un sacco bello Carlo Verdone interpreta tre personaggi diversi in una Roma ferragostana, assolata e deserta. Il film esordisce con Enzo, irriducibile ragazzo prossimo alla trentina, privo oramai d'amici. Leo, ingenuo e goffo ... Apri scheda

Mi faccio la barca

1980: Sergio Corbucci alle prese con la boria dei ricconi, la cafonaggine degli arricchiti e gli amori che non finiscono mai. Indimenticabile Laura Antonelli accanto a Johnny Dorelli.

Sapore di mare

1983: i fratelli Vanzina fotografano la Forte dei Marmi di metà anni '60 e con quell'effetto nostalgia inventano un vero e proprio genere malincomico-balneare.

Advertisement

Acapulco, prima spiaggia... a sinistra

1983: Gigi e Andrea raccolgono l'eredità della commedia scollacciata per canzonare il gallismo all'italiana. Nel cast, spiccano Gegia e una giovane Serena Grandi.

Acapulco, prima spiaggia... a sinistra Acapulco, prima spiaggia... a sinistra Gigi e Andrea sono due trentenni scansafatiche ancora alle dipendenze dei genitori che sognano di trascorrere una vacanza avventurosa sulle spiagge di Acapulco. Viste le loro misere finanze, devono però ... Apri scheda

Chewingum

1984: il college-movie sbarca in Italia con Biagio Proietti che dirige un cast stracult, da Maurino Di Francesco a Mara Venier.

Mustang / CG Entertainment
Il cast del film Chewingum
Da Isabella Ferrari a Mauro Di Francesco: il cast '80 di Chewingum

Giochi d'estate

1984: il filone delle commedie sentimentali vacanziere colpisce ancora. Tutta l'attenzione nel cast è per Natasha Hovey.

Advertisement

Giochi d'estate Giochi d'estate Un gruppo di ragazzi in vacanza a Porto Rotondo vive turbamenti d'amore e svariate vicende sentimentali. C'è chi ostenta ricchezze improbabili e chi è un vero nababbo suscitando le invidie ... Apri scheda

Yesterday, vacanze al mare

1985: Claudio Risi dirige per la televisione questa mini-serie tutta romanticismo e solleone con un cast "stellare" di comici dell'epoca, su tutti ovviamente Jerry Calà.

L'estate sta finendo

1987: il sottogenere vacanze estive giovanili si sta esaurendo. Francesca Archibugi collabora a quest'esemplare in via d'estinzione, ispirato alla celebre hit dei Righeira e interpretato (tra gli altri) dalla figlia di Duccio Tessari.

Montecarlo Gran Casinò

1987: Vanzina torna sul luogo del delitto con una commedia ad episodi che s'intrecciano al Casinò di Montecarlo per descrivere gli italiani in vacanza e attorno al tavolo verde. È il periodo del successo televisivo del Drive In e nel cast ci finiscono Beruschi, Ezio Greggio e persino Paolo Rossi.

Rimini Rimini

1987: Corbucci affonda sull'estate romagnola e anticipa in qualche modo il "cinecocomero". Gli episodi migliori sono quelli con Paolo Villaggio pretore integerrimo che scopre il "gatto" di Serena Grandi e Guido Micheli che canta Champagne e fa la "carriola" con Laura Antonelli. Con un sequel: Rimini Rimini - Un anno dopo.

Abbronzatissimi

1991: ultimi vagiti per il genere gag e bellezze al bagno. Accanto a Jerry Calà spuntano Teo Teocoli e Alba Parietti. Anche in questo caso, il successo al botteghino porta ad un seguito: Abbronzatissimi 2 - Un anno dopo.

Abbronzatissimi Abbronzatissimi Storie che si intrecciano in una Rimini estiva: l'amore tra un pianista di piano bar, Billy Damasco, e la bella proprietaria di un complesso turistico, che vorrebbe farsi togliere di ... Apri scheda

Saint Tropez - Saint Tropez

1992: Castellano e Pipolo, sulla falsa riga di Rimini Rimini, scrivono e dirigono quattro episodi per raccontare gli italiani "cafonal" in Costa Azzurra. Super-scult l'episodio con la Parietti killer della mafia.

