Harry Styles doveva essere il giovane Han Solo nel film stand-alone

Autore: Silvia Artana ,
Copertina di Harry Styles doveva essere il giovane Han Solo nel film stand-alone

Le riprese del film Han Solo: A Star Wars Story sono iniziate a febbraio ed è noto che a interpretare il giovane contrabbandiere sarà Alden Ehrenreich (affiancato tra gli altri da Woody Harrelson ed Emilia Clarke). Tuttavia, le cose avrebbero potuto essere diverse.

Stando a quanto riporta The Sun, i boss Disney avevano in mente un altro protagonista. Qualcuno molto noto nello showbiz, ma non come attore, bensì come cantante. Qualcuno come Harry Styles:

Advertisement

Harry è stato uno dei primi nomi in lizza quando lo studio ha iniziato a pianificare lo spin-off su Han Solo. Anche se non aveva praticamente alcuna esperienza di recitazione, hanno visto in lui il potenziale di una star e hanno pensato che avrebbe dato grande visibilità al progetto.

Per l'artista sarebbe stata un'incredibile occasione per entrare a Hollywood dalla porta principale, ma la carriera nel mondo della musica l'ha costretto a rinunciare:

Quando è stato contattato, Harry aveva un fitto programma di impegni come cantante e sarebbe stato impossibile bloccarlo per tutta la durata delle riprese.

The Sun
Harry Styles nei panni di Han Solo
Harry Styles avrebbe dovuto interpretare il giovane Han Solo

Harry Styles: dal palco a una galassia lontana lontana

Dopo aver raggiunto la fama mondiale con gli One Direction, Harry Styles ha decido di tentare l'avventura solista.

Il suo primo singolo, Sign of the Times, è uscito venerdì 7 aprile e ha immediatamente scalato le classifiche, oltre a ricevere buone critiche da parte degli addetti ai lavori.

Come riporta Billboard, il giovane cantante ha dichiarato che si tratta del pezzo di cui è "più orgoglioso" e ha rivelato che la sua fonte di ispirazione sono state le atmosfere e le sonorità dei Pink Floyd e di David Bowie:

Volevo scrivere qualcosa di onesto e che mi sarebbe piaciuto ascoltare. Credo che sia impossibile non essere influenzati dalla musica che ti ha accompagnato durante la crescita. La musica che ascoltavano i miei e che io ancora oggi ascolto.

E il Duca Bianco potrebbe essere il modello di Harry non solo sotto l'aspetto strettamente musicale. Ziggy Stardust era un artista a tutto tondo, che si è dedicato con successo anche al cinema, e l'interprete di Story Of My Life potrebbe seguirne le orme... fino a una galassia lontana lontana.

Secondo The Sun, gli alti vertici della casa di produzione di Topolino non hanno rinunciato all'idea di ingaggiare il cantante in una delle loro pellicole, in primis quelle che fanno parte dell'universo di Star Wars:

Advertisement

In Disney si è discussa la possibilità di coinvolgere Harry in altri progetti attualmente allo studio. Nel film stand-alone su Obi-Wan Kenobi non può essere il protagonista, ma potrebbe avere una parte più piccola. Harry ha da offrire qualcosa di diverso.

Harry Styles e l'esordio a Hollywood in Dunkirk

Il destino (gli impegni) non ha voluto che Harry facesse il suo esordio sul grande schermo nell'iconico ruolo di Han Solo, ma il cantante è comunque riuscito a mettere piede nel mondo del cinema e a muovere i suoi primi passi a Hollywood.

Advertisement

L'occasione è stata il nuovo e attesissimo film di Christopher Nolan, Dunkirk.

Per partecipare alla pellicola del regista dell'acclamata "trilogia del Cavaliere Oscuro", il giovane artista ha accettato di tagliare la sua celebre chioma (cosa che l'ha fatto sentire "nudo", come ha dichiarato in un'intervista a Elvis Duran and the Morning Show), ma a quanto pare il sacrificio è stato ampiamente ripagato.

Come riporta The Sun, il suo lavoro sul set gli è valso "solo parole di elogio" e l'ha messo nella condizione di "valutare con cura i prossimi ruoli".

Splash News/The Sun
Dunkirk: un'immagine di Harry Styles
Harry Styles con i capelli corti in Dunkirk

Merito di Harry, sicuramente, ma pure di Christopher Nolan, che ha avuto fiducia in lui anche quando i puristi storcevano il naso:

Advertisement

Nel cast ci sono dei nomi di fama internazionale, ma per i ragazzi sulla spiaggia volevamo degli sconosciuti. Harry non era sconosciuto, ma non aveva mai recitato. Così ha fatto l'audizione. Ho provinato migliaia di giovani attori e lui ha vinto.

Insomma, il cantante sembra avere le carte in regola per fare strada (anche) a Hollywood ed è lecito chiedersi se prima o poi appenderà il microfono al chiodo.

Ma anche se sarà così, l'impressione è che passerà ancora del tempo. I fan possono stare tranquilli.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Eva Green nel nuovo film sui Tre Moschettieri [TRAILER]

I Tre Moschettieri: D'artagnan è il nuovo riadattamento francese della storia de I tre moschettieri, dove nel cast spiccano Evan Green e Vincent Cassell.
Autore: Agnese Rodari ,
Eva Green nel nuovo film sui Tre Moschettieri [TRAILER]

I Tre Moschettieri: D'artagnan è il nuovo film diretto da Martin Bourboulon e prodotto dalla casa di produzione francese Pathé Films. Il titolo si riferisce in realtà alla prima parte della dilogia di film diretti da Bourboulon, che rispondono ai nomi di I Tre Moschettieri: D'artagnan - Parte I e I Tre Moschettieri: Milady - Parte II.

Il trailer pubblicato dal canale YouTube di Notorious Pictures (che distribuirà il film in Italia) si presenta con scenografia e fotografia molto curate, che restituiscono un'atmosfera dai toni storici e drammatici.

Sto cercando altri articoli per te...