La relazione tra Groot e Baby Groot nei film Marvel, spiegata

Autore: Giuseppe Benincasa ,
Copertina di La relazione tra Groot e Baby Groot nei film Marvel, spiegata

Nel 2014 usciva nei cinema il primo film dedicato ai #Guardiani della Galassia, ovvero un'avventura su un gruppo di supereroi per lo più sconosciuti scritta e diretta da un regista che non aveva mai lavorato a un vero blockbuster.

Il risultato del film di James Gunn superò ogni rosea previsione, e i fan impararono ad amare anche quel gruppo di "idioti galattici" formati da Star-Lord, Gamora, Drax, Rocket Raccoon e Groot. Quest'ultimo in modo particolare ha attirato le attenzioni del pubblico poiché si è rivelato essere un personaggio dal cuore tenero e con una caratteristica che nessun altro aveva: il suo vocabolario si limitava a sole tre parole, ossia "Io sono Groot".

Advertisement

La nascita di Baby Groot

Groot era un albero senziente con una resistente corteccia e fornito di rami allungabili a suo piacimento. Purtroppo, però, alla fine di Guardiani della Galassia Groot si sacrifica per salvare i suoi amici.

Alla fine di questa sequenza, Rocket Raccoon raccoglie un rametto di ciò che rimane di Groot e lo pianta in un piccolo vaso bianco.

Da qui nascerà il piccolo Baby Groot, che si vede ballare sulle note della canzone I want you back dei The Jackson 5 nella scena dei titoli di coda del film del 2014. Ebbene il piccolo Groot non è la reincarnazione o una versione più giovane del Groot adulto, ma un nuovo personaggio: di fatto è figlio del primo Groot!

Questa non è una novità per i lettori del fumetto Guardiani della Galassia, ma può esserlo per chi ha visto il film e ha pensato che recuperando un pezzo di Groot si potesse salvare la sua essenza e farlo ricrescere. In realtà non è così, perché si deve considerare che per Groot vale il processo di moltiplicazione per talea delle piante. Questa si effettua tagliando un ramo della pianta per piantarlo in un terreno adatto alla crescita.

Baby Groot è un clone genetico, e il Groot originale è morto

La conferma del fatto che Baby Groot è un personaggio diverso dal Groot originale è arrivata più volte da James Gunn sui social network. In un lungo post su Facebook del 2017 - in cui regista ha scritto del suo "odio" verso i personaggi continuamente riportati in vita nei film e nei fumetti - c'è la conferma di ciò che è successo in Guardiani della Galassia:

Ho anche detto alle persone che non hanno capito mio il tweet originale e che non hanno letto quello successivo [entrambi riferiti alla morte di Groot n.d.R.] e che continuavano a rinfacciarmi il ritorno di Groot che quell'esempio non funziona davvero, perché Groot è morto.

Advertisement

Nello stesso post Gunn ha scritto della differenza tra Groot adulto e baby Groot:

Anche se non credo che sia palesemente ovvio [in Guardiani della Galassia Volume 1], è importante dire che se tu esplodessi e un piccolo pezzo di te iniziasse a crescere in un bambino, io non darei per scontato che quel bambino fossi tu.
Penso che questo aspetto è più ovvio nel Vol. 2 dato che Baby Groot ha una personalità diversa da Groot, non ha nessuno dei suoi ricordi ed è molto molto più stupido.

A ulteriore conferma di ciò in un tweet del 27 febbraio 2018 - ormai non più disponibile sulla piattaforma ma riportato anche da The Verge - Gunn ha esplicitamente detto che Baby Groot va considerato come il figlio di Groot.

Advertisement

Marvel Studios
Baby Groot
Baby Groot in Guardiani della Galassia Vol. 2

Dopo il suo arrivo, Baby Groot è apparso da protagonista nel secondo film dei Guardiani della Galassia. Poi, nel 2018, lo stesso personaggio si è visto in versione teenager nel film Avengers: Infinity War (dove è tra le vittime di Thanos). Teen Groot ha anche aiutato Thor a forgiare la sua nuova arma, Stormbreaker.

Per riassumere:

Advertisement

Baby Groot è la reincarnazione di Groot?

No! Baby Groot si può considerare la copia genetica del Groot originale. James Gunn ha esplicitamente dichiarato di considerarlo come il figlio di Groot.

Groot è morto in Guardiani della Galassia?

Sì, purtroppo è morto.

Groot muore in Infinity War?

Il giovane Groot (o Teen Groot) è tra le vittime dello schiocco di Thanos in Avengers: Infinity War. Sparisce davanti agli occhi di Rocket Racoon, ma tornerà successivamente in vita insieme a tutti coloro che erano stati ridotti in polvere dal Titano.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

I Celestiali nel MCU: tutto quello che è stato rivelato sugli antichi esseri presenti in Eternals

In quali film del MCU sono apparsi i Celestiali? Sono ancora vivi? Come sono stati uccisi? Ecco le risposte a queste e altre domande.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
I Celestiali nel MCU: tutto quello che è stato rivelato sugli antichi esseri presenti in Eternals

Fin dal primo trailer di #Eternals si è intuito che i Celestiali potrebbero ricoprire una parte importante del film diretto da Chloé Zhao. Per questi esseri però quella nel lungometraggio degli Eterni non sarà la prima apparizione all'interno del Marvel Cinematic Universe: ecco quindi tutto quello che i film del MCU - non i fumetti - hanno mostrato e detto sui Celestiali.

Le informazioni più importanti sono fornite dai due film sui Guardiani della Galassia diretti da James Gunn. Nel primo capitolo il personaggio del Collezionista, dopo aver introdotto il concetto di Gemme dell'Infinito, parla dei Celestiali come esseri di straordinaria forza. Il concetto di forza però non è limitato a quella fisica ma si espande in un senso assoluto di potenza.

Sto cercando altri articoli per te...