In Giappone apre il parco dedicato alle opere dello Studio Ghibli

Autore: Silvio Mazzitelli ,
News
2' 15''
Copertina di In Giappone apre il parco dedicato alle opere dello Studio Ghibli

Il produttore dello Studio Ghibli, Toshio Suzuki e il governatore di Aichi, Hideaki Omura, hanno annunciato che il Ghibli Park, il parco dei divertimenti dedicato alle opere del famoso studio d’animazione, aprirà le sue porte agli appassionati dal prossimo 1° novembre del 2022. L’annuncio è stato seguito da due video promozionali, uno della durata di soli 15 secondi e un secondo molto più lungo della durata di 4 minuti, che illustra le diverse aree tematiche che saranno presenti all’interno del nuovo parco. Il parco aprirà con tre diverse zone dedicate ad alcune delle più famose opere realizzate dallo Studio Ghibli, ma sono in programma l’apertura di nuove aree in futuro.

Ghibli Park: il parco dei divertimenti dedicato alle opere di Hayo Miyazaki

Studio Ghibli

Parco a tema Studio Ghibli

Advertisement

Il Ghibli Park aprirà nella prefettura di Aichi. Il progetto era stato annunciato nel 2018 e nel luglio 2020 sono iniziati i lavori sulle prime tre aree. Il parco avrà la grandezza di 200 ettari e sarà situato all’interno del Parco Moricoro, dove si era tenuto l’Expo del 2005. Al momento le tre aree previste sono chiamate: Ghibli no Daisoko, Seishun no Oka (la collina della giovinezza) e Dondoko no Mori. Il primo sarà un edificio dove all’interno ci sarà un teatro, un caffè e un’area per la realizzazione di mostre di vario tipo. Questa avrà un’estensione di 9600 metri quadrati, circa quattro volte lo spazio occupato dal Museo Ghibli situato a Mitaka vicino Tokyo.

Advertisement

La Foresta di Dondoko avrà al suo interno una riproduzione del sentiero e del tempio visti ne Il Mio Vicino Totoro. All’interno dell’area sarà presente anche una statua di legno dedicata al personaggio di Totoro alta 5,2 metri. Nel parco sarà presente anche una replica del dirigibile vista in Laputa – Il castello nel cielo lunga 6,3 metri, e una ricostruzione della casa della strega vista nel nuovo film d’animazione Earwig e la strega. Sono state già annunciate ulteriori due aree che arriveranno in futuro: Mononoke no Sato, il villaggio ispirato da quello visto nel film Principessa Mononoke e La Valle delle Streghe, tratto dal film Kiki: Consegne a Domicilio. Queste nuove zone dovrebbero essere pronte nella seconda metà del 2023.

Lo staff dietro la realizzazione del parco prevede l’arrivo di un milione di visitatori circa per il primo anno, fino ad arrivare a 1,8 milioni di persone quando il parco sarà completamente aperto nel 2023 con tutte le aree costruite. Per quanto riguarda invece il destino del Museo Ghibli, questo continuerà a rimanere aperto e a proporre mostre e riproduzioni dei personaggi, oltre agli esclusivi corti animati che è possibile vedere soltanto all’interno della struttura.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Studio Ghibli ispira il nuovo video musicale di Billie Eilish

Per la cantante americana è tempo di rivelare la sua passione oltre la musica: il cinema d'animazione giapponese.
Autore: Mara Siviero ,
Studio Ghibli ispira il nuovo video musicale di Billie Eilish

Billie Eilish non smette mai di stupire e di ammaliare il pubblico.

La diciottenne, già vincitrice di ben cinque Grammy Award nell'edizione 2020, ha dimostrato di non essere solo un’amante della musica, ma anche del cinema.

Sto cercando altri articoli per te...