Gretel & Hansel potrebbe dare il via a un universo horror

Autore: Simona Vitale ,
Copertina di Gretel & Hansel potrebbe dare il via a un universo horror

Gretel & Hansel, rivisitazione dark della già celebre e cupa fiaba dei fratelli Grimm Hansel & Gretel, potrebbe dare il via ad un vero e proprio franchise cinematografico di impostazione horror.

Oz Perkins, regista della pellicola nonché figlio del celebre attore Anthony Perkins, è stato ospite del podcast The Bow Creew del magazine statunitense Bloody Disgusting, al quale ha riferito in eclusiva che questo film potrebbe essere solo il prima di una lunga serie. 

Advertisement

Queste le parole del regista:

Senza svelare troppo... la mia idea era quella di creare il nostro mondo di fiabe, il nostro universo di fiabe. Non voglio dire come Shrek, ma sai come in Shrek ci sono tutte le fiabe, coesistono e tu vieni trasportato in quel mondo incantato? Ecco, l'idea è quella di suggerire che non esiste solo questo luogo, ci sono entità tutt'intorno e riferimenti ad altre fiabe. Nel film ci sono un paio di Easter-egg e riferimenti ad altre pellicole e storie più antiche.

Inoltre:

Spoiler alert! Click to reveal

L'idea è quella che Gretel possa uscire da questo film e mettersi in altri guai.

Ecco il podcast condiviso via Twitter proprio dall'account ufficiale di The Boo Crew:

Advertisement

[twitter id="1222179104042041350"]

Il cineasta ha parlato anche della figura del cacciatore, che potrebbe non essere quello che sembra...

Spoiler alert! Click to reveal

Abbiamo introdotto la figura del cacciatore per poi sovvertire quella stessa immagine che ne abbiamo dato. Qui lo abbiamo presentato per quello che è solitamente, perché nelle favole in genere il cacciatore salva tutti e si adopera per salvare tutte quelle persone che non possono farlo da sole. Il cacciatore è ovviamente la persona che uccide il lupo e fa uscire la nonna di Cappuccetto Rosso, e volevo dire: 'ecco, questo il cacciatore'. È davvero impressionante. E ora se n'è andato. Non è la nostra risposta. Non è la risposta a nulla per noi. Quindi, in un certo senso, lo abbiamo presentato allo scopo, poi, di perderlo...

Perkins lascia dunque spazio all'immaginazione e alla possibilità di esplorare e incrociare tante fiabe diverse:

Spoiler alert! Click to reveal

La sceneggiatura che poi mi è venuta in mente è molto più evoluta, perché c'è molto di più in quella sequenza... Quindi sì, l'idea è questa. L'idea è che in una fiaba tutto è potenzialmente magico. Tutto è potenzialmente incantato, no? Così vogliamo avere qualcuno che, umano o meno, fantasma o meno, che sia vivo o che sia morto, rappresenti essenzialmente una pedina di quell'incantesimo. Per me funziona così.

Le parole del regista di Gretel & Hansel sembrano dunque lasciare aperta la possibilità che questa pellicola possa essere solo il primo capitolo di una storia più ampia e destinata a spalancare le porte verso un universo cinematografico molto più grande di quel che pensavamo. E chissà che, un giorno, non ci capiterà di poter guardare la giovane Gretel combattere contro il lupo o Tremotino, altri personaggi celebri di altrettanto famose fiabe dei fratelli Grimm.

Nel frattempo, ricordiamo che Gretel & Hansel (che vanta nel suo cast l'apprezzata e giovane #Sophia Lillis, star di IT e IT: Capitolo 2) arriverà nei cinema italiani il 23 aprile 2020.

Advertisement
Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

La star di Glee sulle accuse di bullismo: "Volevo scusarmi"

Scopri cosa ha dichiarato Lea Michele dopo le accuse ricevute dai suoi colleghi sul cattivo atteggiamento tenuto sul set di Glee.
Autore: Rebecca Megna ,
La star di Glee sulle accuse di bullismo: "Volevo scusarmi"

Lea Michele è stata accusata di cattivi comportamenti sul set della celebre serie TV Glee dai suoi colleghi. Nel 2023 l'attrice è tornata a parlare della questione, ammettendo di aver imparato la lezione di aver tentato di chiedere scusa a tutti loro.

Sembra che Lea Michele abbia compreso i suoi errori, tanto che ai microfoni del New York Times ha rivelato di aver fatto un lavoro su se stessa in questi anni.

Sto cercando altri articoli per te...