Gli autori di Control e Alan Wake già al lavoro su PS5 e Xbox Series X

Autore: Stefania Sperandio ,
Copertina di Gli autori di Control e Alan Wake già al lavoro su PS5 e Xbox Series X

Per Remedy Entertainment è già giunto il momento di guardare alle console di prossima generazione. La compagnia finlandese, autrice di videogiochi acclamati dalla critica come Control e Alan Wake, ha ufficializzato nelle scorse ore di essere al lavoro su diversi nuovi progetti, per realizzare i quali avrà il supporto di un gigante d'eccezione: la statunitense Epic Games, autrice, tra gli altri, di Fortnite e del celebre Unreal Engine.

Il futuro di Remedy

A fare il punto sui progetti della software house scandinava è stato Sam Lake, scrittore e direttore creativo della compagnia, che ha anticipato alcuni dettagli sui giochi in lavorazione. Il primo sarà una produzione AAA (ossia ad alto budget), che uscirà su molteplici piattaforme e che è attualmente in fase di pre-produzione.

Advertisement

Remedy Entertainment

Un'immagine dal videogioco Control
In Control i giocatori vestono i panni di Jesse Faden (interpretata da Courtney Hope), chiamata a svelare alcuni misteri

Il secondo progetto sarà invece di dimensioni più contenute e sarà ambientato nello stesso franchise del primo, misterioso, videogioco annunciato. Viene anche confermato che entrambi i titoli saranno realizzati con Northlight, motore grafico proprietario di casa Remedy Entertainment.

Nonostante PlayStation 5 e Xbox Series X siano attese per la fine di quest'anno, per vedere uscire i nuovi progetti di Sam Lake e compagni servirà ancora qualche anno, anticipano gli sviluppatori.

Advertisement

L'accordo con Epic Games

L'accordo di pubblicazione con Epic Games garantirà a Remedy Entertainment numerosi vantaggi – tra i quali quello di lavorare ai progetti come compagnia assolutamente indipendente. I nuovi giochi saranno infatti pubblicati sotto l'appena annunciata etichetta Epic Games Publishing, che supporterà anche la prossima opera di Playdead (Inside, Limbo) e quella di gen DESIGN (The Last Guardian).

Remedy Entertainment manterrà il completo controllo della proprietà intellettuale, il che significa che qualsiasi gioco stia producendo, sarà di sua proprietà dopo la pubblicazione e sarà libera, in futuro, anche di cercare un altro editore. Inoltre, sarà Epic Games a finanziare completamente i lavori sul gioco, del quale dividerà i profitti esattamente a metà con gli sviluppatori, non appena sarà rientrata dei costi di produzione.

Non ci resta che metterci in attesa di scoprire cosa stia bollendo nella pentola di Remedy Entertainment – che potrebbe sia essere al lavoro su qualcosa di completamente nuovo, sia essere pronta a vedere uscire nuovi episodi dei suoi franchise di maggior successo, forte delle garanzie economiche di Epic Games.

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Jessica Jones e il mistero del titolo cambiato su Disney+

Perché Marvel si è presa il disturbo di cambiare il titolo che appare nella sigla di Jessica Jones, appena caricato su Disney+?
Autore: Elisa Giudici ,
Jessica Jones e il mistero del titolo cambiato su Disney+

Problemi contrattuali o una mossa a lungo, lunghissimo raggio che non abbiamo ancora modo di comprendere? Non è dato sapere, però un fatto è certo: Disney ha alterato il titolo di Jessica Jones, la serie Marvel con protagonista Krysten Ritter. 

Ve l'avevamo anticipato: Disney+ ha aggiunto al suo catalogo tutte e sei le serie TV originariamente prodotte da Marvel Television, una costola dell'universo produttivo Marvel ora assorbita dai Marvel Studios. Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage, Iron Fist, The Defenders e The Punisher sono in sestetto di serie originariamente prodotte da Marvel e lanciate da Netflix sulla sua piattaforma. Correva l'anno 2015 e la Casa del Topo ancora non aveva una sua piattaforma di streaming. 

Sto cercando altri articoli per te...