Piccolo grande amore

1993: i Vanzina frullano Baglioni con la fiaba da fotoromanzo e lanciano il divo delle teenager Raoul Bova.

Caro diario

1994: Nanni Moretti va in giro in Vespa nella Roma deserta di Ferragosto, viaggia con l'amico Gerardo (Renato Carpentieri) alle isole Eolie e racconta la sua odissea, vissuta realmente, con la malattia. L'estate è solitudine e smarrimento, specie in un paese che "ha così sfrenatamente voglia di ridere". Ma che cosa c'è da ridere?

Caro diario Caro diario Nel primo episodio ("In Vespa") Nanni Moretti vaga per una Roma estiva e semideserta, va al cinema, raggiunge il Lido di Ostia fino al luogo in cui è stato ucciso ... Apri scheda

Io ballo da sola

1996: Bernardo Bertolucci accompagna nella campagna toscana la 19enne Lucy, arrivata dagli Stati Uniti per trascorrere l'estate con il padre e una coppia di amici. Tutto il film gira attorno a Liv Tyler e alla sua conturbante e selvaggia bellezza.

Io ballo da sola Io ballo da sola Orfana di madre, la diciottenne Lucy è mandata dal padre in Italia per una vacanza estiva, ospite di una coppia di inglesi che abitano in una villa di Gaiole in ... Apri scheda

Ferie d'agosto

1996: Paolo Virzì coglie quel profondo cambiamento che, a metà degli anni '90, sta trasformando gli italiani. Oltre destra e sinistra, sull'isola di Ventotene nella bollente settimana di Ferragosto.

Ferie d'agosto Ferie d'agosto Ventotene, estate. Due nuclei famigliari diametralmente opposti per abitudini ed orientamenti politici si scontrano sulle questioni più banali. Apri scheda

Tre uomini e una gamba

1997: il fortunato esordio al cinema di Aldo, Giovanni e Giacomo è una commedia on the road da Nord a Sud, durante una calda estate in compagnia di un Garpez.

Tre uomini e una gamba Tre uomini e una gamba I tre amici Aldo, Giovanni e Giacomo si mettono in viaggio verso il sud Italia per il matrimonio di uno di loro con la futura moglie. Durante il tragitto il ... Apri scheda

L'estate di Davide

1998: Carlo Mazzacurati racconta la fine dell'adolescenza con questo maliconico (e purtroppo dimenticato) racconto di formazione ambientato d'estate nel Delta del Po.

Pane e tulipani

2000: la storia d'amore della casalinga campana Rosalba (Licia Maglietta) dimenticata in un autogrill e del cameriere islandese Fernando (Bruno Ganz) è ambientata da Silvio Soldini in una insolita e romantica Venezia estiva, tra il sogno e il brusco risveglio.

Advertisement

Dillo con parole mie

2003: Daniele Luchetti racconta gli adolescenti del nuovo millennio durante le vacanze estive, in questo caso sull'isola di Ios. Spiccano nel cast Stefania Montorsi e Giampaolo Morelli.

Io non ho paura

2003: Gabriele Salvatores adatta il romanzo di Niccolò Ammanniti e ricostruisce ad altezza di bambino la caldissima estate del 1978, nel paesino di Acque Traverse, dove gli adulti cattivi tengono un ragazzino segregato in un pozzo. 

Che ne sarà di noi

2004: Giovanni Veronesi accompagna tre giovanotti freschi di maturità nella loro vacanza speciale nella "Caldera" di Santorini. A guidare questi scapestrati maturandi, esponenti della generazione "del niente", c'è Silvio Muccino.

Notte prima degli esami

2006: la maturità ancora al centro degli interessi della commedia all'italiana. Stavolta con Fausto Brizzi alla regia e i figli della media borghesia romana al centro della scena. Con un "newquel" del 2007, Notte prima degli esami - Oggi.

Notte prima degli esami Notte prima degli esami Roma, 1989. Luca Molinari, liceale, preoccupato per gli imminenti esami di maturità, conosce ad una festa la bella Claudia, di maturità anche lei. Luca si innamora subito della ragazza e ... Apri scheda

Pranzo di ferragosto

2008: Gianni Di Gregorio esordisce scrivendo, dirigendo e interpretando questa piccola, essenziale e deliziosa commedia ambientata nel centro deserto di Roma alla vigilia di Ferragosto. Una storia autobiografica sul mondo degli anziani e degli abbandoni estivi.

