Glee, le accuse di razzismo a Lea Michele: alcuni membri del cast confermano

Autore: Elena Arrisico ,
Netflix
2' 14''
Copertina di Glee, le accuse di razzismo a Lea Michele: alcuni membri del cast confermano

Lea Michele, ex star di #Glee, è stata accusata di razzismo e bullismo dalla sua ex collega Samantha Ware. Secondo quanto dichiarato, Michele avrebbe reso lo show “un inferno vivente” a causa di “microaggressioni traumatiche” ai suoi danni.

Samantha Ware – che nella serie interpretava Jane Hayward – avrebbe risposto a un tweet di Michele, inerente la morte di George Floyd e con l’hashtag #BlackLivesMatter. Sul proprio profilo Twitter, il 29 maggio 2020, l’interprete di Rachel Berry aveva, infatti, scritto:

Advertisement

George Floyd non meritava questo. Non è stato un incidente isolato e deve finire. #BlackLivesMatter.

Due giorni dopo, Ware ha risposto al tweet in questione in modo abbastanza esplicito e diretto:

Ricordi quando hai reso il mio primo lavoro televisivo un inferno? Perché io non lo dimenticherò mai. Credo che tu abbia detto a tutti che, se avessi avuto l’opportunità, avresti c****o nella mia parrucca!”. Una tra le tante microaggressioni traumatiche che mi hanno fatto dubitare della mia carriera ad Hollywood.

Altri membri del cast di Glee, sembrano aver confermato tale teoria, commentando sui propri profili social l’accaduto. Alex Newell (Wade "Unique" Adams) ha postato una GIF eloquente.

Al tweet di Newell, ha risposto Willam Belli scrivendo:

Lea mi ha trattato in modo così disumano da spingermi a lasciare il set di Glee.

Amber Riley (Mercedes Jones) ha fatto la stessa cosa, sul proprio profilo Twitter.

Advertisement

Advertisement

Dabier Snell ha, invece, scritto:

Cara, non mi lasciavi neanche sedere al tavolo con gli altri membri del cast perché ‘non vi appartenevo’. V********o, Lea!

Come detto prima, Samantha Ware ha interpretato il ruolo di Jane Hayward in undici episodi della sesta stagione della serie. Per l’attrice, si trattava del primo ruolo televisivo prima di apparire anche in serie come What/If e #Chicago Med.

Per il ruolo di Rachel Berry – una delle protagoniste della serie - Lea Michele ha ricevuto due nomination ai Golden Globe e una agli Emmy Award. Dalla fine di Glee, l’attrice ha recitato in #Scream Queens e #The Mayor, oltre ad aver proseguito la sua carriera da cantante con la pubblicazione di tre album: Louder (2014), Places (2017) e Christmas in the City (2019).

Creata da Ryan Murphy, Brad Falchuk e Ian Brennan e prodotta dal 2009 al 2015 per 6 stagioni, Glee ha raccontato problemi sociali e adolescenziali, ricorrendo alla musica come tema portante.

Advertisement

Prodotto Consigliato ??? € da Amazon Fox

Lea Michele ha avuto una storia con il collega Cory Monteith (Finn Hudson), dal 2011 fino alla morte prematura di quest’ultimo avvenuta nel 2013. Dal 2016, Michele ha una storia con Zandy Reich, che ha sposato nel 2019 e dal quale aspetta il primo figlio.

Al momento, Lea Michele non ha commentato quanto accaduto.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Paso Adelante: 15 serie da vedere in attesa dell'arrivo su Netflix

Paso Adelante sta per tornare! Non si tratterà di una serie revival né di un reboot, ma lo show spagnolo farà ritorno in TV su Netflix. Nell'attesa, se siete in astinenza da musical, ecco 15 telefilm a cui dare un'occhiata.
Autore: Giulia Greco ,
Paso Adelante: 15 serie da vedere in attesa dell'arrivo su Netflix

I figli degli anni Novanta ricordano bene Paso Adelante, la serie spagnola ambientata nella scuola di arti sceniche di Carmen Arranz con protagonisti Mónica Cruz, Beatriz Luengo, Silvia Marty, Pablo Puyol e Miguel Ángel Muñoz.

Paso Adelante ci ha tenuti compagnia per ben sei stagioni tra il 2004 e il 2006 raccontandoci le vicende artistiche e sentimentali di allievi e professori della prestigiosa accademia d'arte.

Sto cercando altri articoli per te...