Frank Grillo parla dell'addio di Evans e del prossimo Capitan America

Autore: Mattia Chiappani ,

Ci sono mille e più motivi per cui gli appassionati del Marvel Cinematic Universe attendono con ansia Avengers 4. Ovviamente in cima alla lista c'è il desiderio di scoprire come si concluderà lo scontro con Thanos, ma c'è anche un'altra ragione molto importante, legata più al dietro le quinte del franchise. Per diversi attori infatti, il quarto capitolo della saga di Avengers sarà l'ultimo film previsto dai contratti con i Marvel Studios e tanti appassionati sono curiosi di scoprire come l'uscita di scena di nomi chiave dell'MCU, tra cui Robert Downey Jr. e Chris Hemsworth, sarà gestita.

È ancora possibile che alcuni di questi abbiano deciso di rinnovare il proprio accordo senza annunciarlo al pubblico, ma sappiamo che non è questo il caso per Chris Evans. L'attore, che da quasi 7 anni da il volto a Capitan America, ha infatti più volte dichiarato che Avengers 4 sarà a tutti gli effetti il suo ultimo film nel franchise, pubblicando anche un toccante messaggio di addio al personaggio quando il giorno della conclusione delle riprese. Si aprono quindi moltissime possibilità per l'eroe nel futuro del Marvel Cinematic Universe e apparentemente i Marvel Studios le stanno vagliando attentamente.

Advertisement

Questo almeno è quanto si suppone sulla base dell'intervista che Frank Grillo ha rilasciato al Larry King Now. L'attore conosce bene Capitan America, avendo interpretato il villain Crossbones nel secondo e terzo capitolo della trilogia dedicata all'eroe, e quando gli è stato chiesto chi potesse raccogliere l'eredità di Chris Evans ha risposto così:

Non lo so. Non lo so, ma ci sono stati rumor che sostengono che Capitan America potrebbe essere afroamericano, che potrebbe essere una donna... Insomma, stanno cercando a fondo.

Se queste voci si rivelassero veritiere, confermerebbero l'idea che i Marvel Studios non stanno puntando a un "semplice" recasting, sostituendo Chris Evans con un attore differente. Piuttosto la scelta dovrebbe ricadere su una giustificazione della nuova identità di Capitan America a livello narrativo con il passaggio di testimone da Steve Rogers a un nuovo personaggio.

Advertisement

L'idea che possa essere afroamericano o donna non è nuova. Nell'universo principale dei fumetti Marvel (la cosiddetta Terra-616) lo scudo è infatti stato imbracciato per un periodo da Sam Wilson, già presente nell'MCU nel ruolo di Falcon. Per quanto riguarda invece l'ipotesi femminile non ci sono stati casi di questo tipo nella continuity classica, ma diverse realtà alternative hanno visto una Capitan America donna con personaggi come Shannon Carter, Samantha Wilson e Peggy Carter che hanno assunto questo ruolo.

Sempre nella stessa intervista Frank Grillo ha parlato anche dell'addio di Chris Evans, spiegando come non sia stupito dalla cosa, che la ritiene naturale e che ha apprezzato il fatto di aver lavorato con lui:

Ha fatto il suo corso. Sai, ormai stanno diventando un po' vecchi. [...] Gli voglio molto bene. È una persona eccezionale, è un ragazzo di Boston... È un uomo davvero, davvero adorabile.

Cosa ne pensate? Siete dispiaciuti per l'uscita di Chris Evans dal Marvel Cinematic Universe? Chi credete debba raccogliere l'eredità di Steve Rogers?

Via ComicBook

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Starzplay diventa Lionsgate+, cosa cambia?

Lionsgate+ è il nuovo nome di Starzplay, la piattaforma streaming che propone serie come The Serpent Queen, It's a Sin e Gaslit.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Starzplay diventa Lionsgate+, cosa cambia?

Il servizio streaming Starzplay cambia nome, con un rebrand comunicato il 28 settembre 2022 in via ufficiale. Il nome scelto è Lionsgate+, che suonerà familiare a una larga fetta di pubblico: Lions Gate infatti è una casa di produzione cinematografica molto famosa, che vanta tra i suoi titoli The Day After Tomorrow, Cena con delitto - Knives Out, Zero Contact, nonché le saghe cinematografiche John Wick, Hunger Games e Twilight. Di seguito, il video con il promo di Lionsgate+:

Lionsgate+ è il nuovo nome del servizio in Europa e America Latina, mentre mantiene il nome Starz nel Nord America e il nome Starzplay Arabia nell'Asia sud-occidentale. Dal 29 settembre il nuovo nome e il nuovo logo saranno visibili agli abbonati di molte nazioni, tra cui l'Italia. Lionsgate+ permette di accedere a una libreria di titoli tra cui i drammi in costume della Royal Collection e serie come il thriller Gaslit, il poliziesco Express e i drammatici The Serpent Queen (di cui si può vedere il trailer) e It's a Sin.

Sto cercando altri articoli per te...