GLOW, Alison Brie valuta le possibilità di un film conclusivo: "Sono un po' pessimista al riguardo"

Autore: Laura Silvestri ,
Netflix
1' 59''
Copertina di GLOW, Alison Brie valuta le possibilità di un film conclusivo: "Sono un po' pessimista al riguardo"

Sembrava già fatta, e invece il COVID ha rimesso tutto in gioco, e la battaglia è stata persa.

Stiamo parlando di GLOW, l'acclamata serie TV prodotta da Netflix cancellata lo scorso ottobre per via del Coronavirus.

Advertisement

Pur avendo ottenuto un rinnovo per la quarta stagione, e avendo già girato alcuni episodi, lo show ideato da Liz Flahive e Carly Mensch è stato reputato troppo dispendioso e rischioso da portare avanti - vuoi per questioni sanitarie e sicurezza sul set, vuoi per pure e semplici questioni pratico-economiche -, e la sua produzione è stata ufficialmente interrotta.

La decisione ha ovviamente portato grande disappunto tra gli spettatori e lo stesso cast (e crew) della serie, tant'è che si è arrivati subito a proporre la realizzazione di un film che potesse chiudere il cerchio, e fornire un vero epilogo alla storia. L'idea, in effetti, sembrerebbe essere la migliore a disposizione considerata la situazione, ma proprio l'attuale stato delle cose ha portato uno dei membri principali del cast di GLOW ad esprimere dei seri dubbi in merito alla sua fattibilità

Durante il podcast The Fourth Wall di The Playlist (via Comicbook), la protagonista dello show Alison Brie ha infatti commentato:

Sicuramente un film potrebbe concludere degnamente la storia, ma sono un po' pessimista sulla sua effettiva realizzazione, con tutto quello che è successo quest'anno e visto quanto sia complicato tentare di ripartire con le produzioni per via del COVID.

Ma le sue remore non derivano solo dall'attuale situazione sanitaria.

Advertisement

Sono anche parte del cast di Community, che sta cercando ormai da sei anni di realizzare un film legato alla serie. Anche per questo vi dico di non sperarci troppo, perché se accadrà, non sarà certo nell'immediato futuro.

L'attrice non nega che il dispiacere è tanto, specialmente per il fatto che non potrà tornare sul set con i colleghi con cui si è trovata così bene, per raccontare una storia a cui tiene davvero, ma cerca di vederne il lato positivo:

È davvero un peccato. Mi mancherà recitare con queste donne incredibili, Marc Maron e Chris Lowell. Ma sapete, siamo stati così fortunati... Siamo stati fortunati ad aver avuto la possibilità di girare tre stagioni, per me davvero perfette, di uno show televisivo. Lo adoro, e vivrà per sempre su Netflix. Così le persone potranno sempre guardarlo.

E chissà che, prima o poi, quando tutto tutto si sarà sistemato, un film di GLOW non possa arrivare davvero...

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

10 serie cancellate da Netflix che vale comunque la pena di guardare

Sono numerose le serie originali Netflix che sono state cancellate senza ottenere una vera e propria conclusione. Nonostante ciò, ce ne sono alcune in particolare che meritano di essere viste nonostante siano rimaste con un finale aperto.
Autore: Manuela Greco ,
10 serie cancellate da Netflix che vale comunque la pena di guardare

A partire dal 2013, con House of Cards e Orange Is the New Black, Netflix ha iniziato a produrre serie TV originali che, nel corso del tempo, sono diventate sempre più numerose. Alcune di esse, purtroppo, sono state prematuramente cancellate e non hanno ottenuto un vero e proprio finale. Nonostante ciò, ci sono dei titoli che vale comunque la pena di recuperare nonostante siano rimasti incompleti. Scoprite quali.

Attenzione! In questa lista non troverete co-produzioni come #Chiamatemi Anna, ma solo serie originali Netflix.

Sto cercando altri articoli per te...