Ghost in the Shell: nuovo trailer internazionale

Autore: Alice Grisa ,

Il live-action di Ghost in the Shell, su cui si sono abbattute parecchie polemiche, arriverà tra pochi mesi nelle sale.

Paramount Pictures, distributore del film (che ha prodotto insieme a DreamWorks), ha rilasciato un nuovo trailer internazionale con i protagonisti Scarlett Johansson, Michael Pitt e Takeshi Kitano. Nel cast troviamo anche Juliette Binoche, William Wheeler e Pilou Asbæk.

Advertisement

Il video presenta diverse componenti della cultura orientale, dai kimono alle sequenze e dall'atmosfera del Giappone cyberpunk che caratterizza il manga e l'anime.

Il film è infatti ispirato al franchise di Ghost in the Shell (1995), l'anime diretto da Mamoru Oshii che ha avuto un enorme successo ed è stato declinato anche sotto forma di romanzi e videogame.

Il nuovo trailer sembrerebbe rispettare le premesse (e le promesse) a seguito delle accuse di "whitewashing"(cioè far interpretare ad attori di etnia caucasica personaggi di altre etnie per favorire il successo commerciale dovuto ai "volti noti"). Il sapore del breve video è del tutto orientale, con Scarlett Johansson nel ruolo del Maggiore che si piega a un semplice omaggio (e non alla sovrascrittura) del franchise originario.

Il regista Oshii, in visita sul set hollywoodiano, ha lodato il lavoro dell'attrice protagonista, dichiarando in un video diffuso da Paramount che, secondo lui, il risultato sarebbe stato al di sopra dei prodotti precedenti.

Advertisement

Scarlett Johansson, che interpreta Motoko dall'inizio alla fine, è andata ben oltre le mie aspettative per il ruolo. Sono sicuro che questo sarà il film più bello della serie finora.

Ambientato nel futuristico XXI secolo, Ghost in the Shell racconta la storia di un'agente della sezione 9, deputata a risolvere i crimini informatici e della tecnologia e a prevenire il terrorismo cibernetico. L'agente Motoko (il Maggiore) si troverà ad affrontare un terribile nemico che potrebbe mettere a repentaglio l'intera sicurezza informatica.

Il futuro raccontato in Ghost in the Shell racconta di uomini che possono accedere al web tramite cyber-cervelli e che, rispetto agli altri robot della società, hanno un'anima. La storia s'interroga sulle possibili minacce dei robot e di un mondo interamente computerizzato.

Advertisement
Paramount Pictures
Scarlett Johansson in Ghost in the Shell
Scarlett Johansson sarà all'altezza del ruolo del Maggiore?

Il trailer vi ha incuriosito? Per vedere il film nelle sale italiane bisognerà aspettare il 30 marzo 2017.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Christian Bale: "Tagliate le scene più estreme di Thor 4"

Scopri cosa ha dichiarato Christian Bale sulle scene del suo personaggio tagliate dalla versione finale di Thor: Love and Thunder.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Christian Bale: "Tagliate le scene più estreme di Thor 4"

Christian Bale ha interpretato Gorr nel film Thor: Love and Thunder, disponibile su Disney+. Molti Marvel fan hanno lodato la sua interpretazione e lo annoverano fra i cattivi più memorabili del Marvel Cinematic Universe (MCU). In una recente intervista a Inverse, l'attore premio Oscar ha svelato che alcune scene che aveva girato sono state tagliate dal montaggio finale, perché troppo forti ed estreme.

Bale non ha svelato precisamente cosa accadeva nelle parti eliminate del film Thor: Love and Thunder. Il famoso interprete ha detto che in alcuni momenti sul set ha improvvisato, portando il suo personaggio di villain a punti tanto estremi che Chris Hemsworth si è preoccupato. Bale ha descritto le eloquenti occhiate del collega, che sembravano voler dire che quelle scene avrebbe reso il film vietato ai minori. Le scene dunque sono state tagliate, ma Bale non si è pentito di averle girate, e ha detto che si è divertito molto a recitarle e che è stata una gioia avere la possibilità di spingere il suo personaggio ai limiti, anche se non c'erano molte possibilità che nella versione finale del film rimanessero le parti in questione.

Nell'intervista viene raccontato anche il momento in cui Christian Bale è stato scelto per interpretate il ruolo di Gorr. L'attore si è preoccupato perché nei fumetti Gorr ha un fisico massiccio e imponente quasi quanto Thor, e non riteneva che il suo fisico fosse paragonabile a quello di Chris Hemsworth, che interpreta Thor nei film MCU. Dunque Christian Bale ha chiesto al regista, Taika Waititi, di adattare Gorr per il mondo cinematografico rendendolo un po' diverso: magro e quasi esile, un personaggio che potesse sembrare venuto da un mondo di ombre. Questa dichiarazione fatta da Bale nell'intervista si accorda a una precedente dell'attore stesso, in cui ha raccontato che aveva preso in esame lo strano costume di Gorr nei fumetti, ed era rimasto preoccupato di proporre un'immagine cinematografica di Gorr in perizoma. Il team al lavoro sul film Thor: Love and Thunder è partito da queste considerazione per elaborare un nuovo look per il villain, che è risultato meno muscoloso e meno svestito, ma sempre molto inquietante. 

Thor: Love and Thunder è disponibile sulla piattaforma streaming Disney+, insieme a uno speciale della serie Assembled che mostra il dietro le quinte del film.

Sto cercando altri articoli per te...