Godzilla lancia il suo sito internet e la propria linea di alcolici

Autore: Davide Clerici ,
Copertina di Godzilla lancia il suo sito internet e la propria linea di alcolici

Dal 1954 è una delle maggiori icone cinematografiche giapponesi e mondiali.

La sua colossale figura è apparsa in oltre ventinove film nipponici e due trasposizioni hollywoodiane a cui se ne aggiungerà una terza a fine mese.

Advertisement

Stiamo naturalmente parlando di Godzilla (o, come sarebbe più opportuno chiamarlo, Gojira) che proprio il 30 maggio tornerà nelle sale con Godzilla II: King of the Monsters, seguito della pellicola del 2014 di Gareth Edwards.

Il capostipite dei kaijū era anche apparso in Kong: Skull Island, ma solo come pittura rupestre, a indicare proprio l’intento di realizzare un universo condiviso che dovrebbe vedere Godzilla e King Kong scontrarsi sul grande schermo nel 2020, in una sorta di remake del film del 1962 di Ishirō Honda.

Quello che forse in pochi sanno è che Godzilla nasce prima in un libro (pubblicato per la prima volta in Italia alla fine dello scorso anno), scritto da Shigeru Kayama e pubblicato nel 1954 pochi mesi prima del film di cui lo stesso Kayama fu soggettista. Inoltre il gigantesco lucertolone radioattivo è apparso e appare in fumetti, videogiochi, giocattoli, capi d’abbigliamento e gadget di ogni tipo.

Advertisement

Kappalab
Il romanzo di Godzilla
La copertina italiana del romanzo di Godzilla

Tuttavia c’era una cosa che una star come Godzilla non aveva mai posseduto: un sito internet ufficiale. Fino ad ora.

Andando sul sito Godzilla.com, infatti, i fan e i semplici curiosi avranno l’opportunità di avranno l’opportunità di scoprire infinite curiosità sul distruttore di Tokyo e gli altri mostri che ha combattuto in questi sessantacinque anni di attività..

Ma sapete cosa anche mancava a Godzilla tra i vari gadget con su la sua immagine? Una propria linea di alcolici.

Advertisement

Ma ecco che ci pensa Shinanoya, azienda produttrice di liquori che per celebrare l’uscita dell’ultimo film ha deciso di lanciare sul mercato non uno, ma ben quattro tipi di whisky dedicati rispettivamente a Godzilla e ai suoi “colleghi” Mothra, Rodan e King Ghidorah, ognuno caratterizzato da un diverso sapore.

Non sappiamo quanto sarà forte la gradazione alcolica di questi whisky, ma speriamo non al punto da far emettere a chi li beve la classica fiammata radioattiva di Godzilla.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Lo spin-off di Bridgerton si mostra con le prime immagini [VIDEO]

Guarda la prima clip di Queen Charlotte: A Bridgerton Story, lo spin-off di Bridgerton ambientato ai tempi in cui Carlotta conosce il re Giorgio III.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Lo spin-off di Bridgerton si mostra con le prime immagini [VIDEO]

Queen Charlotte: A Bridgerton Story è la miniserie prequel di Bridgerton, scritta da Shonda Rhimes, che narra la vita della famosa regina Carlotta da giovane. È interessante notare che il personaggio si basa su una regina realmente esistita, Carlotta di Meclemburgo-Stretliz, che sposò re Giorgio III nel 1761. Nella serie Bridgerton, la regina Carlotta è interpretata da Golda Rosheuvel, attrice guyanese naturalizzata britannica.

La miniserie è stata presentata all'evento Netflix TUDUM 2022, ed è stato anche mostrata un'immagine dove si vede l'attrice che interpreta Carlotta da giovane in costume: India Ria Amarteifio. L'immagine è quella della copertina di questo articolo. È anche stata presentata una clip molto simpatica della serie, che vedete di seguito:

Nel video si vede proprio la futura regina Carlotta che cerca di scalare un muro, purtroppo senza ottenere successo. Si avvicina a lei un giovane che cerca di indagare sui motivi che spingono la nobildonna all'impresa; solo alla fine si scopre che il ragazzo così bello ed elegante è proprio re Giorgio!

Sto cercando altri articoli per te...