Flight, trama e finale del film con Denzel Washington

Autore: Simona Vitale ,
Copertina di Flight, trama e finale del film con Denzel Washington

Diretto da Robert Zemeckis, Flight è un film drammatico del 2012 che vede Denzel Washington nei panni del protagonista William "Whip" Whitaker Sr.,un pilota di linea alcolizzato. La pellicola, generalmente acclamata dalla critica sia per quanto riguarda la regia che l'interpretazione di Washington, è stata ben accolta anche dal pubblico. 

Flight, infatti, è stato realizzato con un budget di circa 31 milioni di dollari, ma è arrivato ad incassarne oltre 161 al box office mondiale. La storia narrata nel film è liberamente ispirata all'incidente aereo del volo Alaska Airlines 261.

Advertisement

La trama

Flight Flight In un mattino d’autunno il South Jet 227 parte da Orlando, al comando di Whip Whitaker, per un volo di routine. L’aereo però s’imbatte presto in una turbolenza ed entra ... Apri scheda

Il pilota di linea Whip Whitaker (Denzel Washington) si risveglia nella camera di un albergo di Orlando, dopo una notte di sesso e alcool trascorsa insieme  all'assistente di volo Katerina Márquez. L'uomo, che deve tornare al comando del volo SouthJet 227 per Atlanta, per svegliarsi del tutto e smaltire i postumi della serata si aiuta con la cocaina. Il volo subisce forti turbolenze al decollo. Il copilota Ken Evans subentra al comando, mentre Whip è discretamente intento a versare della vodka nel suo succo d'arancia per poi decidere di schiacciare un pisolino. Whip si sveglia di soprassalto mentre l'aereo scende in picchiata. Incapace di riprendere il controllo del velivolo, Whip è costretto ad effettuare uno schianto controllato atterrando in un campo aperto, ma finisce per sbattere la testa perdendo conoscenza in seguito all'impatto.

Il pilota si risveglia in un ospedale di Atlanta con alcune ferite lievi e viene accolto dal suo vecchio amico Charlie Anderson, che rappresenta il sindacato dei piloti della compagnia aerea. L'uomo gli rivela che è riuscito a salvare 96 delle 102 persone a bordo del velivolo, ma ha però perso due membri dell'equipaggio e quattro passeggeri. Charlie gli rivela anche che il suo copilota è in coma. In seguito, Whip scappa di nascosto per fumare una sigaretta e incontra Nicole Maggen, una tossicodipendente che si sta riprendendo da una recente overdose nello stesso ospedale. 

Advertisement

Dopo essersi ritirato nella fattoria del suo defunto padre, Whip incontra Charlie e l'avvocato Hugh Lang (Don Cheadle), che gli rivelano che il National Transportation Safety Board (NTSB) ha eseguito un test antidroga mentre era privo di sensi in ospedale. I risultati hanno evidenziato che Whip era drogato durante il volo. Hugh promette di far annullare il rapporto tossicologico per motivi tecnici e ci riesce. Whip comincia a frequentare Nicole, ma il consumo abituale di droga e alcool da parte dell'uomo si scontra con i tentativi di Nicole di rimanere pulita dalla droga stessa. In seguito, partecipa al funerale di Katerina, quella stessa assistente di volo morta nell'incidente e con la quale Whip aveva trascorso la notte prima del disastro aereo. Al funerale incontra un membro dell'equipaggio sopravvissuto, Margaret, e le chiede di dire all'NTSB che era sobrio.

Whip fa visita al suo co-pilota Ken Evans dopo che questi si è risvegliato dal coma. Evans ha quasi del tutto perso la capacità di camminare e potrebbe non pilotare mai più un aereo. Sebbene sconvolto, Evans sembra non avere alcuna intenzione di dire all'NTSB che Whip aveva bevuto. Nicole, nel frattempo, decide di separarsi da Whip dopo che questi non riesce a rimanere sobrio. Perseguitandolo, i media sorprendono Whip ubriaco dopo che aveva guidato spontaneamente in stato di ebbrezza verso casa della sua ex moglie e del figlio, entrambi risentiti con lui. Rimane con Charlie fino all'udienza dell'NTSB, giurando di non bere più. La notte prima dell'udienza, però, Charlie e Hugh trasferiscono Whip in una stanza d'albergo sorvegliata e del tutto assente di bevande alcoliche. In preda alla voglia di bere e con il suo minibar vuoto, il pilota trova la porta di una stanza adiacente aperta e fa irruzione per procurarsi dell'alcool nel minibar...

Il finale

Paramount Pictures
Flight, Denzel Washington
Denzel Washington in una scena di Flight

Whip viene scoperto da Charlie la mattina seguente, svenuto e ancora ubriaco. Harling lo rimette in sesto con la cocaina. All'udienza, l'investigatrice capo dell'NTSB Ellen Block spiega che la causa principale dell'incidente è da rivenirsi in un difetto al sistema di movimentazione degli impennaggi di coda. La donna elogia Whip per il suo valore e le sue abilità, sottolineando che nessun altro pilota è stato in grado di far atterrare l'aereo nelle simulazioni di prova dell'incidente. Quindi rivela che due bottiglie di vodka vuote sono state trovate nella spazzatura dell'aereo, sebbene le bevande non fossero servite ai passeggeri, e che l'esame del sangue di Whip è stato escluso per motivi tecnici. Quindi afferma che l'unico altro membro dell'equipaggio a risultare positivo all'alcool è stata Katerina. Whip si ferma e capisce che non può incolpare la defunta Katerina per le sue azioni. Si riprende e confessa, ammettendo di essere stato ubriaco il giorno dello schianto e di esserlo anche in quel momento.

Tredici mesi dopo, un Whip in prigione racconta la sua storia a un gruppo di detenuti rivelando di sentirsi finalmente "libero" per la raggiunta sobrietà e di non essere pentito di aver fatto la cosa giusta. Si vede Whip guardare le foto di Nicole, della famiglia e degli amici sul muro della sua cella, insieme ai biglietti di auguri che ha ricevuto per il suo primo anniversario di sobrietà.

Advertisement

L'ex pilota si sta anche impegnando molto per ricostruire il rapporto con suo figlio, che va a trovarlo in carcere e con il quale le cose ora vanno decisamente meglio.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Le (vere) case infestate che hanno ispirato film e serie TV

Il cinema e la televisione hanno ispirato produzioni horror di culto con protagoniste case infestate, ma alcuni di esse sono basate su fatti realmente accaduti.
Autore: Verdiana Paolucci ,
Le (vere) case infestate che hanno ispirato film e serie TV

Chi ha detto che la casa è il luogo più sicuro al mondo? Esistono strutture capaci di mettere i brividi anche solo a guardarle. In apparenza si presentano come ville o castelli lussuosi e ben mantenuti, ma per la le loro storie sono in grado di ispirare film e serie TV dell'orrore davvero terrificanti.

Se Amityville si annovera tra le case infestate più famose del cinema, la tenuta in cui è ambientata la trama della serie TV The Haunting of Hill House è ispirata a fatti realmente accaduti. Il suo sequel, #The Haunting of Bly Manor, invece, è basato su Il giro di vite del romanzo di Henry James, che a sua volta si è ispirato a racconti di fantasmi.

Sto cercando altri articoli per te...