Un altro pianeta

2008: una mattinata d'estate sulla spiaggia di Capocotta, vicino a Torvaianica. L'esordio di Stefano Tummolini costa 980 euro e racconta con aspra delicatezza gli amori clandestini e le solitudini che si incrociano oltre le dune di sabbia.

Un'estate al mare

2008: Carlo Vanzina mette a punto il "cine-cocomero" con sette episodi di classica tradizione balneare. Il giovedì richiama direttamente il film di Dino Risi con Walter Chiari.

Un'estate al mare Un'estate al mare Sette episodi tutti da ridere che vedono come protagonisti alcuni dei principali esponenti del genere, vecchi e nuovi, ognuno alle prese con rocambolesche situazioni e gag surreali... Apri scheda

Un'estate ai Caraibi

2009: Vanzina ci ricasca e gira un altro cinepanettone al mare, incrociando le varie storie di turisti italiani nelle favolose spiagge esotiche delle Antille. Stracult l'apparizione del sosia di Berlusconi.

Un'estate ai Caraibi Un'estate ai Caraibi Roby è un bancario napoletano a cui viene diagnosticato per errore un tumore in fase terminale, Angelo è l'autista zelante di un volgare palazzinaro romano, Max è lo speaker radiofonico ... Apri scheda

Viola di mare

2009: Donatella Maiorca porta sullo schermo il romanzo Minchia di re di Giacomo Pilati, la storia d'amore tra due donne, Angela (Valeria Solarino) e Sara (Isabella Ragonese), ambientata nella Sicilia dell'Ottocento bruciata dal sole e da convenzioni e bigottismi.

Viola di mare Viola di mare In una piccola isola immaginaria della Sicilia ottocentesca, durante lo sbarco dei Mille, la venticinquenne Angela cerca di sopravvivere allo scandalo della propria omosessualità, accettando di fingersi uomo. Rinchiusa in ... Apri scheda

Il compleanno

2009: due coppie di amici trascorrono le vacanze estive a Sabaudia. Il ritorno del figlio di una di loro, che ha passato cinque anni negli Stati Uniti, scatena passioni e conflitti sopiti. Un mélo estivo vecchio stampo, diretto da Marco Filiberti, al suo secondo film.

Il compleanno Il compleanno Matteo, psicanalista di successo, è il marito premuroso di Francesca e il padre affettuoso di una bimba di pochi anni. Invitato a trascorrere l'estate e a condividere la casa da ... Apri scheda

Mine vaganti

2010: Ferzan Özpetek si confronta per la prima volta con la commedia familiare ed è pronto a "far cadere una serie di luoghi comuni molto radicati nella società italiana". Il set è la Puglia dei Cantone, che accolgono per l'estate il ritorno del figlio Tommaso (Riccardo Scamarcio), non proprio quello che tutti si aspettavano.

Mine vaganti Mine vaganti "Non farti mai dire dagli altri chi devi amare, e chi devi odiare. Sbaglia per conto tuo, sempre." È il monito che l'anziana nonna rivolge al nipote Tommaso rientrato a ... Apri scheda

Basilicata coast to coast

2010: l'esordio alla regia di Rocco Papaleo è una commedia etno-musicale on the road, durante una soffocante estate lucana verso il festival del teatro-canzone di Policoro. Tra gli interpreti, spicca una Giovanna Mezzogiorno mai così misurata.

Basilicata coast to coast Basilicata coast to coast Da ragazzi erano una band di provincia, adesso sono un professore di matematica, un tabaccaio, un falegname e un attore. Non suonano insieme da più di dieci anni. Ma la ... Apri scheda

Immaturi

2011: Paolo Genovese mette insieme un cast assortito (da Ricky Memphis e Barbora Bobulova a Luca e Paolo) per una commedia leggera che riporta in auge il filone maturità e crescita. Inaspettato successo di botteghino, ha generato il sequel #Immaturi - Il viaggio e una serie televisiva.

L'estate di Giacomo

2011: l'esordio di Alessandro Comodin è il delicato ed emozionante ritratto di un caldo pomeriggio d'estate, lungo le rive del Tagliamento, del 19enne sordo Giacomo e della sua amica Stefania. Un'estate di scoperta dell'identità e dei sentimenti, raccontata in bilico tra documentario e finzione.

Terraferma

2011: è l'estate degli sbarchi sulle coste e della tragedia dell'immigrazione. Emanuele Crialese affronta questi temi attraverso le vicissitudini di una famiglia di pescatori, durante i mesi estivi di duro lavoro per le vacanze di chi dalla "terraferma" arriva per qualche giorno di svago e relax.

Tutti al mare

2011: Matteo Cerami, il figlio di Vincenzo, rifà Casotto di Sergio Citti, sceneggiato a suo tempo dal padre. Una commedia corale sull'Italia di oggi, dominata da Marco Giallini e dalle apparizioni di Gigi Proietti.

Via Castellana Bandiera

2013: Emma Dante debutta al cinema scaraventando l'algida Alba Rohrwacher per le viuzze di Palermo strette tra il mare e la montagna, durante un'estate rovente da western. Nella sfida tra donne, vince Elena Cotta, premiata con la Coppa Volpi a Venezia.

In grazia di Dio

2014: la crisi attanaglia l'Italia e il cinema estivo si adegua. Edoardo Winspeare racconta la storia di quattro donne che non si arrendono sotto il sole cocente delle Finibus Terrae, la zona del Salento di Giuliano di Lecce, Corsano e Tricase.

La guerra dei cafoni

2016: ancora le terre pugliesi, stavolta in un esordio sorprendente (di Davide Barletti e Lorenzo Conte) tratto dal romanzo di Carlo D'Amicis e ambientato a metà anni '70 sull'"isola che non c'è" di Torrematta. Finalmente la lotta di classe torna sullo schermo.

Odio l'estate

2020: Aldo, Giovanni e Giacomo si reinventano con una commedia agrodolce su tre famiglie durante la più classica delle estati italiane. Un film che è una presa di consapevolezza.

Odio l'estate Odio l'estate Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo ... Apri scheda

Sotto il sole di Riccione

2020: dal primo luglio su Netflix c'è la commedia ispirata alla canzone dei Thegiornalisti, diretta dagli esordienti YouNuts! e scritta da Enrico Vanzina come ricordo e omaggio al fratello Carlo.

Sotto il sole di Riccione Sotto il sole di Riccione È subito amicizia per un gruppo di teenager in vacanza sulle affollate spiagge di Riccione e alle prese con problemi di coppia, storie d’amore e appuntamenti. Apri scheda

Pronti ad un'altra estate sullo schermo e sotto l'ombrellone con il "sequel spirituale" di Sapore di mare?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Dov'è la casa dei tigli di Odio l'estate? Le location del film di Aldo, Giovanni e Giacomo

Lecce, Bari, Ugento, Otranto e il Salento sono le località protagoniste assolute della commedia del trio, tanto che persino alcune scene di Milano e Follonica sono state girate in Puglia.
Autore: Alessandro Zoppo ,
Dov'è la casa dei tigli di Odio l'estate? Le location del film di Aldo, Giovanni e Giacomo

Odio l'estate è il ritorno in grande stile di Aldo, Giovanni e Giacomo. Dopo i passi falsi di Fuga da Reuma Park e Il ricco, il povero e il maggiordomo, il trio ritrova Massimo Venier alla regia (assente dai tempi di Tu la conosci Claudia?), mette insieme un magnifico cast femminile (Lucia Mascino, Carlotta Natoli e Maria Di Biase) e impreziosisce il tutto con le musiche di Brunori e le spassose apparizioni di Michele Placido e Massimo Ranieri.

Il risultato è una commedia dolceamara (con finale tragicomico) con la quale i tre riescono in un'impresa difficilissima: reinventarsi senza cadere nel patetico. Il canovaccio è sempre lo stesso: tre sconosciuti completamente diversi tra loro (Aldo l'ansioso e fannullone, Giovanni il pignolo con lavoro in bilico, Giacomo l'arrogante in crisi matrimoniale) vittime di un errore immobiliare e costretti a condividere la stessa casa per le vacanze estive con le rispettive famiglie. Ma stavolta, rispetto al recente passato, è lo svolgimento a sorprendere.

Sto cercando altri articoli per te...